Forward Racing with Suter Moto2 Machines towards the future

Forward Racing with Suter Moto2 Machines towards the future

The Forward Racing Team is happy to announce the participation in the 2018 World Championship with Suter Moto2 Machines. The ambitious project started with a very positive first test on track in Jerez de la Frontera where Eric Granado and Stefano Manzi had the chance to compare the 2017 Kalex and the Suter MMX2 as used during the past championship. Both riders were immediately able to post competitive lap times and recognize the high potential of Swiss Motorcycle, which lead to the decision to race with Suter machinery during the next season. The team around Giovanni Cuzari, is now eagerly waiting for the arrival of the new 2018 motorcycles in order to prepare in the best possible way for the upcoming season.

 

This collaboration is not restricted to be a simple material supply, but includes a stimulating test program especially, but not exclusively, in view of the preparation of the 2019 World Championship. At the same time, it marks a return to the roots because Suter has been the first supplier during the initial year of Moto2.  Moreover, Suter Industries is one of only two engineering companies in the Moto2 World Championship capable to realize a complete motorcycle in house.  The structure presents besides a large engineering department and an in-house production machinery setup 5 modern engine development test benches, plus 48 employees with vital know-how for a successful project development. For all these reasons the partnership between Suter and the Forward Racing Team will not only create an all Swiss combination, but might be a winning one in future.

7f96937e-0521-41c2-8c61-012dc9fe5c82.jpg

Giovanni Cuzari

“I'm very happy to work again with Suter Industries, which were already a vital part at the beginning of our Moto2 experience. This is a return to the origins; looking back to the past I see not only the same bike supplier but also Milena Koerner, who started the Moto2 experience with us. I still have very good memories of these years, the start of everything, a period of hard work that has rewarded us with fantastic results. During my latest visit to the headquarters, 7 years after my last trip to Turbenthal, I saw great progress and a lot of investments made by this company and I think that Suter Industries is the only engineering in the championship that could bring important updates race by race.”

Forward Racing Team con Suter in Moto2 verso il futuro

Forward Racing Team è lieta di annunciare l’accordo di collaborazione pluriennale con Suter Industries per il Campionato del Mondo Moto2. L’ambizioso progetto è iniziato con un primo test molto positivo nel circuito di Jerez de la Frontiera, dove Eric Granado e Stefano Manzi hanno avuto la possibilità di fare una comparazione tra la Kalex 2017 e la Suter MMX2 usate durante lo scorso campionato. Fin da subito entrambi  i piloti sono stati competitivi e hanno riconosciuto il gran potenziale della moto svizzera, motivo che ha portato alla scelta da parte del Team di utilizzarla per la prossima stagione; la squadra è ora in attesa dell’ arrivo del nuovo materiale 2018 per poter iniziare  al meglio la preparazione del prossimo campionato.

Il grintoso progetto, non si riduce esclusivamente ad una semplice fornitura tecnica, bensì comprende anche un impegnativo programma di test per entrambe le strutture in vista del Campinato 2019, ma non solo, ed è allo stesso tempo un ritorno alle origini, in quanto Suter è stato anche il primo fornitore nell’anno di nascita della categoria Moto2. Suter Industries, inoltre, è attualmente una delle sole due engeneering presenti nel Campionato Mondiale di Moto2 in grado di poter realizzare interamente “in house” una moto. La struttura vanta, oltre che un ampio reparto di ingegneria ed una catena di macchinari di produzione,  ben cinque moderni banchi prova e quarantotto dipendenti forti di un importante know-how. Proprio per questo motivo il connubio Suter - Forward Racing Team non è solo un binomio “a garanzia svizzera”, bensì quella che potrebbe essere una combinazione  vincente.

7f96937e-0521-41c2-8c61-012dc9fe5c82.jpg

“Sono molto contento di tornare a collaborare con Suter Industries, che fu per altro l’inizio della nostra avventura in Moto2. È un ritorno all’origine, infatti guardando al passato, non trovo solo lo stesso fornitore di moto ma anche Milena Koerner, che iniziò con noi l’avventura in Moto2. Personalmente ho bellissimi ricordi di quel periodo, l’inizio di tutto. Periodo di duro lavoro, ma che ci ha ricompensati con ottimi risultati. Durante questa mia nuova visita presso la sede del costruttore, dopo 7 anni,  posso dire di aver notato grandi progressi e nuovi investimenti fatti, e penso che Suter Industries sia, ad oggi, l’unica engeneering di questo campionato in grado di fornire uno sviluppo race-by-race.”

A new moon shines above the skies of Andalusia and the Forward Racing Team.

A new moon shines above the skies of Andalusia and the Forward Racing Team.

On the Spanish circuit of Jerez de la Frontera, where the pre-championship private races were held today and yesterday, Stefano Manzi and Eric Granado, the team's new members, raced for the first time on their respective bikes. The riders were accompanied by excellent weather conditions: 22 ° C outdoor temperature in Southern Spain and 25 ° C on the asphalt. The Forward Racing Team team has focused on welcoming newcomers and also studying the new motorcycle.

In fact, the talented Riminese, who also heralds from he VR46 Riders Academy, took advantage of both days before the winter break. On the first day, he gained confidence on his motorcycle which is similar to the one used in the last championship, but with some untested components, and on the second day, studied even the slightest feature of the 2018 Suter MMX2.

However, the Brazilian completed the first day only, leaving at the last race of the European Speed hampionship in Valencia, which he currently ambitiously sees himself at the top of the standings and could crown him European Champion.


News Letter Manzi2.jpg

Stefano Manzi

“This first test immediately took a positive turn. Yesterday we tested the Kalex 2017 that I used during the season, and I've already had the chance to experiment with technical material for the first time. For example, I worked with the Ohlins suspension. I was able to get to know my new team with which I found myself at ease, finding a balanced mix of professionalism and sympathy. Today we tested the Suter 2017 and I was followed step by step also by a technician from the manufacturer. Along with the guys in the team, we have already been able to find a lot of positive differences over the Kalex 2017 and I can say it’s not bad, indeed! Surely, in order to make the most of all that is new, it will take time and more miles on the track, but I am very confident and positive on all fronts. I want to thank the Forward Racing team for the opportunity they are giving to me, the job we are doing is certainly great, but we are confident that we can do well and achieve ambitious goals together.”


News Letter Granado.jpg

Eric Granado:

"My first day with the Team Forward Racing was very positive. We started to know and understand how we can work optimally with the team and the bike. I would call it an important day in my personal and professional growth. In the first rounds, I progressively tested the bike but without exaggerating. In view of my race last weekend in CEV, where I'm currently battling for the European Champion title, in general I can say that we used this first day to find out as much  data as possible on which to base my winter preparation and understand the relationship with the bike and the team. One day is not much, but it was certainly good to leave the Jerez circuit with an idea of ow I should behave and what are the points to improve from here at the start of next season. I've been able to score more than 70 laps on the track and now I'm even more loaded and enthusiastic in view of my new adventure with the Forward Racing Team. So I hope to be able to prepare myself well before the start of the February tests and to be able to find the right feeling and set-up as soon as possible to be competitive in Qatar. I thank everyone for this great opportunity to return to the world championship, and especially to Giovanni Cuzari. "


News Letter Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari:

"I immediately want to shake hands and thank both drivers who have come to work and have shown the talent that characterizes them on our motorcycle. I am sure that we can grow together and demonstrate all our value and experience that distinguishes us. The tests over the two days have been mainly used by our team's mechanics to accommodate every single detail and to accommodate the new riders, and then to face the best of next season.

I'm sure our pilots will be able to accompany us on this fantastic adventure and to give the best of what we want to achieve. "


La luna nuova splende sopra i cieli dell’Andalusia e per il Forward Racing Team.


Nel circuito spagnolo di Jerez de la Frontera dove ieri e oggi si sono svolti i test privati precampionato, Stefano Manzi e Eric Granado, i nuovi portacolori del team, sono saliti per la prima volta in sella alle rispettive moto. Ottime le condizioni atmosferiche, i 22° C di temperatura esterna del Sud della Spagna e 25° C invece dell’asfalto hanno accompagnato  la performance dei piloti. La Squadra del Forward Racing Team si è concentrata ad accogliere i nuovi arrivati ed anche lo studio della nuova moto.

Infatti il talentoso riminese, anche lui frutto del VR46 Riders Academy, è riuscito a sfruttare entrambi i giorni a disposizione prima della pausa invernale. Il primo giorno riprendendo confidenza con la moto simile a quella dello scorso campionato ma con componenti mai testati da lui ed il secondo giorno studiando ogni minima caratteristica della Suter MMX2 del 2018.

Invece il Brasiliano ha potuto svolgere interamente soltanto la prima giornata, perché è dovuto partire oggi alla volta dell’ultima gara del Campionato Europeo di Velocità a Valencia, che lo vede attualmente in testa alla classifica e che potrebbe incoronarlo Campione Europeo. 


News Letter Manzi2.jpg

Stefano Manzi:

“Questo primo test ha preso da subito una piega positiva. Ieri abbiamo provato la Kalex 2017 che avevo usato anche io durante la stagione, inoltre ho già avuto modo di sperimentare materiale tecnico per la prima volta, per esempio ho lavorato con le sospensioni Ohlins. Ho potuto conoscere meglio la mia nuova squadra, con la quale mi sono trovato subito a mio agio, trovando un equilibrato mix di professionalità e simpatia. Oggi abbiamo provato la Suter 2017 e sono stato seguito passo per passo anche da un tecnico della casa costruttrice. Insieme con i ragazzi del team siamo già riusciti a riscontrare svariate differenze positive rispetto alla Kalex 2017 e posso affermare di non essermi trovato male, anzi! Sicuramente per poter sfruttare al meglio tutte le novità ci vorrà del tempo e più chilometri percorsi in pista, ma sono molto fiducioso e positivo sotto tutti i fronti. Ci tengo a ringraziare il team Forward Racing  per la possibilità che mi stanno dando, il lavoro da fare è sicuramente tanto ma siamo certi di poter fare bene e raggiungere, insieme, traguardi ambiziosi.”


News Letter Granado.jpg

Eric Granado:

”Il mio primo giorno con il Team Forward Racing è stato molto positivo, abbiamo iniziato a conoscerci e capire come possiamo lavorare in maniera ottimale con il team e la moto. Lo definirei un giorno importante a livello di crescita personale e lavorativa. I primi giri ho cercato un feeling progressivo con la moto ma senza esagerare, in vista del mio ultimo week-end di gara nel CEV, dove sto attualmente battagliando per il titolo di campione europeo. In generale posso dire che abbiamo usato questo primo giorno per rilevare quanti più dati possibili su cui basare la mia preparazione invernale e capire il rapporto con la moto ed il team. Un giorno non è molto, ma è stato sicuramente positivo lasciare il circuito di Jerez con un’idea di come mi devo comportare e quali sono i punti da migliorare da qui all’inzio della prossima stagione. Sono riuscito a compiere più di 70 giri in pista ed ora sono ancora più carico ed entusiasta in vista della mia nuova avventura con il Forward Racing Team. Spero quindi di riuscire a prepararmi al meglio prima dell’inizio dei test di febbraio e poter trovare quanto prima il giusto feeling e set-up per poter essere competitivo in Qatar. Ringrazio tutti per la grande opportunità offertami di rientrare nel campionato del mondo, in modo particolare Giovanni Cuzari."


News Letter Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari:

“Ci tengo da subito a salutare e ringraziare entrambi i piloti che si sono messi al lavoro e hanno fatto vedere il talento che li caratterizza in sella alle nostre moto. Sono certo che possiamo insieme crescere e dimostrare tutto il nostro valore e l’esperienza che ci contraddistingue. I test di questi due giorni sono serviti sopratutto ai meccanici del nostro Team per sistemare ogni singolo dettaglio e per accogliere i nuovi piloti, per poi affrontare al meglio la prossima stagione.

Sono certo che i nostri piloti ci potranno accompagnare in questa fantastica avventura e a dare il meglio per il raggiungimento degli obiettivi che vogliamo preporci.”

Forward Racing concludes 2017 season inside the points

Forward Racing concludes 2017 season inside the points

Bright sunshine greeted the Forward Racing Team duo of Lorenzo Baldassarri and Luca Marini on the ultimate day of the 2017 Moto2 World Championship season. Thereby, Baldassarri was able to recuperate 16 positions and to finally reach the points, while Marini was fighting hard to complete the last Grand Prix in the best possible way.
 
As soon as the lights went out Baldassarri initiated his chase for glory. Starting from the last row of the grid, the 21-year old made up four positions already on the first lap and kept progressing impressively to arrive in 17th by half-time of the race. Following 27 demanding laps, Baldassarri ultimately saw the checkered flag in 15th place in order to close the season in 16th of the overall standings.
 
