SI CONCLUDE IL SETTIMO ROUND DELLA STAGIONE PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING.

SI CONCLUDE IL SETTIMO ROUND DELLA STAGIONE PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING.

Volge al termine il Gran Premio di Catalogna per i piloti del team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. Il caldo torrido unito alle difficoltà della pista e alla giovinezza del progetto MV Agusta Moto2, hanno reso questo settimo appuntamento di campionato ancora più difficoltoso, ma ciò nonostante la squadra corse italo-svizzera è riuscita a sfiorare di pochissimo la tanto ambita zona punti, che al momento rimane il goal di ogni gara.

Dominique Aegerter, che ha tagliato il traguardo in 16esima posizione, ha condotto una gara pulita ed in rimonta fino a metà, dopodiché il grande caldo ha iniziato a metterlo in difficoltà causando quindi un maggiore distacco rispetto al gruppo che arrivava fino alla 10ima posizione. 

Stefano Manzi, invece, ha iniziato bene, recuperando subito 5 posizioni. Al 16esimo giro, purtroppo, una scivolata improvvisa ha stroncato la sua gara prematuramente costringendolo al rientro ai box. 

Il team ed i piloti, martedì 18 giugno, saranno di nuovo presenti sul circuito catalano per un’ulteriore giornata di test. Il materiale da provare è molto e in costante evoluzione ed il focus è già tutto proiettato su questa giornata per poter raccogliere sempre più dati in vista del prossimo appuntamento di stagione, l’ottavo round del Campionato del Mondo Moto2, Assen: 28,29 e 30 giugno.

ENDS THE SEVENTH ROUND OF THE SEASON FOR THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING.

The Catalan Grand Prix for the riders of the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team comes to an end. The hot temperatures combined with the difficulties of the track and the youth of the MV Agusta Moto2 project, have made this seventh round of the championship even more difficult, but despite this, the Italian-Swiss racing team has managed to barely touch the much-coveted points area, which currently remains the goal of each race.

Dominique Aegerter, who crossed the finish line in 16th position, led a regular race and comeback up to half, after which the great heat began to put him in trouble causing then a greater gap than the group that came up to the 10th position. 

Stefano Manzi, on the other hand, started well, recovering immediately 5 positions. On lap 16, unfortunately, a sudden crash stopped his race prematurely forcing him to return to the box. 

The team and the riders, on Tuesday 18 June, will be back on the Catalan circuit for another testing day. The material to be tested is a lot and in constant evolution and the focus is already projected on that day to be able to collect even more data in preparation of the next appointment of the season, the eighth round of the Moto2 World Championship, Assen: 28, 29 and 30 June.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 – DNF

“Stavo facendo la mia gara con il passo che ho tenuto tutto il week-end quando sono scivolato improvvisamente. Sono molto dispiaciuto perché potevamo fare una gara discreta ma purtroppo è andata così. Da ora in avanti spero non si presentino più epiloghi di questo genere. Sicuramente continueremo a lavorare per migliorarci. Ora bisogna subito ritrovare la giusta concentrazione in vista del test di martedì sempre qui a Barcellona e, successivamente, della gara di Assen”.


"I was doing my race with the rhythm that I held the entire weekend when I slipped suddenly. I'm very disappointed because we could have had a discreet race but unfortunately that's what happened. From this point I hope there will be no more epilogues of this kind. We will certainly continue to work to improve. Now we have to find the right concentration in view of the test on Tuesday again here in Barcelona and, later, the race in Assen”.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 – P16

“Gara davvero calda. Oggi niente punti e questo mi dispiace davvero. Fino a metà gara non ero molto distante dalla zona punti, infatti con la decima, undicesima e dodicesima posizione non mi toglievo un gran distacco; ad un certo punto però il caldo ha avuto il sopravvento sul mio fisico e ho iniziato a fare davvero fatica a gestire la corsa e la moto. Sicuramente abbiamo ancora molto da migliorare, mi dispiace per questo risultato, anche perché qui abbiamo anche fatto gli ultimi test e ci trovavamo bene su questo tracciato. C’è da dire che il progetto e la moto sono in continuo sviluppo: anche questa volta abbiamo iniziato le FP1 con un determinato set up, per poi arrivare oggi con molti cambiamenti rispetto a quella prima uscita e anche questo contribuisce, da un lato a migliorare e raccogliere dati preziosi, dall’altro a non riuscire sempre a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati. Ci tengo comunque a ringraziare tutta la parte tecnica di questo progetto, la mia squadra e la CRC che, tutti insieme, stanno lavorando duramente sia dentro e fuori dalla pista”.