On the other side of the Forward Racing Team garage Marini recovered two places in the course of lap one, after starting from 26th. Yet, the talented Italian made some progress to arrive in 23rd at the line, although he struggled to find the usual good feeling with his 2017 Kalex machine. Despite various difficulties, Marini was able to improve eight places in the overall standings in comparison to the previous year, finishing his second year in the intermediate class of the World Championship inside the top 15.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 15th (+33.150)
“Honestly today's race has taken an unexpected turn. We had to leave almost from the last position but remained calm and I followed my target, which was to recover as many positions as possible. I was engaged in a great fight for the 15th position that was worth a point and after all, it's really a good result, considering our starting position. I was even 14th in the last lap, but while fighting with Fernandez we touched and therefore I lost it again. With this result I can leave the Forward Racing Team with a smile. I want to thank all those I've worked with in these three years, during which I certainly grew a lot, especially this year, which was particularly complicated for me. I had many disadvantages and a lot of bad luck, but the team always believed in me and I never stopped believing in them and I continued fighting.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 23rd (+54.931)
“The race itself was very difficult. I don’t know why, but during the weekend something went wrong and I just couldn’t find the feeling I was looking for. The good thing is, that I know I gave my 100 percent, but it was not easy, because I wanted to do a good job for the last one, but it was impossible. Overall, it was a decent season, I improved a lot. I want to say thanks to all the guys in our team, because they worked really well, plus we had fun this year, which is the most important thing. In addition, I want to say thanks to Giovanni, as together we did a great job during these two years and I’m glad that I was able to arrive where I am now. It’s just a pity for the final part of the season, because I wanted to do something more, for the team and for me in order to show what we are capable of. I think, that we didn’t received what we deserved, but in any case, it was a positive experience, I enjoyed the time spent here a lot and now I’ll start a new adventure. Thank you to everybody.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“First of all, I want to thank both, Lorenzo and Luca, our fantastic guys and our dear partners, who all played an important part this season, characterized by highs and lows. Through there have been some difficult weekends, our sponsors always supported us and backed us without any excuse, therefore, I am very grateful. As for today's race, we knew from the beginning that it wouldn’t be easy, especially after both of our riders had to overcome many obstacles during the weekend. Lorenzo did well, focusing entirely on his comeback and the goal of bringing home a decent result from his starting position. In general, Lorenzo did not have an easy year, but looking back over these past years together, we have experienced some exceptional moments and for this I want to thank him. For Luca, it was a pity we couldn’t see him off today with a smile on his face, but overall, we appreciated its incredible progress during these two years spent together. I'm really happy that he has grown so well and I'm grateful for all his achievements, especially with the help of his crew. Now we have to turn the page and start a new chapter of our fascinating story already next week with our new entries Stefano Manzi and Eric Granado!”


Il Forward Racing Team conclude a punti la stagione 2017


Un raggio di sole splendeva nel cielo dell’ultimo giorno del Campionato Mondiale 2017 di Moto2 per la coppia del Forward Racing Team. Baldassarri è riuscito a recuperare ben16 posizioni e a raggiungere la zona punti, mentre Marini ha lottato duramente per completare l’ultimo Gran Premio nel miglior modo possibile.
 
Appena si sono spenti i semafori, il numero 7 ha cominciato la sua rincorsa alla rimonta. Partendo dall’ultima fila in griglia, il ventunenne ha conquistato quattro posizioni già al primo giro prima di continuare a migliorare in maniera impressionante ed a meta’ gara era già diciassettesimo, prima di passare sotto la bandiera a scacchi in quindicesima posizione. Il risultato odierno vede Baldassarri chiudere la stagione 2017 al sedicesimo posto nella classifica generale. 
 
Dall’altro lato del box del Forward Racing Team, Marini ha recuperato due posizioni nel corso del primo giro, dopo esser partito ventiseiesimo. In seguito il talentuoso pesarese ha fatto discreti progressi arrivando ventitreesimo al traguardo, dopo aver lottato durante intera gara per trovare il suo feeling con la Kalex 2017. Nonostante le diverse vicisistudini Marini e stato in grado di salire nella classifica generale di otto posizioni rispetto all’anno precedente, concludendo il Campionato del Mondo della categoria Moto2 tra i primi quindici.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 15° (+33.150)
“Onestamente la gara di oggi ha preso una piega inaspettata. Siamo dovuti partire quasi dall’ultima posizione ma sono rimasto calmo e ho seguito il mio obiettivo, che era quello di recuperare più posizioni possibili. Ero impegnato in una bella lotta per la quindicesima posizione che valeva un punto e dopo tutto, e’ davvero un bel risultato, considerando la nostra posizione di partenza. A fine gara ero anche riuscito a guadagnarmi la quattordicesima piazza, ma durante la battaglia con Fernandez ci siamo toccati e ho perso la posizione. Con questo risultato posso lasciare il Forward Racing Team con il sorriso. Voglio ringraziare tutti quelli con cui ho lavorato in questi tre anni, durante i quali di sicuro sono cresciuto molto, specialmente quest’anno, che è stato particolarmente complicato per me. Ho avuto molti inconvenienti e molta sfortuna, ma il team ha sempre creduto in me ed io ho mai smesso di credere in loro e ho continuato a combattere.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 23rd (+54.931)
“La gara in se è stata davvero difficile. Non so perché ma durante il weekend qualcosa è andato storto e non sono riuscito a trovarmi mai a mio agio come avrei voluto. La cosa buona è che so di aver dato il 100%, ma non è stata facile perché volevo fare un buon lavoro in quest’ultima gara, ma di più non mi è stato possibile. In generale, è stata una stagione discreta, ho imparato molto. Voglio ringraziare tutti i ragazzi del nostro team perché quest’anno hanno lavorato davvero bene e ci siamo anche stati bene insieme, che e la cosa più importante. Inoltre, voglio dire grazie a Giovanni, insieme abbiamo fatto un gran lavoro e sono felice di essere arrivato qui dove sono ora. È solo un peccato che in questa parte finale del campionato avrei voluto fare meglio, per il team e per me, per mostrare di cosa sono capace. Penso anche di non essere riusciti ad ottenere quel che meritavamo, ma in ogni caso è stata un’esperienza positiva, mi sono goduto appieno il tempo passato qui e ora comincia per me una nuova avventura. Grazie a tutti.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
"Innanzitutto voglio ringraziare sia Lorenzo che Luca, i nostri fantastici ragazzi e i nostri cari partner, che hanno avuto tutti una parte importante in questa stagione, caratterizzata da alti e bassi. Nonostante ci sia stato qualche weekend difficile, i nostri sponsor ci hanno sempre supportato senza mai lasciarsi perdere d’animo e per questo sono molto grato. Quanto alla gara di oggi, sapevamo fin dall'inizio che non sarebbe stato facile, specialmente dopo che entrambi i nostri piloti hanno dovuto superare molti ostacoli durante il weekend. Lorenzo ha lavorato bene, concentrandosi appieno sulla sua rimonta e sull’obbiettivo di portare a casa un decente risultato rispetto alla sua posizione di partenza. In generale Lorenzo non ha avuto una stagione semplice, ma guardando indietro in questi anni passati insieme, abbiamo vissuto alcuni momenti eccezionali e per questo voglio ringraziarlo. Per quanto riguarda Luca è un peccato che non abbiamo potuto salutarlo oggi con un sorriso sul volto ma in generale, abbiamo apprezzato i suoi incredibili progressi durante questi due anni trascorsi insieme. Sono davvero felice che sia cresciuto così bene e sono grato per tutti i suoi obiettivi raggiunti anche con il contributo dei suoi tecnici. Ora dobbiamo voltare pagina e iniziare un nuovo capitolo della nostra affascinante storia già dalla prossima settimana con i nostri nuovi alfieri Stefano Manzi ed Eric Granado!”

Final battle awaits Marini and Baldassarri in Valencia

Final battle awaits Marini and Baldassarri in Valencia

The 18th round of the Moto2 World Championship, which draws a line to the 2017 season this weekend in Valencia promises to be a challenge for Forward Racing Team’s Luca Marini and Lorenzo Baldassarri following an incredible tide qualifying session, in which all riders of the highly-competitive intermediate class concluded in less than two seconds.
 
However, Marini did well to improve in FP3 by nearly one second on his time from Friday, plus he lowered his best lap again during qualifying practice. After 45 intense minutes, the 20-year old was just over a second behind the top, yet due of the tightness of the field, he will have to show a brave race tomorrow in order to complete the Championship on a high note. Likewise, Baldassarri will face demanding 27 laps, although he missed out on the top 10 by just seven tenths of a second, following a complicated weekend so far.
 
Nonetheless, Marini and Baldassarri will now use the precious time during tomorrow's warm up to prepare themselves in the best possible way before the lights turn off for the last Grand Prix of the season at the 4.005-kilometer-long Ricardo Tormo Circuit in Spain at 12.20 local time.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 26th (1’36.208)
“Overall today was not easy, but my feeling with the bike definitely improved in comparison to yesterday. Anyway, I can’t be happy with the result, as I struggle to understand why I am even slower than last year on this track. Especially because I think I have really made progress this year, in first place thanks to the great support of the team, therefore I can’t figure out what is going on this weekend. However, I’ll continue to work on my pace and hope to be able to fight with the other guys in order to enjoy the last race of the season.” 


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 31st (1’36.403)
“We didn’t have an easy time today and honestly speaking, I’m really disappointed. We tested many different things on the bike, but apparently, we didn’t find the right direction and although we were working a lot, my feeling is not like I wish it to be. We just analyzed the data and I'm convinced that we finally found a better solution for tomorrow morning. However, we’ll keep trying and hopefully improving before the big finale.”


La battaglia finale attende Marini e Baldassarri a Valencia


Il diciottesimo ed ultimo round del Campionato del Mondo di Moto2 promette di essere una sfida aperta per i giovani piloti del Forward Racing Team. Nella giornata odierna si è dimostrato nuovamente quanto sia competitiva questa categoria intermedia, dove durante un’incredibile sessione di qualifiche si è registrato un distacco inferiore ai due secondi tra tutti i piloti della griglia di partenza.
 
Nelle FP3 Marini è riuscito ad abbassare il suo record personale di quasi un secondo rispetto alle prove libere di venerdì, prima di miglioralo ulteriormente durante la sessione cronometrata. Dopo 45 intensi minuti, il 20enne ha concluso la prova a poco più di un secondo dalla testa dello schieramento. In vista della gara di domani il giovane pesarese dovrà tirar fuori tutta la sua grinta per completare il campionato in maniera positiva. Allo stesso modo, Baldassarri affronterà i 27 ed impegnativi giri del complesso tracciato valenciano, infatti il suo tempo registrato è a soli 7 decimi dalla top 10.
 
Fino al momento in cui i semafori non si spegneranno sul tracciato spagnolo, entrambi i portabandiera, Marini e Baldassarri, avranno ancora tempo utile nel warm-up di domani per prepararsi al meglio e concludere la loro stagione con il Forward Racing Team nel migliore dei modi. L'ultimo Gran Premio di stagione sui 4’005m del Circuito Ricardo Tormo inizierà alle ore 12.20.


Luca Marini - 26° (1:36.208)
“Il mio feeling con la moto è decisamente migliorato rispetto a ieri visto che il week-end era iniziato in salita, ma anche oggi non è stato facile. Comunque, non posso dire di essere soddisfatto del risultato, sto cercando di capire perché il mio miglior tempo di quest’anno è più lento di quello fatto nel 2016. Soprattutto perché credo di aver realmente fatto grandi progressi durante questi ultimi 12 mesi, in particolare grazie al lavoro fatto con la mia squadra. Domani mattina continuerò a lavorare sul mio passo di gara e spero di poter competere con i piloti davanti a me e dare tutto me stesso nell'ultima gara della stagione.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 31° (1:36.403)
“Non è stato per niente facile oggi e di questo sono dispiaciuto. Abbiamo cambiato più volte il settaggio della moto, senza trovare la giusta direzione. Ho lavorato tanto con i miei meccanici, ma nonostante tutto non sono riuscito a trovare il buon feeling che ho sempre avuto.  Ora abbiamo analizzato ogni singolo dettaglio e sono sicuro che abbiamo trovato la miglior soluzione per il warm-up di domani mattina. Farò tutto il possibile per ottenere una prestazione degna di un gran finale di stagione.”

Sunshine greets Baldassarri and Marini on day one in Valencia

Sunshine greets Baldassarri and Marini on day one in Valencia

The Forward Racing Team flag holders Lorenzo Baldassarri and Luca Marini were looking to find their pace today for the first day of action at the ultimate Grand Prix of the 2017 season, taking place this weekend at the Circuit Ricardo Tormo close to Valencia. While the sun delivered pleasant weather conditions, both Italians tried hard to perform in the best possible way ahead of their last appearance with the Forward Racing Team.
 
Baldassarri did 23 laps around the unique 4.005-kilometer race track this morning to conclude FP1 just one second behind the top. During the second session of the day, the 21-year old tried to improve further, but found some difficulties, which he is working on together with his highly-experienced crew to further lower his lap time on qualifying day.
 
Meanwhile Marini completed the first practice of the weekend just 0.7 seconds behind his team mate, before further improving his time by 0.102 seconds during the afternoon. The talented Italian completed 42 timed laps during the course of the day, while working hard with his crew in order to find the best possible adjustments for the rest of the weekend.
 
The second day of the last event in 2017 for the ultra-competitive Moto2 class kicks off with the third free practice at 10.55 local time on Saturday.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 23th (1’36.900)
“To be honest, this was not the start we had expected here in Valencia. Although we had a decent base setup and tried to improve, we struggled today. During the second practice session this afternoon, I couldn’t understand, why I was not able to use the rear tyre properly. In the entry of the corners I was nearly losing the rear all the time, therefore I couldn’t run my usual lean angles, even with the new compound. Therefore, we’ll try to figure out what has happened as we need to be ready for tomorrow to perform at our best.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 30th (1’37.526)
“Fairly, I have to admit, that today way tricky. In both sessions I wasn’t really fast, but I think we already understood, what we have to do. For tomorrow, we’ll try a different setup and I’m confident to move up the time sheets in order to catch a decent starting position, as this is always important on this track. We have not been close enough to the top today but we will definitely work on it, also because it’s the last race of the season and I really want to do well.”