"Very hot race. Today no points and I really regret this. Until the middle of the race I wasn't far from the points zone, in fact with the tenth, eleventh and twelfth position I didn't take away a big gap; at a certain point, however, the heat creates me some physical trouble and I started to have a hard time in managing the race and the bike. We certainly still have a lot to improve on, I'm sorry for this result, also because we did the last tests here and we felt good on this track. It has to be said that the project and the bike are in continuous development: also this time we started the FP1 with a certain set up, and then arrive today with many changes compared to the first exit and also this contributes, on the one hand, to improve and collect valuable data, on the other hand not always being able to achieve all the goals set. However, I would like to thank all the technical part of this project, my team and the CRC that, all together, are working hard both on and off the track".


MK2-1024x1024.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Ovviamente chiudiamo questa gara con dell’amaro in bocca in quanto abbiamo concluso proprio ad un soffio dalla zona punti, che come sempre è il nostro obiettivo per il momento, e sono convinta che qualche punto oggi ce lo saremmo proprio meritati. Sicuramente il progetto, come diciamo spesso, è giovane, ci vuole tempo, pazienza e chilometri per poter raccogliere dati a sufficienza ed esperienza per poterci avvicinare un po’ di più ai primi 10. Martedì, a proposito di esperienza, saremo nuovamente qui a Barcellona per un’ulteriore giornata di test; il materiale da provare come sempre è tanto e da qui riproveremo ad Assen a portare la moto in una posizione migliore. Ci tengo a ringraziare la squadra ed i piloti per il loro impegno e tutti gli sponsor per il loro supporto”.


"Obviously we close this race with a bit of bitterness because we have concluded just a breath from the points zone, which, as always, is our goal for the moment, and I am convinced that today we would have really deserved some points. Surely the project, as we often say, is young, it takes time, patience and kilometers to collect enough data and experience to be able to get a little closer to the top 10. Tuesday, talking about experience, we will be back here in Barcelona for another day of testing, the material to try as always is a lot and from here we will try again in Assen to bring the bike to a better position. I would like to thank the team and the riders for their commitment and all the sponsors for their support".


GP DI CATALOGNA: SETTIMA E OTTAVA FILA IN QUALIFICA PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

GP DI CATALOGNA: SETTIMA E OTTAVA FILA IN QUALIFICA PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

Si conclude il secondo giorno sul tracciato catalano per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. Il tracciato di Montmelò è sicuramente molto tecnico; questo sommato alle alte temperature di questi giorni mette a dura prova la resistenza dei piloti.

Dominique Aegerter, ha concluso la Q1 con un miglior tempo di 1’45:048, a poco più di otto decimi dal pilota di testa della Q2. Nel turno di qualifiche, il pilota svizzero è rimasto costante riuscendo, però ad incrementare di 7 km/h la sua velocità di punta rispetto alle FP3, raggiungendo così i 288.4 km/h. Aegerter partirà domani dalla settima fila in griglia di partenza.

Stefano Manzi, dall’altra parte del box, nonostante abbia svolto la qualifica senza utilizzare la gomma nuova è riuscito a migliorare di poco meno di due decimi il suo tempo rispetto all’ultimo turno di prove libere tenutosi la mattina. Anche la velocità è aumentata nel pomeriggio, raggiungendo i 290.4 km/h. Il cadetto della VR46 Riders Academy domani scatterà dall’ottava fila allo spegnimento dei semafori.

La giovane MV Agusta F2 è in continua evoluzione e tutto il team sta lavorando duramente per riuscire a progredire, passo dopo passo, nella giusta direzione. Ovviamente servono tempo e chilometri in pista per poter ottenere risultati sempre più gratificanti, quindi l’intero reparto tecnico, insieme ai piloti, è concentrato per il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati. 