Un sole splendente accoglie Baldassarri e Marini a Valencia


Oggi Lorenzo Baldassarri e Luca Marini, sono scesi in pista per il conclusivo Gran Premio di stagione che si svolgerà questo fine settimana, presso il circuito Ricardo Tormo di Valencia.  Una giornata senza nuvole e buone condizioni meteorologiche hanno fatto da scenario all’apertura dell’ultima sfida per entrambi i giovani piloti nei colori del Forward Racing Team, che hanno lavorato sui rispettivi setup in vista della gara di domenica.
 
Durante le FP1, Baldassarri ha concluso 23 giri sui 4’005m del circuito spagnolo, terminando la sua prima uscita ad appena un secondo dalla vetta della classifica. Nella seconda sessione di giornata invece, il ventunenne ha tentato di abbassare il proprio tempo, incontrando però alcune difficoltà sulle quali  lavorerà insieme alla sua squadra, al fine di ridurre il distacco per essere più competitivi durante la qualifica di domani.
 
Dall’altro lato del box, Marini ha chiuso la sua prima sessione di prove libere a soli 0.7 secondi dal suo compagno di squadra, prima di migliorare il suo tempo di 0.102 secondi durante le FP2. Dopo 42 giri cronometrati, registrati nel corso del suo venerdì spagnolo, il talentuoso numero 10 sta analizzando con la sua squadra i dati raccolti per proseguire al meglio il week end.
 
La seconda giornata in pista del round finale del 2017 inizierà per l’ultra competitiva categoria della Moto2 con la terza sessione di prove libere domani alle ore 10.55.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 23° (1:36.900)
“Ad essere onesti non era di certo questo l’inizio di week end che ci saremmo aspettati. Nonostante siamo partiti con un discreto setup di base, che abbiamo provato a migliorare nel corso della giornata, abbiamo faticato molto. Nelle FP2 non riuscivo ad usare bene il posteriore e non ne capivo il motivo, ma in entrata di ogni curva avevo sempre la sensazione di perdere il posteriore, quindi non riuscivo a piegare come al solito, nemmeno con la gomma nuova. Adesso analizzeremo i dati e modificheremo alcuni elementi per dar prova di una performance migliore domain.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 30° (1:37.526)
“Sinceramente, lo devo ammettere, oggi è stata una giornata difficile. In entrambe le sessioni di libere non sono stato molto veloce, ma penso che abbiamo già capito quello che dobbiamo fare in vista di domani. Nelle FP3 proveremo alcuni aggiustamenti che spero ci aiuteranno, per conquistare una buona posizione in qualifica, cosa che è sempre importante in questo tracciato. Il gap dalla vetta della classifica è stato abbastanza importante oggi, e domani lavoreremo per avvicinarci di più ai primi, anche perché essendo l’ultima gara di stagione voglio concluderla bene.”

Marini and Baldassarri gear up for the Grande Finale

Marini and Baldassarri gear up for the Grande Finale

Following an intense three weeks full of racing, the Forward Racing Team duo of Luca Marini and Lorenzo Baldassarri enjoyed some days of rest before returning on track this weekend.  Ahead of the last Grand Prix of the year at the Ricardo Tormo Circuit close to Valencia both riders prepare for the final outing with the Swiss-based squad after two and three years, respectively, full of emotions, success and progress.
 
In two years together with the Forward Racing Team, Marini showed great progress, gradually finding his way towards the top end of the highly-competitive Moto2 field. Now the 20-year-old youngster aims to close his season on a high, after overcoming some recent difficulties. On the other hand, Baldassarri scored his first ever Moto2 win with his crew just one year ago. The determined Italian now wants to recall his full potential at the 4.005-kilometer track in order to celebrate a decent farewell.
 
The 18th Grand Prix of the season will see the Forward Racing Team flag holders go out on the Spanish soil this Friday at 10.55 CET for the first free practice session ahead of a thrilling last round in 2017.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini
“Valencia is the last round of the year and as usual it will be important to give our maximum. I really want to achieve something great in order to leave my guys and the entire team in the best possible way. I think, that the Forward Racing Team, my mechanics and me deserve this more than anything. Apart from that I aim to enjoy myself and have fun on track, which has a quite unique layout, that I like.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri
“I'll arrive in Spain in a positive mood and with the main target being to close my three years with the Forward Racing Team with a strong result. I will certainly do my very best. The track itself is one of the shortest in the calendar, but I like it, especially the last sector with the fast left corner at the end, as we can do some great slides there. I truly hope that after the last rounds the weather will be consistent this weekend and we can start to work hard from Friday on to finally get the outcome we all deserve.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“We arrive in Valencia with mixed emotions. First of all, we can’t wait for the weekend, the fantastic Spanish fans, the unique atmosphere plus we hope that Luca and Lorenzo will be finally able to show their full potential again. We know that they belong to the top and I’m confident we can display this for the last time together during their final outing with our colors, not only to reward our guys for their hard work all season long but as well to please our partners, who backed us in good and bad times.”


Marini e Baldassarri all’attacco per il gran finale


Il duo del Forward Racing Team ha approfittato di qualche giorno di riposo dopo le tre intense settimane di gare oltreoceano, prima di tornare in sella per questo fine settimana. Durante l’ultimo Gran Premio di stagione, che si terrà presso il Circuito de Ricardo Tormo, nei pressi di Valencia, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri saranno protagonisti della loro sfida finale al servizio della squadra svizzera, dopo aver condiviso rispettivamente due e tre anni, pieni di emozioni, successo e crescita professionale.
 
In questi due anni trascorsi insieme al Forward Racing Team, Marini ha consolidato il suo grande percorso portandosi vicino alla vetta dell’ultra competitiva classe della Moto2. Ora, il giovane pesarese mira a concludere la sua stagione in maniera positiva, dopo aver dovuto affrontare, recentemente, qualche difficoltà. Dall’altro lato, Baldassarri, che ha celebrato la sua prima vittoria di carriera l’anno scorso con il Team Forward, è pronto a tornare sui 4’005m di asfalto spagnolo per riportare alla luce il suo vero potenziale e dare un saluto degno di nota.
 
Il diciottesimo Gran Premio di stagione punterà i riflettori sui porta bandiera del Forward Racing Team, che scenderanno in pista venerdì alle ore 10.55 per la prima sessione di prove libere pronti dell’ultimo emozionante round nel 2017.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini
“Valencia è l’appuntamento che chiude la stagione e come sempre sarà fondamentale dare il massimo. Voglio davvero portare a casa un buon risultato per lasciare i miei ragazzi e l’intera squadra nel miglior modo possibile. Penso che non solo io, ma anche il team e i miei meccanici, meritiamo più di ogni altra cosa di portare a casa un piazzamento importante. A parte questo, il mio intento è di divertirmi in pista e far bene. Il circuito stesso ha un layout particolare, ma posso dire che mi piace.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri
“Mi sento molto positivo e preparato prima del mio arrivo in Spagna. L'obiettivo principale sarà senz'altro quello di terminare la stagione con il Forward Racing Team con un buon risultato, e per questo farò del mio meglio. Il tracciato di per se è uno dei più corti del calendario del motomondiale, però mi piace molto, soprattutto il settore conclusivo con l'ultima curva veloce a sinistra, dove si possono fare dei gran traversi. Spero sia un weekend con delle condizioni meteorologiche costanti per poter iniziare a lavorare bene fin da venerdì ed ottenere finalmente il risultato che tutti noi meritiamo.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Arriviamo a Valencia con emozioni contrastanti. Prima di tutto non vediamo l’ora di iniziare il week end con gli incredibili tifosi spagnoli e l’atmosfera unica che contraddistingue questo evento.  Allo stesso tempo siamo convinti che ancora una volta Luca e Lorenzo sapranno dar prova del loro vero potenziale. E' indiscusso che meritano piazzamenti tra i più veloci e sono sicuro che potremo dimostrarlo, per un’ultima volta insieme, durante la loro gara finale con i nostri colori. Ci teniamo particolarmente a concludere l'anno in maniera positiva, non solo per premiare i nostri ragazzi per il duro lavoro svolto durante l’intera stagione, ma anche per regalare qualche soddisfazione ai nostri partner, che ci hanno sostenuto e supportato durante questo campionato nei suoi momenti belli e brutti.”

Forward Racing Team duo without luck in Malaysia

Forward Racing Team duo without luck in Malaysia

The Forward Racing Team duo of Lorenzo Baldassarri and Luca Marini endured a challenging Sunday at the Sepang International Circuit, as both riders were not able to bring home the fruits of their commitment. The scorching and humid 34 degrees during the penultimate race of the 2017 Moto2 World Championship season demanded everything from rider and material today, yet were not the main inconvenience the flag holders had to deal with.
 
In front of nearly 100.000 enthusiastic Malaysian fans Baldassarri came off the line well as he made up numerous positions straight away, completing the second lap in 13th place after starting from the seventh row on the grid. While fighting hard for a points-scoring finish the talented Italian went down in turn eight of the twelfth lap and was unable to conclude the race. Whereas Marini showed an impressive start and eagerly went into turn one, but got sidelined by another competitor.
 
Thankfully, Baldassarri and Marini came away without any major bruises and are primed to get back home after three intense flyaway races in a row in order to recharge their batteries and attack again for the finale Grand Prix of the year in Valencia, Spain.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - DNF
„I can only say that I’m really disappointed about this weekend and I feel incredibly sorry for my team as they did a great job to prepare everything in the best possible way, but unfortunately things just did not work out. During this morning’s warm up I wanted to simulate the race situation and see how my body felt after yesterday’s crash. As soon as the muscles warmed up, it wasn’t too bad at all, therefore I was quite optimistic. I started well, already in the first two corners I was able to recover many positions. But afterwards I was in a sandwich between two other riders and I had a contact with one of them in a corner, so I lost precious time. I tried to make up for it in the following laps, but unfortunately, I couldn’t really find a good rhythm and suddenly lost the front. I hope the bike is ok, like me and we can come back to Valencia with recharged batteries after this challenging three weeks.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - DNF
“Honestly, it’s difficult to find words for today. I came off a great start when the lights went out, but unfortunately, my race was already over in the first corner, when someone took me out. I couldn’t see it coming and wasn’t able to avoid the fall, which is truly a pity after we worked so hard this weekend. This year the luck is not on our side and we can’t do much about it. The next and final race will be Valencia and we definitely need to finish this season in a good way, for the team, for all our sponsors and fans as well as for myself. I also want to take the opportunity to congratulate Franco, because he is a fantastic champion. He won, because he was the strongest this year. Now we focus fully on the finale round and try to do our best one more time.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“There is not much else to say than today was just not meant to be. It’s a real shame what happened to Luca. He was ready to grit his teeth in this oppressive heat, especially following a rather difficult time. We were happy to see him starting that well and he truly deserved a great result, but it was apparently just not meant to be. Likewise, Lorenzo was riding through his pain and gave his best, although it was obviously really tough for him. Sadly, he finished the race shortly after the halfway point. I have to say, that I really admire my guys for their tireless trust, motivation and work and want to thank them for their dedication, as well as all our partners, particularly in times like this. Now we look forward towards Valencia, where we hopefully will be able to terminate this season on a positive note.”


Il Forward Racing Team senza fortuna in Malesia


I piloti del Forward Racing Team, Lorenzo Baldassarri e Luca Marini si sono cimentati in una domenica complicata al Sepang International Circuit, dove purtroppo nessuno dei due è riuscito a portare a casa i frutti meritati del loro sforzo. I roventi e umidi 34 gradi, registrati durante la penultima gara del Campionato del Mondo Moto2, hanno reso la prova molto esigente, sia per i piloti che per le attrezzature e i materiali, che però non si sono di certo identificati come le cause di inconveniente maggiori nella giornata odierna.

Di fronte a quasi 100.00 tifosi entusiasti, Baldassarri è scattato bene dalla griglia di partenza, recuperando numerose posizioni e completando il secondo giro al tredicesimo posto, dopo essere partito dalla settima fila. Mentre lottava per chiudere la sua gara a punti, il promettente marchigiano è caduto alla curva numero 8 durante il dodicesimo giro senza possibilità portare la sua gara a termine. Marini invece ha dato prova di un'ottima partenza, inserendosi nella prima curva vicino alle posizioni di vertice, dove però ha subito un contatto con un altro pilota che lo ha colpito da dietro.

Fortunatamente sia Baldassarri che Marini sono usciti indenni e senza conseguenze dai rispettivi incidenti. Ora tutta la squadra torna in Europa dopo tre settimane consecutive ed intense oltreoceano, per ricaricare le batterie e ripresentarsi all’attacco nell'ultimo Gran Premio dell'anno a Valencia, in Spagna.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - DNF
"Posso solo dire di essere veramente dispiaciuto per quello che è stato questo week end e sono incredibilmente amareggiato per la mia squadra, che ha fatto un ottimo lavoro preparando tutto al meglio, ma sfortunatamente le cose non sono andate per il verso giusto. Questa mattina durante il warm up volevo simulare la situazione di gara per vedere come reagiva il mio corpo dopo la caduta di ieri e devo dire che quando i muscoli erano abbastanza caldi, mi sentivo discretamente bene, quindi ero abbastanza ottimista. In gara sono partito bene, già nelle prime due curve infatti sono riuscito a recuperare numerose posizioni. Poi mi sono ritrovato schiacciato tra due piloti e con uno di loro mi sono toccato in curva, perdendo secondi preziosi. Ho provato a recuperare subito nei giri successivi ma, sfortunatamente, non ho trovato un buon ritmo e all'improvviso ho perso l'anteriore. Spero che la moto sia ok, come me, e di arrivare a Valencia con le batterie ricaricate dopo queste tre settimane lontane da casa."


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - DNF
"Onestamente è difficile trovare le giuste parole oggi. Sono partito molto bene quando si sono spenti i semafori ma, sfortunatamente, la mia gara è finita già alla prima curva quando qualcuno mi ha centrato. Non sono riuscito a vederlo e quindi ad evitarlo, il che è un peccato considerato quanto abbiamo lavorato questo fine settimana. Quest'anno la fortuna non è proprio dalla nostra parte, e sembra che non possiamo fare granché in merito. La prossima gara a Valencia sarà anche l'ultima e vorrei veramente finire bene questa stagione, per il team, per tutti i nostri partner e i nostri fan, ma anche per me stesso. Voglio cogliere l’occasione per congratularmi con Franco per la fantastica vittoria del campionato. Ha vinto perché era il più forte quest'anno. Ora non ci resta che concentrarci pienamente sull'ultimo round dove proveremo a dare il massimo ancora una volta."


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
"Non c’è molto altro da dire a parte che oggi non era la nostra giornata. È un immenso peccato quello che è successo a Luca. Era pronto a stringere i denti in questo caldo opprimente, specialmente dopo il periodo piuttosto duro che ha dovuto affrontare. Eravamo felici di vederlo partire così bene e meritava veramente un buon risultato, eppure si vede che non doveva andare così. Allo stesso modo, Lorenzo stava guidando bene, nonostante il dolore e stava dando il massimo, anche se era chiaramente molto dura per lui. Però sfortunatamente la sua gara è già finita poco dopo il giro di boa. Devo dire che ammiro molto la mia squadra per la loro instancabile fiducia, il loro lavoro, la loro motivazione e la determinazione costante e voglio ringraziarli tutti per la dedizione, così come voglio ringraziare i nostri partner, che ci sostengono specialmente in periodi come questi. Ora guardiamo avanti e pensiamo a Valencia."

Hot and humid Malaysian conditions push Marini and Baldassarri to the limit

Hot and humid Malaysian conditions push Marini and Baldassarri to the limit

The Forward Racing Team duo of Luca Marini and Lorenzo Baldassarri experienced a demanding Saturday at the Sepang International Circuit and prepares to roll up the highly-competitive Moto2 World Championship field from the seventh row on the starting grid tomorrow. Thereby, scorching conditions and asphalt temperatures up to 55 degrees this afternoon delivered a challenging qualifying for the penultimate round of the 2017 season.
 
Marini kicked off the day by improving his lap time by nearly 1.3 seconds in comparison to his record from yesterday’s dry FP1. In doing so, he made up five positions, although he still suffers from his neck and shoulder injury sustained one week ago at Phillip Island. In qualifying the 20-year old did even better, despite the exhausting circumstances at the hot and humid 5.543-kilometer track, riding again nearly one second faster in order to miss out on the top 15 narrowly.
 
In the meantime, Baldassarri commenced FP3 with a similar pace like yesterday, completing the third practice session in ninth place. Therefore, the young Italian headed well-prepared into the all-important timed session and got off the right foot to consistently fight for a promising starting position. However, during the final stages of the practice, he fell off in corner 12, which prevented him from further improving his lap time. He’s set to start the Malaysian GP next to his team mate from the seventh row.
 
The Forward Racing duo remains confident for a strong comeback, which is set to commence at 13.20 local time (5.20 CET) when the red lights will turn off for the 17th race of the season.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 19th (2’07.587)
“First of all, I have to admit, that this Saturday overall was pretty positive, despite the final position in qualifying. Physically I'm quite ok; with the guys of the Clinica Mobile we're doing a good job and I'm sure tomorrow will be even better and I can push harder. In addition, I'm glad that I had a decent pace today, although the track is physical wise really challenging for all riders. This is a great fact ahead of tomorrow, in case the race will be dry. It’s obvious, that we are not where we want to be, but I knew I could not claim too much from myself and my body. At the same time, however, the gap to the first is really small considering the length of the track and the fact that it is the first time I ride here in Malaysia with dry conditions. Tomorrow we will give our best as always and I hope to bring home at least a few points.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 20th (2’07.594)
“Today went quite well until the last minutes of the qualifying and I have to admit, that I’m disappointed with the result. I know that we had the base to do a good session, but at the same time I was not fast enough until that point and just tried to improve. Our goal was to stay inside the top 10, but unfortunately, I run wide on the exit of turn 12 and couldn’t avoid the crash. It’s not the starting position we deserve, especially my guys after the hard work they’ve done so far. I feel very sorry for them. Despite of that, I'm glad I didn’t hurt myself too much and it’s just a few scratches here and there. Tomorrow we will try to recover as many positions as possible and give it our all.”


Il clima malese spinge Marini e Baldassarri al limite


Oggi il duo del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri, ha acquisito ulteriore esperienza sul pretenzioso Sepang International Circuit lavorando ai rispettivi setup in preparazione all’appuntamento malese dell’ultra competitivo Campionato del Mondo Moto2. Date le condizioni climatiche tropicali ed umide con delle temperature dell’asfalto, che oggi hanno superato i 55 gradi, Marini e Baldassarri non hanno avuto un compito facile in questa giornata di qualifica. Domani entrambi partiranno dalla settima fila della griglia di partenza.

Marini ha dato il via alla sua seconda giornata a Sepang migliorando il suo tempo di quasi 1.3 secondi rispetto alle asciutte FP1. In questa maniera il pesarese ha guadagnato ben cinque posizioni rispetto a ieri, nonostante il dolore alla spalla e al collo causato dall’incidente della settimana scorsa in Australia. Durante la qualifica Marini e poi riuscito ad abbassare ulteriormente il suo tempo, malgrado le estenuanti condizioni odierne e il caldo torrido dei 5.543m di pista, mancando di pochissimo la Top15.

Nel frattempo Baldassarri ha dato il via alle sue FP3 con un ritmo competitivo come ieri, chiudendo la terza ed ultima sessione di libere al nono posto. Pertanto, il giovane marchigiano si è approcciato fiducioso e ben preparato all’importantissima sessione cronometrata, iniziando con il piede giusto per lottare per le posizioni più ambite. Purtroppo, negli ultimi e cruciali momenti di qualifica, il numero 7 è caduto alla curva 12, inconveniente che gli ha inevitabilmente impedito di migliorare il suo tempo. Baldassarri partirà domani affianco al suo compagno di squadra dalla settima fila della griglia di partenza.

I due piloti del Forward Racing Team rimangono fiduciosi di mostrarsi protagonisti di una grande rimonta; la loro battaglia comincerà alle 13.20 ora locale (5.20 CET) quando i semafori si spegneranno dando l’inizio al penultimo round di stagione.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 19° (2:07.587)
“Prima di tutto devo dire che la giornata è stata abbastanza positiva, nonostante la posizione finale ottenuta in qualifica. Fisicamente ho recuperato abbastanza bene; con i ragazzi della Clinica Mobile stiamo facendo un ottimo lavoro e sono certo che domani starò ancora meglio. In più sono contento perché, anche se la pista è davvero impegnativa a livello fisico per tutti i piloti, mi sono trovato bene oggi, e questo è un buon auspicio per domani in caso ci fosse gara asciutta. Chiaramente partiamo un po’ indietro, ma sapevo di non poter pretendere troppo da me stesso e dal mio fisico. Allo stesso tempo però il distacco dai primi è davvero contenuto, considerando la lunghezza della pista e il fatto che è la prima volta che giro qua in Malesia sull’asciutto. Domani come sempre daremo il massimo e spero di poter portare a casa almeno alcuni punti per finire questa tripletta in maniera positiva.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 20° (2:07.594)
“Sono molto deluso per il risultato di oggi, soprattutto perché andava tutto abbastanza bene fino agli ultimi minuti delle qualifiche. So che alla base avevamo i requisiti per fare una buona performance, nonostante non fossi ancora velocissimo fino a quel momento, ma stavo migliorando. L’obiettivo di oggi era quello di stare nella Top10, ma purtroppo all’uscita della curva 12 sono andato largo e non ho potuto far nulla per evitare la caduta. Mi dispiace molto partire ventesimo perché per l’ennesima volta partiamo da una posizione che non è la mia e non è nemmeno quella che meritava la squadra dopo il lavoro fatto durante questi giorni. Nonostante tutto sono contento di non essermi fatto troppo male, soltanto qualche botta qua e là. Domani cercheremo di recuperare il più possibile e daremo il nostro massimo.”

Impressive performance from Baldassarri and Marini on opening day in Sepang

Impressive performance from Baldassarri and Marini on opening day in Sepang

Both Forward Racing Team riders, Lorenzo Baldassarri and Luca Marini, showed a strong pace on Friday afternoon at the Malaysian GP. Although the accomplishments on track fade into the background today, as the penultimate round of the 2017 season was overshadowed by the tragic loss of Stefan Kiefer, team manager of the Kiefer Racing Team, who’ll be deep in our thoughts this weekend. At the same time the entire Forward Racing Team wants to express their deepest condolences to his family, team and friends, as his open-minded way and his sportsmanship was appreciated by everyone.
 
On the sporting side, the Forward Racing Team flag holders did a great job during the first day of action to end FP2 in second and seventh position respectively. Baldassarri kicked off the day well in snatching tenth on dry asphalt this morning, while presenting himself in best form during the second session, where the Sepang International Circuit was bathed by tropic rain. The Italian missed out on the fastest time by just 0.034 seconds.
 
Marini was fighting hard after his fall one week ago in Australia and grit his teeth in dry conditions whilst completing 16 laps. After the tropical shower at midday and a treatment by the medical staff of the Clinica Mobile, the 20-year old found riding a lot easier on the demanding 5.543-kilometer-long track. He settled into a fast rhythm to finish the practice less than one tenth away from the top 5.
 
Now both, Baldassarri and Marini feel well prepared for qualifying day, which is set to start at 10.55 local time (4.55 CET) tomorrow with FP3, before the all-important second session of the day at 15.05 (9.05) decides the grid position ahead of the Malaysian Grand Prix.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 10th (2’07.902)
“The first day here in Sepang was really positive. We had the chance to test in all conditions on track, which might turn out to be very useful as the weather for the weekend seems to be unpredictable, therefore it’s important to know that we are competitive in wet and dry circumstances. This morning during my first run it took me some time to find my rhythm, but in the end, I felt strong and was able to set decent lap times in the dry. In FP2, however, I was quick straight away and managed to improve my lines in the exit of the corners. Overall, I have a great feeling with my Kalex and the setup is already at a good point.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 28th (2’09627)
“Overall, we had some mixed emotions today with an encouraging end. This morning I struggled a bit, especially because of the consequences of the incident from Phillip Island. On the other hand, I am happy because with the doctors of the Clinica Mobile we have been able to identify the exact point that causes my pain, so now we know what to do in order to cure me as quickly as possible. This afternoon instead, on the wet tarmac, things went much better, as I was truly fast. The feeling was good, though there are still a couple of things to improve for both, the setup of the bike and myself. However, I’m quite confident for tomorrow, yet, of course, if it’s dry, I’ll have to fight harder, but I will give it my all.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“I don’t feel like talking about our performance today, overall it’s hard to find words, as I’m just sad after we lost a true gentleman today. We feel incredibly sorry for what has happened to Stefan Kiefer, especially for his family at home, but also for his team and friends. Yet, we might be rivals on track, but in the end, we are also a huge family, supporting each other and Stefan was always there to help with his warm and positive character. In horrible moments like this, the entire paddock moves closer together and we will all keep him inside our hearts.”


Impressionante giornata di apertura per Baldassarri e Marini a Sepang


Entrambi i piloti del Forward Racing Team, Lorenzo Baldassarri e Luca Marini, sono stati protagonisti di un incoraggiante venerdì di apertura a Sepang. Nonostante ciò, oggi i risultati in pista passano in secondo piano, perché il diciassettesimo appuntamento del calendario del Motomondiale, è stato oscurato dalla tragica scomparsa di Stefan Kiefer, team manager del Kiefer Racing Team, che rimarrà nei nostri cuori e nei pensieri di tutti questo fine settimana. A tal proposito, l’intera squadra del Forward Racing Team vuole esprimere le più sincere e profonde condoglianze alla famiglia, al team e a tutti gli amici.  La solare personalità estroversa e la sua sportività erano apprezzate e saranno ricordate per sempre.
 
Per quanto riguarda il lato sportivo, i due porta bandiera del Forward Racing Team hanno svolto un ottimo lavoro in questa prima giornata, concludendo le FP2 rispettivamente in seconda e settima posizione.
 