Il prossimo appuntamento è fissato per domani, ore 09:10 con il warm up e alle 12:20 con i 21 giri del settimo round della stagione.


CATALUNYA GP: SEVENTH AND EIGHTH ROW IN QUALIFYING FOR THE RIDERS OF THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

The second day ends on the Catalan circuit for the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. The track of Montmelò is certainly very technical, this added to the high temperatures of these days puts a strain on the resistance of the riders.

Dominique Aegerter, concluded the Q1 with a best time of 1'45:048, just over eight tenths of a second behind the leading rider of the Q2. In the qualifying session, the Swiss rider remained constant, but managed to increase his top speed by 7 km/h compared to the FP3, reaching 288.4 km/h. Aegerter will start tomorrow from the seventh row of the grid.

Stefano Manzi, on the other side of the box, despite having qualified without using the new tyre, managed to improve his time by just under two tenths compared to the last free practice session held in the morning. The speed also increased in the afternoon, reaching 290.4 km/h. The VR46 Riders Academy cadet will start tomorrow from the eighth row.

The young MV Agusta F2 is constantly evolving and the whole team is working hard to make progress, step by step, in the right direction. Obviously it takes time and kilometers on the track to achieve increasingly rewarding results, so the entire technical department, together with the riders, is focused on achieving all the goals set. 

The next appointment is scheduled for tomorrow, at 09:10 with the warm-up and at 12:20 with the 21 laps of the seventh round of the season.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 – P22 1’45:133

“Non sono molto contento di questa qualifica perché mi aspettavo di passare in Q2. Siamo stati abbastanza veloci ma a quanto pare non è stato ancora abbastanza. Ciò che è certo è che dall’inizio dell’anno ad oggi ci siamo avvicinati molto e siamo migliorati costantemente. Quello che dobbiamo fare ora è restare concentrati e continuare in questa direzione cercando di migliorare, piano piano, anche i piazzamenti”.


"I'm not very happy with this qualifying session because I expected to go to Q2. We were fast enough but apparently it wasn't fast enough yet. What is certain is that from the beginning of the year to the present day we have come a lot closer and improved constantly. What we have to do now is stay focused and continue in this direction trying to improve, slowly, even the placings".


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 – P21 1’45:048

“Sia in qualifica che in FP3 non siamo andati male ma non siamo comunque stati abbastanza veloci per entrare in Q2 che era il nostro obiettivo. Stiamo ancora cercando di fare passi avanti per essere più veloci, migliorare sempre più la mia F2 e migliorare il feeling con essa essendo conseguentemente più veloci, ma le qualifiche sono di soli 15 minuti e devi spingere molto. Io per esempio ho necessitato di alcuni giri per capire la moto ed il suo andamento e per avere la giusta confidenza. Domani partiamo 21esimi, la gara sarà calda ma noi daremo il massimo per fare bene. Stiamo migliorando costantemente e gara dopo gara possiamo fare sempre meglio. Nel frattempo pensiamo a domani e restiamo concentrati”.


"Both in qualifying and in the FP3 we did quite good, but we were not fast enough to enter Q2 which was our goal. We are still trying to make progress to be faster, improve my F2 more and more and improve the feeling with it being consequently faster, but qualifying is only 15 minutes and you have to push a lot. For example I needed a few laps to understand the bike and its performance and to have the right confidence. Tomorrow we start 21st, the race will be hot but we will do our best to do well. We are constantly improving and race after race we can do better and better. In the meantime let's think about tomorrow and stay focused".


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari – Team Owner

“Dominique e Stefano domani dovranno affrontare la gara rispettivamente dalla settima ed ottava fila. Purtroppo nessuno dei due è riuscito a dimostrare il proprio potenziale, o meglio, con questa moto riusciamo ad avere un tempo costante ma non ad abbassare notevolmente i tempi con le gomme nuove. Stefano preferisce la mescola più dura e di questo tipo di pneumatici ve ne sono meno in allocazione. Per questo motivo Manzi ha deciso di non fare la qualifica con le gomme nuove preferendo risparmiarle per domani. La sua qualifica quindi, viste le condizioni, è stata di tutto rispetto e di certo con una buona partenza ha