Baldassarri ha dato il via al suo venerdì malese con un decimo posto su asfalto asciutto questa mattina, per poi presentarsi in splendida forma nel pomeriggio, dove ha mancato la vetta della classifica di soli 0.034 secondi dopo che una pioggia tropicale si è abbattuta sul Sepang International Circuit.
 
Dall'altro lato Marini ha stretto i denti concludendo ben 16 giri durante le asciutte FP1, in quanto soffre ancora per le conseguenze riportate dalla caduta di settimana scorsa in Australia. Nel pomeriggio invece il giovane numero 10 è stato in grado di mostrare un ottimo passo, grazie anche alle variate condizioni di pista ed in seguito ad un utile trattamento ricevuto dai fisioterapisti della Clinica Mobile. Il suo miglior tempo infatti lo vede a meno di un decimo di secondo dalla Top5 e molto fiducioso per la giornata di domani.
 
Le attività in pista riprenderanno domani alle 10.55 ora locale (4.55 CET) con le FP3, prima che la sessione cronometrata stabilisca l’ordine in griglia di partenza del Gran Premio di Malesia alle ore 15.05 (9.05 in Italia).


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 10° (2:07.902)
“Oggi è stata una prima giornata davvero positiva qui in Malesia. Abbiamo avuto modo di provare la pista in tutte le condizioni, cosa molto utile dato il meteo instabile previsto per l’intero week end. Stamattina ad inizio turno, sull’asciutto, mi è servito un po’ di tempo per prendere il ritmo, ma verso la fine mi sentivo a mio agio e sono riuscito a trovare il giusto andamento. Nelle FP2 invece ho percepito sin da subito sensazioni migliori e ho potuto provare delle traiettorie più proficue in uscita di curva rispetto alle FP1. Il feeling con la moto è molto buono e domani partiremo già da una base valida.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 28° (2:09.627)
“Stamattina sull’asciutto ho avuto qualche difficoltà, soprattutto a causa dei postumi dell’incidente di Philip Island. In compenso però sono contento perché con i medici della Clinica Mobile siamo riusciti ad individuare il punto preciso che mi provoca dolore e la sua causa, ed ora sappiamo come lavorarci per alleviarlo al meglio. Oggi pomeriggio invece, su asfalto bagnato, le FP2 sono andate molto meglio; ero veloce e non ho avuto problemi. Il feeling era buono, anche se ci sono ancora un paio di cose da migliorare sia per quanto riguarda le mie traiettorie sia per quanto riguarda il set up della moto. Domani staremo a vedere come sarà il meteo: ovviamente sull’asciutto avrò qualche difficoltà in più, ma siamo positivi e sappiamo di poter fare bene.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Oggi non me la sento di parlare delle nostre prestazioni. Provo una grande tristezza ed è davvero difficile trovare le parole per spiegare come ci sente per aver perso un vero gentiluomo. Sono incredibilmente dispiaciuto per quello che è successo a Stefan Kiefer, specialmente per la sua famiglia ma anche per il suo team e i suoi amici. Eravamo rivali in pista ma alla fine facciamo tutti parte di una grande famiglia che si sostiene a vicenda e Stefan è sempre stato pronto a dare una mano, con il suo carattere gentile e il suo essere sempre solare e positivo. In momenti orribili come questo, l'intero paddock si stringe insieme, lo terremo per sempre nei nostri cuori.”

From the windy Island to the tropical heat – Forward Racing stops in Malaysia

From the windy Island to the tropical heat – Forward Racing stops in Malaysia

Just a few days after the Australian Grand Prix, the entire paddock has already arrived at the Sepang International Circuit for the penultimate round of the 2017 season. Thereby, Forward Racing Team’s Luca Marini and Lorenzo Baldassarri are eager to commence the action on the impressive 5.543-kilometer-long track this weekend.
 
While preparing the third race of the flyaway triple Marini is looking back on pleasant memories with the Malaysian circuit, as he saw the chequered flag in ninth position during his first visit in Malaysia in 2016. Yet, he’s even more excited to bring home a good result, after having had a demanding round in Australia, as a nasty crash saw him suffering from pain in neck and shoulder. Despite of that, the determinate Italian grit his teeth to complete the 25 tricky laps and is back to full fitness for this weekend’s Grand Prix.
 
On the other hand, Baldassarri just missed out on the podium result by a whisker last year at the Sepang International Circuit. After a fourth position from 2016 he heads very optimistic and well prepared into the 17th round, willing on improving his performance of the last round, where he was riding to catch some points after dislocating his right shoulder during the third free practice of the Australian GP.
 
The action in humid and hot Sepang kicks off as usual at 10.55 local time (4.55 CET) on Friday with the first session for the Forward Racing Team flag holders and the rest of the Moto2 World Championship field.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini
“The next GP, which is already one of the last races this season is set to commence soon in Sepang, a track I consider as quite difficult. In addition, the weather is always a question mark here, as nobody can predict anything. But apart from this we are more than ready and I aim to build up my weekend in the most positive way possible, coming from two rather tough rounds in Japan and Australia. Therefore, Malaysia could be a fantastic point to restart all over. Regarding the physical point of view, it’s definitely one of the most demanding races, but I trained a lot for this and I’m ready to hit the track and leave all the struggles from the last weeks behind me.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri
“We arrive in Malaysia with a great feeling, as I’m really confident for this upcoming weekend after the fourth place here last year. It’s time for some proper points scoring positions again, following a demanding Australian GP. The positive thing is, that we finished the race in Phillip Island, I got a few points and I will be completely fit for this new round now, after my crash in FP3. So, we can’t wait to start to ride the bike again on Friday at the Sepang International Circuit, which is a very good track, especially the first part with the fast right downhill corner and also a nice chicane. I like that fast part a lot and overall, I hope we can enjoy the weekend.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“We really can’t wait to start the proceedings under the Malaysian sun this weekend! Following some quite challenging rounds in Motegi and Phillip Island, we can truly claim to be excited to finish this annual oversea trip on a high note. We are proud that both, Luca and Lorenzo saw the chequered flag in Australia. After they were unlucky to have been taken out by some unforeseen circumstances, they bravely fought until the end. With two days of rest, their batteries are recharged again and they are primed to attack in this highly-competitive field. We’re eager to commence with the support of all the fantastic fans from this nation and its neighboring countries, who visit us year after year. It’s a pleasure to see their determination, even in some heavy rain storms, which happen very frequently in this region. We hope, that weather and fortune are on our side this time.”


Dalla ventosa Phillip Island al caldo tropicale di Sepang: il Forward Racing Team fa tappa in Malesia


A pochi giorni dal GP d'Australia, l'intero paddock è già arrivato al Sepang International Circuit per la penultima gara della stagione 2017. I portacolori del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri, sono pronti a tornare in sella alle loro Kalex sui 5.543 metri dello spettacolare circuito malese.
 
Dolci memorie legano Marini alla gara in Malesia: lo scorso anno, al debutto su questo tracciato, tagliò il traguardo in nona posizione. Dopo l'impegnativo weekend in Australia, dove è stato vittima di una brutta caduta in cui ha riportato contusioni al collo e alla spalla, Luca è in cerca di riscatto. 
 
Al suo fianco, Baldassarri che nel 2016, proprio a Sepang, ha sfiorato il podio. Lorenzo, in pista nonostante la lussazione della spalla destra nelle FP3 del GP d'Australia, vuole voltare pagina prima del gran finale a Valencia.
 
Domani semaforo verde, come sempre, alle ore 10.55 locali (04.35 in Italia) per la prima sessione di libere nella calda e umida Sepang.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini
“Il prossimo GP, che è anche una delle ultime gare della stagione, inizierà presto a Sepang, una pista che considero abbastanza difficile. Inoltre, il tempo è sempre un punto di domanda, nessuno può prevederlo con certezza. A parte questo, siamo più che pronti e io cercherò di costruire il mio fine settimana nel modo migliore possibile, specialmente dopo due gare dure come in Giappone e Australia. In ogni caso, la Malesia può essere un fantastico punto per ricominciare. Inoltre, è decisamente una delle gare più esigenti dal punto di vista fisico, ma mi sono allenato tanto per questa gara e sono pronto a scendere in pista e lasciarmi le difficoltà delle settimane passate alle spalle.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri
“Arriviamo in Malesia con buone sensazioni, mi sento davvero a mio agio per questo imminente fine settimane, anche grazie al quarto posto dello scorso anno. È tempo di tornare a fare i risultati che ci meritiamo nelle posizioni di vertice, soprattutto dopo il difficile GP d'Australia. Il lato positivo è che abbiamo portato a termine la gara a Phillip Island, abbiamo raccolto qualche punto e sarò al 100% della forma fisica per questa nuova tappa dopo la mia caduta nelle FP3. Non vediamo l'ora di tornare in sella venerdì a Sepang, la pista è davvero bella, specialmente nella prima parte, con la veloce curva in discesa a e una bella chicane. Mi piace molto la parte veloce e il tracciato in generale. Speriamo di riuscire a divertirci questo weekend.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Siamo davvero carichi per questo weekend sotto il sole in Malesia! Dopo i GP in salita di Motegi e Phillip Islang, l'obiettivo è terminare nel migliore dei modi il lungo viaggio oltreoceano. Siamo orgogliosi di quanto hanno fatto Luca e Lorenzo in Australia: entrambi hanno tenuto duro e hanno tagliato il traguardo dopo una gara molto difficile. Dopo due giorni di riposo, ora le batterie sono cariche e sono pronti tornare in pista per affrontare al meglio questo impegnativo tracciato. Come ogni anno, è un vero piacere tornare in Malesia, dove affezionati fan non smettono di supportarci con tanto affetto e grande determinazione, nonostante i violenti acquazzoni che caratterizzano il clima tropicale. Speriamo che il meteo sia dalla nostra.“

Forward Racing to take home points from intense weekend Down Under

Forward Racing to take home points from intense weekend Down Under

With a points-scoring finish for Lorenzo Baldassarri and a determined ride for Luca Marini, both of the Forward Racing Team riders were able to achieve some damage limitation following two tough days at the Australian Grand Prix today.
 
Just as during the entire weekend, the weather played again an important role on Sunday, which started with a wet warm up, before a sunny and windy 25 laps sprint in the early afternoon made the Australian fans cheer, before some spots of rain appeared again in the last part of the competition.
 
Baldassarri was able to manage the conditions perfectly once the red lights went out and quickly gained nine positions in the opening laps. Unfortunately, the Italian, who dislocated his right shoulder in yesterday’s FP3, had to play it safe later on, as his injury caused him a lot of pain. Nonetheless he showed a brave fight to the flag to bring home two points at the popular Phillip Island Circuit.
 
On the other side of the Forward Racing Team garage, Marini battled hard with his physical condition to complete the entire distance of 111 kilometers, whereby he eventually succeeded. After starting from 30th on the grid, the 20-year old showed a brave ride which saw him finishing the race in 23th position. Marini did well to keep it upright, following his crash at 217 km/h on Friday, although he lost the contact to the group in front of him.
 
Now, the Forward Racing Team is already preparing the flight cases to head over to Malaysia, where the second last Grand Prix of the season commences next Friday at the Sepang International Circuit.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 14th (+31.214)
“I started the race very well, departing from 19th position, I was in tenth quite fast, so I followed the leading group. I tried to build my rhythm and was very competitive during the first laps, but then I started to feel pain in the braking points of turn four and ten and started to just try to ride safe in these places. Therefore, some riders passed me there and I couldn’t do anything against it. Later on, I lost the rear at the exit of turn six, so I went on the grass and lost time. After this, I only wanted to finish the race, because it was very hard. Anyway, we can be happy to finish inside the points and I want to thank my guys and the medical staff on track for helping me to arrive here today.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 23rd (+1’39.824)
“Actually, we knew before that today would have been a very challenging race and I really struggle to find anything positive to say about this weekend, but one thing I can tell, I did my very best at all times. Already after the first three laps the pain was just too heavy to do more. I tried, but it was too difficult. For sure, it was important to finish the race in a decent way. I did everything I could, but it was impossible to get more out of this, still I tried to learn as much as possible for the future. I want to say a huge thank you to my guys, because after the crash this morning they prepared the bike perfectly. Now we go to Malaysia and we have just two races left this season and I’m really keen to show a great finale.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“The Australian round has certainly been a complicated event for our team. We arrived on the Island with the determination to do well and be competitive, but unfortunately it was an uphill race. The uncertain weather throughout the whole weekend and the falls of both riders did certainly not help us, but I want to congratulate Lorenzo and Luca for gritting their teeth and fighting until the end. Both have definitely suffered greatly during these 25 laps today and I am glad that Lorenzo managed to bring home some points on this track he likes so much. Luca, on the other hand, needs to get as many laps as possible under his belt to regain confidence and return to the positions he deserves. We will use these few days before Sepang to recharge the batteries at our best and start a new and better chapter in Malaysia. I also want to thank the team for the hard work these days because without their commitment all this would not be possible.”


Il Forward Racing Team conclude il week end nella terra dei canguri a punti


I due giovani porta bandiera del Forward Racing Team sono stati abili nel limitare i danni in seguito ad un Gran Premio australiano complicato, terminatosi a punti per Lorenzo Baldassarri, mentre Luca Marini è stato protagonista di una prestazione determinata.
 
Come già successo nel corso dell’intero week end, il tempo ha giocato un ruolo rilevante in questa domenica australiana. La giornata è iniziata con un warm up bagnato, ma i 25 giri di gara si sono svolti su un asfalto asciutto grazie al sole e al vento presentatisi nel primo pomeriggio, prima che il continente dei canguri sorprendesse tutti con un ulteriore colpo di scena con una pioggia improvvisa nella parte conclusiva della gara.
 
Baldassarri è stato abile nel gestire le condizioni di pista sin dallo spegnimento dei semafori. Nei passaggi di apertura ha immediatamente riconquistato ben nove posizioni, ma sfortunatamente il marchigiano, dopo la dislocazione della spalla avventa nelle FP3 di ieri, ha dovuto optare per una guida cauta in quanto, con il passare dei giri di gara, il dolore è aumentato progressivamente. Ciononostante il numero 7 ha mostrato una battaglia coraggiosa, arrivando sotto la bandiera a scacchi con due punti da portare a casa dal rinomato circuito australiano.
 
Dall’altro lato del box del Forward Racing Team, Marini ha combattuto duramente durante tutti i 111km odierni, che è riuscito a completare con un grande sforzo. Partendo dalla trentesima casella in griglia il pesarese ha dato prova di una guida coraggiosa che lo hanno visto chiudere la sua gara al ventitreesimo posto. Il giovane numero 10 ha dovuto affrontare la sedicesima sfida del Campionato ben lontano delle sue condizioni ottimali, in seguito al suo spaventoso incidente a 217km/h di venerdì e ha dimostrato grande determinazione, elemento che lo aiuterà per prepararsi al meglio per il prossimo weekend.
 
Ora il Forward Racing Team sta già chiudendo le casse per dirigersi verso la Malesia, dove il penultimo Gran Premio di stagione avrà inizio il prossimo venerdì presso il Sepang International Circuit.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 14° (+31.214)
“Oggi ho iniziato la gara davvero bene, partendo dalla diciannovesima casella in griglia sono arrivato al decimo posto in pochissimi giri mettendomi all’inseguimento del gruppo di testa. Stavo migliorando il mio ritmo e mi sentivo davvero competitivo nella prima parte della gara. Poi però, ho iniziato a patire dolori in frenata, soprattutto nella curva quattro e dieci, quindi ho preferito non rischiare ulteriormente. Di conseguenza, in queste curve, mi hanno superato alcuni piloti, ma non potevo far nulla per impedirlo. Alcuni giri dopo, ho perso il posteriore alla curva sei, andando lungo sull’erba e perdendo ulteriore tempo. A questo punto volevo solo finire la gara in sella, perché il dolore stava aumentando sempre di più. In ogni caso posso dire di essere felice, abbiamo chiuso questo Gran Premio a punti e voglio davvero ringraziare i ragazzi della squadra e tutto lo staff della Clinica Mobile per avermi aiutato ad essere in pista oggi.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 23° (+1:39.824)
“Sapevamo già che quella di oggi sarebbe stata una gara impegnativa ed onestamente è complicato trovare gli aspetti positivi di questo fine settimana. Una cosa posso affermarla, per certo ho fatto davvero del mio meglio in ogni momento. Già dopo i primi tre giri il dolore ha iniziato a farsi davvero forte e non sono riuscito a fare di più, ci ho provato ma era veramente difficile. Sicuramente è stato importante portare a termine la gara in modo discreto. Ho provato in ogni modo a migliorarmi, ma non ho potuto tirar fuori un risultato migliore quindi ho tentato di apprendere il più possibile da questa situazione in vista del futuro perché so che si può sempre imparare qualcosa. Voglio fare un profondo ringraziamento alla mia squadra perché dopo la caduta di stamattina hanno preparato la moto alla perfezione. Adesso pensiamo a volare in Malesia, sono rimaste solo due gare prima del termine della stagione e voglio davvero mostrare un gran finale.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“La tappa australiana è stata senz’altro un appuntamento complicato per la nostra squadra. Siamo arrivati sull’isola con la determinazione giusta per fare bene ed essere competitivi, ma purtroppo è stata una gara tutta in salita. Il meteo incerto durante tutto il weekend e le cadute di entrambi i ragazzi non ci hanno aiutato, però voglio fare i complimenti a Lorenzo e Luca per aver stretto i denti e aver lottato fino alla fine. Entrambi hanno sicuramente sofferto notevolmente durante i 25 giri odierni. Sono contento che Lorenzo sia riuscito a portare a casa qualche punto su questo tracciato che gli piace così tanto. Luca invece ha bisogno adesso di girare il più possibile per riprendere la fiducia e tornare nelle posizioni che merita. Utilizzeremo questi pochi giorni prima di Sepang per ricaricare le batterie al massimo ed iniziare un nuovo e speriamo migliore capitolo in Malesia. Voglio inoltre ringraziare la squadra per il duro lavoro svolto in questi giorni perché senza il loro impegno tutto questo non sarebbe possibile.”

Baldassari and Marini to face hard battle at the Island

Baldassari and Marini to face hard battle at the Island

Today, a mix of sunshine, rain and wind delivered tricky circumstances for the qualifying day ahead of the Australian Grand Prix. With limited practice time and not ideal physical conditions, the Forward Racing Team flag holders, Lorenzo Baldassarri and Luca Marini tried to pull out their maximum effort to finally commence the 16th round of the season from 7th and 10th row on the grid, equally to their starting numbers.

 

Baldassarri initially found a good feeling on his favorite track, but was hampered in his progress by a few incidents over the course of the weekend. This morning the 20-year-old went down in turn four during the third free practice session and dislocated his right shoulder. After having been treated by the medical staff on track, Baldassarri was back on his Kalex this afternoon for the all-important qualifying practice.  The promising Italian delivered a stunning performance in the ultra-competitive Moto2 World Championship field to conclude his day just over a second away from the top 5.

 

On the other side of the Forward Racing Team garage, Marini was released from hospital yesterday night, following a series of checks which revealed no serious injury on his neck and head. Still suffering from his bruises, he grit his teeth to return to the track for this mornings' FP3 and completed 17 laps during the timed session in the afternoon, although the qualifying was interrupted by rain. Now he faces the hard challenge to find a way back to the front in tomorrow's 25 laps race, which commences at 14.20 local time (5.20 CET) on Sunday.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 19th (1’34.730)
“This has been a hard day in the office, as it began with a crash and a lot of pain in my shoulder. Anyway, for the qualifying I was ready again, but had to start from scratch in order to increase my rhythm again. With the rain during the first minutes, we lost some time, but when we eventually went out with the new slick, my sensations got better and better with each lap. In both, turn one and eight I was struggling and my corner speed was quite low, also compared to yesterday, as the wind was pushing me towards the outside, yet in the end we were quite close to the front. I’m happy that I was able to be back on the bike this afternoon and pleased, that my shoulder didn’t feel too bad. Therefore, I want to thank the medical staff on track. I have a good feeling for tomorrow’s race and finally I also want to say a huge thank you to my guys, who did a great job this weekend. Now I hope I can get a good result for them in the race.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 30th (1’36.219)
“Honestly, there is not much to say today, because after what happened yesterday and considering my physical condition we did not expect too much. However, we have tried to give our best and above all to collect information for the future. Of course, also the ever-changing weather did not help us in any way, but it was important to keep calm and to not make any mistakes in order to re-gain as much confidence as possible. For tomorrow, my goal is to enjoy riding and to recover as many positions as possible. I believe we still can be confident, as we don’t know which condition we have to expect for the race and if it's wet, the pack will be reshuffled, even if I'm aware that it won’t be easy. I would like to thank my team for the hard work this weekend and also all the staff of the Mobile Clinic, who is doing its best to enable me to continue riding.”


Baldassarri e Marini pronti per dura sfida australiana


Durante la giornata di qualifiche odierne del Gran Premio d’Australia, un mix di sole, pioggia e vento hanno creato delle condizioni di pista complesse sul circuito di Philip Island. Circostanze che non hanno facilitato i due portabandiera del Forward Racing Team, Lorenzo Baldassarri e Luca Marini, ben lontani dalle propri condizioni fisiche migliori. Nonostante ciò i due piloti hanno dato il loro meglio e inizieranno così il sedicesimo round di stagione rispettivamente dalla settima e dalla decima fila in griglia di partenza, proprio come i loro numeri di gara.
 
Baldassarri inizialmente ha trovato un buon feeling sul suo tracciato preferito, ma è stato ostacolato nei suoi progressi da alcuni inconvenienti. Questa mattina, durante la terza ed ultima sessione di prove libere è caduto alla curva quattro, dislocandosi la spalla destra. Il ventenne ha comunque potuto tornare in sella nel pomeriggio grazie ai trattamenti dello staff medico della Clinica Mobile, mostrando un’incredibile prestazione nell’ultra competitiva classifica del Campionato del Mondo Moto2, concludendo la sua giornata a poco piu di un secondo dalla Top5.
 
Dall’altro lato del box del Forward Racing Team, Marini è stato rilasciato dall’ospedale ieri sera in seguito ad una serie di accertamenti che fortunatamente non hanno evidenziato alcun serio danno al collo e alla testa. Nonostante il dolore persistente causato dalle contusioni riportate, il pesarese ha stretto i denti per tornare in pista per le FP3 mattutine, registrando anche 17 giri durante la sessione cronometrata del pomeriggio, sebbene le qualifiche siano state interrotte a causa della pioggia.
 
Ora la sfida sarà quella di trovare il miglior modo per riguadagnare il maggior numero di posizioni durante i 25 giri di gara di domani, che vedranno i semafori spegnersi alle ore 14.20 ora locale (5.20 CET).


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 19° (1:34.730)
“La giornata di oggi non è iniziata nel migliore dei modi a causa della forte caduta durante le FP3, ma devo ringraziare la mia squadra e anche i medici per l’ottimo lavoro svolto. Sono molto contento perché oggi pomeriggio ho potuto tornare in sella e devo dire che sono rimasto positivamente sorpreso da come mi sentivo, nonostante il forte dolore alla spalla. Le condizioni meteorologiche di certo non ci hanno aiutato perché l’inizio dalla qualifica e’ coinciso anche con ritorno della pioggia, quindi sono dovuto tornare subito nel box per cambiare dalle slicks alle gomme da bagnato per poi fare nuovo il cambio inverso solo pochissimi giri dopo. Finalmente poi ho potuto completare alcuni giri consecutivi che mi hanno permesso di ritrovare il feeling con la Kalex. Purtroppo ho sofferto parecchio nelle curve uno e otto che avevano una velocità di percorrenza molto più bassa, anche in confronto a ieri, per il forte vento che mi spingeva verso l’esterno, ma per il resto della pista mi sentivo piuttosto competitivo. Ovviamente partire dalla diciannovesima posizione domani non ci da un compito facile, però spero comunque di portare a casa un buon risultato.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 30° (1:36.219)
“Onestamente oggi non c’è molto da dire, perché dopo quello che è successo ieri e considerando la mia condizione fisica non ci aspettavamo molto. Abbiamo comunque provato a fare del nostro meglio e soprattutto a raccogliere informazioni per il futuro. Naturalmente, anche il meteo, che cambiava costantemente, non ci ha aiutato in nessuna modo, ma è stato importante mantenere la calma e non fare errori per riacquisire più confidenza possibile. Per domani il mio obiettivo è quello di divertirmi e di recuperare il maggior numero di posizioni possibili. Credo che non sia ancora tutto perso, perché non sappiamo che tempo ci aspetta in gara e nel caso in cui fosse bagnato, tutte le carte in tavola possono cambiare anche se sono consapevole che non sarà di certo facile. Vorrei ringraziare il mio team per il duro lavoro fatto durante questo weekend and anche tutto lo staff della Clinica Mobile che sta facendo del suo meglio per permettermi di continuare a girare.”

Tough opening day in windy Australia for Baldassarri and Marini

Tough opening day in windy Australia for Baldassarri and Marini

Following a positive FP1, this afternoon gusty winds blew away the chances of Forward Racing Teams’ Lorenzo Baldassarri and Luca Marini of a fantastic Friday on one of their favourite tracks. Although the sun was out for the first day of action in Phillip Island, the 16th round of the 2017 season, cold temperatures and a heavy wind delivered tricky conditions during the course of the day.
 
Baldassarri kicked off the Australian GP in a great fashion. A promising base setup combined with a consistent pace saw him finishing the first session in ninth position after completing 24 strong laps. This afternoon the Italian tried to improve his speed on his beloved 4.448 kilometer Phillip Island Circuit, but got taken out by a wind gust in turn one, before reaching the half-time pint of the session. Luckily, Baldassarri came away from the fall without any serious injuries.
 
Meanwhile Marini tried to adapt himself and his 2017 Kalex machine to the requirements of the unique track. The Italian went into corner eight in a less favourable moment and hit a wind gust just like his team mate, which saw him crashing out at over 215 km/h. After some initial checks at the track’s Medical Center, Marini was brought to the Wonthaggi Hospital to exclude any further damage to his neck and head.
 
Dr. Michele Zasa, head of the Clinica Mobile made the following statement about Marini’s current conditions: “Luca suffered several minor contusions, including one on the neck, which apparently involves just a soft tissue, mainly the muscles, therefore it’s a muscle contusion, but because of the sensitive area – considering the clinical picture – we decided, together with the Medical Center to send Luca to the closest hospital for a check and maybe a CT scan to his neck. If everything is ok, he will be back soon and probably able to continue riding tomorrow.”
 
The medical checks eventually revealed that Marini has no serious injuries, therefore he will be able to ride again after a final permission from the medical stuff at the circuit on Saturday morning.
 
The entire Forward Racing Team hopes to see Marini and Baldassarri well back in action for the third free practice session, which is set to commence tomorrow at 11.55 local time (2.55 CET).


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 11th (1’34.255)
“First of all, I am truly happy to be back here on my favourite circuit. This morning I had a great feeling with the harder tyre, plus I was riding well and also had a good rhythm. Overall, we found a decent base to start the weekend. This afternoon the conditions were a bit different. Step by step I got used to the situation and increased my rhythm, but then I decided to try the race tyre, therefore I went into the box. When I went out on track again, I felt different in corner entry and I was running wide, therefore I tried to adapt my riding style in order to be faster and closer to the rumble strip inside the corner, but when I touched the brake, I lost the front and had a huge crash. Anyway, I was lucky to be quite ok, apart from some pain all over my body, but now I just want to concentrate on the rest of the weekend, as tomorrow is another day.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“It goes without saying, that this was not the start of the weekend we have hoped for. Obviously and mainly, we desire, that both of our riders are ok. We checked the data and it seems it happened just due to the conditions. Apparently, both were unlucky to meet a gust of wind on their braking points, which caused the crashes, so they didn’t do any mistake themselves. We truly hope that he’ll be alright. Lorenzo instead showed this morning, that he was really strong, he had a good rhythm and was close to the top. I feel sorry for them, but also for our guys in the garage, who have a lot of work now. By any means, we still stay positive for the weekend and hope that both of them will have better fortune tomorrow.”


Una difficile giornata di apertura per Baldassarri e Marini nella ventosa Australia


Dopo aver concluso positivamente la prima sessione di prove libere, nel pomeriggio le forti raffiche di vento hanno soffiato via le possibilità dei due piloti del Forward Racing Team, Lorenzo Baldassari e Luca Marini, di concludere una buona prima giornata a Phillip Island, uno dei loro tracciati preferiti. Nonostante il sole abbia illuminato il venerdì di prove libere del 16° GP stagionale del Campionato del Mondo Moto2, le temperature basso e il forte vento hanno costretto i piloti ad affrontare condizioni difficili.
 
Baldassarri è partito all’attacco nel Gran Premio d’Australia con un atteggiamento molto positivo. Un buon setup di base gli ha consentito di tenere un ritmo consistente, e il pilota aveva concluso le FP1 al 9° posto dopo aver portato a termine 24 giri. Nel pomeriggio il marchigiano ha tentato di migliorare la sua velocità sui 4.448m dell’amato circuito australiano, ma è scivolato a causa di una raffica di vento al primo giro.  Fortunatamente Baldassarri è uscito indenne dalla caduta senza riportare conseguenze gravi.
 
Nel frattempo Marini provava ad adattare il proprio stile di guida e la sua Kalex alle richieste di questo particolare tracciato ma, come successo al suo compagno di squadra, Luca è caduto alla curva 8 sempre per una raffica di vento mentre stava viaggiando a 215km/h. Dopo alcuni accertamenti iniziali in circuito; Marini è stato trasportato al Wonthaggi Hospital per sottoporsi ad ulteriori esami al fine di escludere eventuali lesioni al collo.
 
Il Dr. Michele Zasa, coordinatore della Clinica Mobile ha affermato relativamente alle condizioni di Marini: “Luca ha subito numerose contusioni ma di lieve entità, inclusa una al collo, che apparentemente coinvolge solo i tessuti molli, tra cui i muscoli. Si può parlare di contusione muscolare ma, essendo l’area coinvolta molto sensibile e considerando anche il quadro clinico, in accordo con i dottori del centro medico abbiamo deciso di mandare Luca all’ospedale più vicino per un controllo e una TAC al collo. Se andrà tutto bene, il pilota potrà tornare in sella già domani e gareggiare domenica.”
 
Gli esami medici non hanno riscontrato gravi danni, quindi potrà tornare in sella sabato mattina per il terzo turno di prove libere dopo avere ricevuto l'OK definitivo dai medici del circuito di Phillip Island.
 
Il Forward Team al completo si augura di vedere Baldassarri e Marini tornare a combattere in pista per la terza ed ultima sessione di prove libere che si terrà domani alle ore 11.55 ora locale (2.55 ora italiana).


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 11° (1:34.255)
“Prima di tutto vorrei dire che sono molto felice di essere tornato qui in Australia, sul mio circuito preferito. Questa mattina con le gomme dure mi sentivo a mio agio, avevo un buon feeling ed anche un ritmo discreto. Infatti, con la squadra abbiamo subito trovato una solida base per iniziare il nostro week end. Nel pomeriggio invece le condizioni di pista erano diverse, ma passo dopo passo mi ci sono abituato e ho di nuovo migliorato il mio ritmo, quindi ho deciso di rientrare nel box per provare le gomme da gara. Al mio rientro in pista però, avevo una strana sensazione in entrata di curva, infatti, andavo sempre un po’ largo. Ho provato a modificare il mio stile di guida per essere più veloce ed avvicinarmi alla traiettoria interna della curva, ma non appena ho toccato il freno ho perso l’anteriore e sono caduto. Sono comunque stato molto fortunato perché mi sento abbastanza bene, a parte per il dolore un po’ ovunque. Ora tocca concentrarmi sul resto del week end perché domani sarà un altro giorno e noi saremo pronti per attaccare nuovamente durante le FP3!”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Non c’è bisogno di dire che questo non è l’inizio del week end che avremmo sperato. Però, la cosa più importante è che entrambi i piloti sembrino di stare bene. Abbiamo verificato i dati ed è emerso che le cadute sono state probabilmente causate dalle condizioni di pista. Apparentemente sia Luca che Lorenzo non abbiano commesso errori di guida, ma che siano stati semplicemente sfortunati nell’incontrare una raffica di vento proprio in concomitanza del loro punto di frenata, che ha provocato le cadute. Speriamo davvero che Luca non abbia riportato lesioni e che vada tutto bene. Lorenzo invece ha mostrato di essere forte e competitivo sin da questa mattina, aveva un buon ritmo ed era vicino alla testa della classifica. Mi dispiace per tutti e due, ma anche per i ragazzi della squadra, che nel box ora avranno molto lavoro da svolgere. In ogni caso volgiamo rimanere positivi in vista del resto del fine settimana e sperare di avere un po’ di fortuna in più domani.”

No rest for Forward Racing Team’s Marini and Baldassarri

No rest for Forward Racing Team’s Marini and Baldassarri

Following a rainy Japanese GP just a few days ago, the Forward Racing Team flag holders, Luca Marini and Lorenzo Baldassarri are already primed for their second race of the annual flyaway triple, taking place this weekend in Phillip Island, Australia.
 
After a few days of preparation, Marini arrived on the Island motivated and with high hopes to bring home a decent result. Having visited the 4.445-kilometer-long track only once, the 20-year old expects to finally catch the ‘Australian Fever’ and improve on the 16th spot he scored during his rookie year in 2016. During last weeks’ wet Japanese GP, Marini clearly progressed again, as he already did from the beginning of the season, yet wasn’t able to collect the well-deserved outcome.
 
Meanwhile Baldassarri is eager to get back close to the top after Motegi saw him displaying an impressive comeback from 30th on the grid to tenth at the chequered flag. In addition, the Italian has some pleasant associations with the Phillip Island Circuit, his absolute favorite track in the calendar, where he finished in a fantastic fourth place in 2016.
 
Both Forward Racing Team riders, plus the entire team can’t wait for the Australian GP to kick off this Friday at 11.55 local time (2.55 CET) with the first free practice for the Moto2 World Championship.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini
“Last year, I was not able to read the Australian track layout in the perfect way and for some reason the circuit didn’t excite me the way I expected. Therefore, this season I’m keen to do a much better job here. It’s a very fast track with high corner speeds and that’s what I am into usually. Certainly, it will be important to start well on Friday with a strong base and do as many laps as possible in order to be prepared for the rest of the weekend. After the continuous rain in Japan, we obviously hope, the weather will be better this time.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri
“I can’t wait to get started at Phillip Island, because it’s definitely my favored track in the world. Apart from this, it’s a wonderful place, especially as you can see the ocean in the background when you’re on the straight. The layout itself is very fast, plus there are many high-speed corners and you have to be clean and precise as the track is quite narrow. I also like the fact, that there are many up and downhill sections, which fit my riding style really well. In addition, I’m even more motivated to show a strong performance after the great comeback in Japan.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
"We are excited and looking forward to the next Grand Prix, which will be hosted by one of the most fascinating surroundings in the world. Australia is always a special place, but obviously, such a quick transfer from one continent to another is tiring for everybody involved in this Championship and I can only point out what an impeccable job the organization performs to make it possible. As for our riders, I am sure they will be ready to give their all, just as every race. I’m sure a great weekend with Luca and Lorenzo is waiting just around the corner and I trust in their ability to convert their enormous potential into the results, we all deserve.”


Niente riposo per Marini e Baldassari


In seguito alla conclusione del piovoso Gran Premio del Giappone di pochi giorni fa, i portacolori del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri sono già in viaggio per la seconda gara dell’annuale tripletta, che si svolgerà questa domenica a Phillip Island, in Australia.
 
Dopo alcuni giorni di pausa, Marini arriva sull'Isola altamente motivato e speranzoso di portare a casa un discreto risultato. Il ventenne mira a segnare un risultato nella Top 15 per migliorare il suo sedicesimo posto conquistato nel 2016, durante la sua prima visita ai 4.445m del tracciato australiano. Lo scorso fine settimana ha visto Marini fare evidenti progressi, come già dimostrato dall'inizio della stagione, che purtroppo però non gli hanno consentito di raccogliere i frutti meritati, che avrebbero potuto avvicinarlo di un gradino in più al suo obiettivo finale, quello di arrivare tra i primi dieci della classifica generale.
 
Nel frattempo Baldassarri è pronto a tornare vicino alla vetta dopo l’incredibile rimonta di cui si è reso protagonista a Motegi, che lo ha visto risalire dalla trentesima posizione in griglia alla decima piazza sotto la bandiera a scacchi. Inoltre, il pilota italiano ha ottimi ricordi del circuito di Phillip Island, il suo tracciato preferito del calendario, dove nel 2016 ha chiuso al quarto posto.
 
Entrambi i piloti del Forward Racing Team, insieme a tutto il resto della squadra, non vedono l'ora che cominci il Gran Premio d'Australia, che, a partire da venerdì, aprirà le sue porte all’appassionato pubblico australiano. Le prime prove libere della classe Moto2 inizieranno alle ore 11.55 ora locale (2.55 ora italiana).


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini
“L’anno scorso non sono riuscito ad interpretare il tracciato di Phillip Island nella giusta maniera e per il momento non mi ha entusiasmato come mi sarei aspettato. Di conseguenza questa volta arrivo sull’isola con un conto in sospeso e sono determinato nel comprovare a me stesso di essere maturato durante gli ultimi 12 mesi. Come layout, la pista è davvero rapida, con innumerevoli curve veloci e di solito queste caratteristiche mi piacciono parecchio. Di sicuro sarà fondamentale partire bene fin da venerdì ed evitare errori in maniera tale da avere una buona base. In più, dopo la pioggia ininterrotta del Giappone, speriamo di trovare un tempo migliore, anche se le previsioni non promettono molto bene.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri
“Non vedo l'ora di arrivare a Phillip Island perché è decisamente la mia pista preferita in assoluto. A parte questo, è un posto meraviglioso, soprattutto perché si può vedere l'oceano in fondo quando si passa sul rettilineo. Il tracciato è molto dinamico, ci sono tante curve veloci e bisogna essere molto precisi e puliti con la linea, anche perché il circuito è un po' stretto. Inoltre ci sono molti saliscendi e questa cosa si addice bene al mio stile di guida. Sono convinto che dopo la forte rimonta in Giappone, che ci ha dato la giusta carica, possiamo dimostrare di che pasta siamo fatti e far veramente bene in Australia.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Siamo entusiasti ed impazienti in vista del prossimo gran premio, che partirà in uno dei posti più affascinanti del mondo. Ovviamente, uno spostamento cosi rapido da un continente all’altro è faticoso per tutte le parti convolte nello svolgimento del campionato e posso solo sottolineare che lavoro impeccabile stia facendo l’organizzazione per renderlo possibile. Riguardo ai nostri ragazzi sono certo che saranno pronti a dare il massimo, come sempre. Phillip Island è un circuito speciale, ed è sempre emozionante per tutti girare qui. Ci aspetta un gran fine settimana con Luca e Lorenzo e confido nella loro capacità di trasformare il potenziale in risultati, che tutti meritiamo.”

Baldassarri is back top 10 in soaked Motegi

Baldassarri is back top 10 in soaked Motegi

Forward Racing Team's Lorenzo Baldassarri displayed a fantastic remount under the pouring rain in Japan, while Luca Marini was unlucky to finish the 15th round of the 2017 Moto2 World Championship season prematurely.

Due to oil around the 4.801-kilometer track, the procedures on Sunday were delayed, which resulted in a shortened warm up session, plus a new race start at 13.00 local time with a distance of just 15 laps instead of 23.

Anyway, the changed schedule didn’t hamper Baldassarri to show a good performance in the morning session as he placed himself well in ninth. For the race, he snatched an incredible launch off the line from 30th on the grid and was able to pass ten competitors in just the course of the first lap to find himself quickly in 20th spot, before continuing his impressive comeback. In the second lap, the Italian was already in 14th and soon started to fight with the championship leaders. He left even more riders behind and finally saw the chequered flag in a fabulous tenth position.

Marini on the other hand, was able to quickly restore his feeling from FP3 on wet tarmac. By the end of the 15 minutes warm up he grabbed eight place, finishing less than one second behind the top. When the lights went out in the pouring rain, the 20-year old kicked off his hunt for glory in a positive fashion, starting from the seventh row, although he had the difficult task to find his way through the spray of the riders in front of him. After he had already recovered several positions, he unfortunately slipped away in turn 14 during the second lap.

In just three days’ time the Forward Racing Team already arrives in Phillip Island, where the Australian GP, the second of the flyaway triple kicks off on Friday.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 10th (+14.310)
“Honestly, I’m truly happy about today’s race. For the first laps, I wanted to stay cautious to not commit any mistakes, as there was really plenty of water everywhere and the vision was very low. But despite of that, I was already quite fast and lap by lap I gained more confidence to find my rhythm and make my way up to tenth. At that point, the rear grip dropped and I couldn’t attack again, because my feeling wasn’t just quite the same anymore. In any case, I'm pleased, we needed this result, not just for me, but especially for my guys, who worked really hard this weekend. Now, I hope we can continue this line and move even forward in the upcoming races to fight for the top positions again.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - DNF
“I have to admit, that I’m really sorry and disappointed about the end of this weekend. This fall came unexpected and apparently, luck was just not on our side. I sincerely don’t know what happened, I was doing well, the feeling on the wet was good and I didn’t feel like I had made any mistakes. I’m relieved, that the next race is just around the corner, as I quickly want to forget about this result and proof, what I’m capable of. Our main goal for Australia will be to stay in the saddle, trying to get rid of this misfortune, that seems to have followed us even to Japan.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“We leave the land of rising sun with a bittersweet taste in our mouths. After Lorenzo clearly has been far behind expectations yesterday, he truly improved on his qualifying result with this race. Overall, he made up 20 positions, which is incredible, especially in these very tricky conditions. Therefore, we’re satisfied to take not only some points away, but particularly that we’re back inside the top 10, which is an encouraging sign for the upcoming rounds in Australia and Malaysia. On the other hand, Luca wasn’t able to turn around his Japanese experience today. He took the gamble in qualifying to go out with slick tyres straight away, a decision, which had not payed off, so he had to commence his challenge from the middle of the field. Maybe he was a bit too keen to do well in order to recover, which might have caused the mistake. However, we have to look ahead to the next rounds, as there’s luckily not much time for regret and be well prepared in order to perform better in Australia. I want to thank everybody for the hard work this weekend and our sponsors for their support. ”


Baldassarri ritorna nella Top10 sul bagnato di Motegi


Il pilota del Forward Racing Team Lorenzo Baldassarri torna nella Top10 sotto la pioggia di Motegi, mentre Luca Marini chiude anzitempo il quindicesimo round del Campionato del Mondo Moto2.
 
A causa di una perdita d’olio sui 4.801 metri del tracciato, le attività in pista della domenica sono state ritardate, fattore che ha portato ad un warm up ridotto e ad una gara posticipata alle 13.00, ora locale, di 15 giri anziché dei 23 previsti da programma.
 
In ogni caso la modifica del programma non ha ostacolato Baldassarri nel dar prova di una buona prestazione nella sessione mattutina dov’è si è ben piazzato, portando a casa una nona posizione. Al via della gara, il talentoso numero 7 è scattato immediatamente all’attacco dalla trentesima casella della griglia ed è riuscito a superare ben dieci avversari nel corso di un’incredibile ed emozionante primo giro, per trovarsi rapidamente al ventesimo posto prima di continuare la sua impressionante rimonta. Durante il secondo giro, il marchigiano era già in quattordicesima posizione ed ha cominciato presto a combattere con i protagonisti del campionato. Nel proseguo di gara si è lasciato alle spalle altri piloti, passando sotto la bandiera a scacchi in decima posizione.
 
Dall’altro lato Marini ha subito trovato il feeling stabilito nelle FP3 su asfalto bagnato. Al termine del warm up ha conquistato l’ottava posizione finendo a meno di un secondo dalla vetta della classifica. Quando, sotto la pioggia giapponese, si sono spenti i semafori della gara di Moto2, il ventenne è scattato bene dalla settima fila, nonostante la scarsa visibilità causata dall’acqua nebulizzata dai piloti davanti a lui. Dopo aver guadagnato alcune posizioni, il numero 10, sfortunatamente, è scivolato alla curva 14 del secondo giro.
 
Tra appena tre giorni il Forward Racing Team arriverà a Phillip Island dove avrà luogo il Gran Premio d’Australia, il secondo appuntamento del trittico oltreoceano.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 10° (+14.310)
“Sono davvero soddisfatto della rimonta di oggi. Durante i primi passaggi ho preferito essere cauto per non commettere errori nonostante mi sentissi a mio agio, perché in pista c’era davvero tantissima acqua e la visuale era scarsa. Nonostante ciò ero abbastanza veloce e giro dopo giro ho preso confidenza e ho stabilito il mio ritmo arrivando fino alla decima posizione. A quel punto è calato il grip sul posteriore e non ho più potuto attaccare. In ogni caso sono davvero contento, avevamo bisogno di questo risultato, oltre che per me anche per i ragazzi della squadra che hanno lavorato benissimo per tutto il fine settimana. Ora cerchiamo di continuare su questa linea e fare passi in avanti nelle prossime gare per arrivare davvero a combattere con i più veloci.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - DNF
“Sono veramente dispiaciuto e arrabbiato per come si è concluso questo week end. Una caduta inaspettata che proprio non ci voleva. La fortuna non è stata dalla nostra parte. Non so bene cosa sia successo, stavo andando bene, il feeling sul bagnato era buono e non mi è sembrato di aver commesso alcun errore. Sono sollevato perché la prossima gara è dietro l’angolo, tra pochi giorni tornerò in pista per dimostrare il mio vero potenziale. L’obiettivo per l’Australia rimarrà quello di guadagnare più punti possibili e riavvicinarci il più possibile alla Top10 nella classifica generale.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Lasciamo la terra dove sorge il sole con un sapore agrodolce in bocca. Dopo che Lorenzo ieri in qualifica sia stato ben lontano dalle aspettative, oggi si è migliorato molto. Nel complesso, durante la gara, ha infatti guadagnato 20 posizioni, cosa che è effettivamente stupefacente considerate le difficili condizioni presentatesi oggi sul tracciato giapponese. Pertanto, siamo soddisfatti non solo di portare a casa punti, ma sopratutto perché siamo tornati nella Top10, segno incoraggiante in vista delle prossime gare in Australia e in Malesia. Allo stesso tempo, però, oggi Luca non è stato in grado di dare una svolta al suo Gran Premio del Giappone. In qualifica, il rischio di voler scendere in pista molto presto con le slick, è stata una decisione che non lo ha ripagato e lo ha costretto a iniziare la sua gara dalla metà dello schieramento in griglia. Forse il desiderio nel voler recuperare e far bene è stato la causa dell’errore commesso. In ogni caso ora pensiamo ai prossimi appuntamenti, non c’e tempo da perdere per essere pronti per la tappa australiana. Voglio ringraziare tutti per il lavoro svolto durante questo week end e tutti i nostri sponsor per il loro costante supporto.”

Marini and Baldassarri primed to go ‘Big in Japan’

Marini and Baldassarri primed to go ‘Big in Japan’

Following a difficult qualifying with changing track conditions, Forward Racing Teams’ Luca Marini and Lorenzo Baldassarri have to attack the field from seventh and tenth row on the grid for the 15th round of the 2017 Moto2 World Championship at the popular Twin Ring Motegi circuit.

Saturday started like the opening day in wet and cold weather, but when the rain stopped around midday, the track conditions changed rapidly. The 20-year old began the timed session with rain tyres, but was one of the first riders in the field, who opted for a pit stop to change to a dry setup. Once back on track, Marini improved his pace lap by lap, yet was still missing some confidence due to the numerous wet patches. Now, Marini will analyze the information collected together with his crew as he is set to kick off the Japan GP from the seventh row on the grid for tomorrow’s 23 laps battle.

Meanwhile Baldassarri was able to lower his lap time during the third free practice this morning to finish just 0.186 seconds behind Marini. Like his teammate, Baldassarri initially headed out on wet tyres to quickly realize that the racing line was almost dry, so he changed to a slick rear compound in combination with a full wet tyre in the front. This decision put the young Italian in a promising position as he even topped the session half way through the qualifying. However, Baldassarri was unable to lower his lap time furthermore during the final stages of the practice and has to face tomorrow’s demanding encounter from the tenth row of the starting grid.

The lights for the Motul Japanese Moto2 GP, which sees the Forward Racing Team duo highly motivated to turn around their uphill weekend in Motegi, will be switched off tomorrow at 12.20 local time (5.20 CET).


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 21st (1’56.300)

Today has definitely been another important learning experience, but obviously, it’s not the position we’ve expected, especially, because I’m quite sure we could have reached a better result and be closer to the front, if the conditions were fully wet or fully dry. It took me some time to get used to this mixed asphalt and unfortunately the others risked more at that moment. But anyway, the race is tomorrow. In addition, we were able to collect some useful data and can prepare the bike in the best way now. No matter how the weather will be on Sunday, I am ready to give my 100% to recover as many positions as possible.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 30th (1’58.961)

“First of all, I have to say, that I’m really sorry for my guys and our entire team. I can’t express how bad I feel for them, after they did such an excellent job to prepare everything in the perfect way for me. This session commenced in a strange way, after we had the three wet sessions, but with the experience of my crew, we found the ideal tyre combination for the conditions, with which we were fast, so I was positive about a good outcome. Unfortunately, I was too concentrated to look at my pit board, so I missed my guys showing me to come in for several laps and then the bike stopped. Honestly, I’m disappointed about myself and feel truly sorry, but anyway, I’m confident, we can make up a lot of positions during the race.”


Marini e Baldassarri pronti per la sfida giapponese


In seguito ad una complicata sessione di qualifiche, avvenuta con mutevoli condizioni di pista, i due giovani piloti del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri, domani partiranno all’attacco del quindicesimo round di stagione del Campionato del Mondo Moto2 rispettivamente dalla settima e dalla decima fila in griglia di partenza presso il prestigioso Twin Ring di Motegi.

Dopo un inizio di giornata bagnato e freddo, le condizioni di pista sono mutate rapidamente, quando nel primo pomeriggio è cessata la pioggia. Marini ha dato il via alla sessione cronometrata con le gomme da bagnato, ma è stato poi uno dei primi piloti che ha optato per un cambio gomme con setup da asciutto. Tornato in pista, Marini ha incrementato progressivamente il suo ritmo giro dopo giro, senza pero mai trovarsi completamente a suo agio, a causa dei numerosi tratti bagnati in pista. Ora il giovane pesarese procederà all’analisi dei dati insieme alla sua squadra per preparare al meglio i 23 giri di gara che lo aspettano.

Nel frattempo durante le FP3, Baldassarri è stato abile nell’abbassare il suo miglior tempo rispetto alle sessioni libere di venerdì, conclusesi a soli 0.186 secondi dal suo compagno di squadra. Così come Marini, anche Baldassarri durante le qualifiche è sceso in pista con le gomme da bagnato per poi realizzare velocemente che la traiettoria di gara si stava asciugando velocemente. Quindi, anche il marchigiano ha scelto una slick sul posteriore, ma mantenendo la gomma da bagnato sull’anteriore. Questa scelta ha consentito al numero 7 di raggiungere provvisoriamente la vetta della classifica prima che iniziasse l’ultimo terzo delle qualifiche. Impossibilitato nel migliorare ulteriormente il suo tempo nelle fasi finali, Baldassarri partirà dalla decima fila in griglia di partenza.

Le luci dei semafori, del Gran Premio Motul Moto2 del Giappone, che vedrà il duo del Forward Racing Team altamente motivato nel dare una svolta al fine settimana, si spegneranno domani alle ore 12.20 ora locale (5.20 ora Italiana).


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini – 21° (1:56.300)

“Per trovare il lato positivo posso dire che anche oggi abbiamo imparato qualcosa di nuovo. Ovviamente la posizione ottenuta non è quella che ci aspettavamo, soprattutto perché sono sicuro che avremmo potuto raccogliere un risultato migliore e chiudere la giornata più vicino alla testa della classifica, se solo la pista fosse stata completamente asciutta o totalmente bagnata. Ho avuto bisogno di un po’ tempo per abituarmi alle condizioni miste, e sfortunatamente gli altri hanno rischiato di più di me. In ogni caso la gara è domani. Inoltre abbiamo raccolto molti dati utili quindi ora i ragazzi potranno preparare la moto nel miglior modo possibile. Non ci preoccupa il tempo previsto per domenica, siamo pronti per dar prova di un grande recupero.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg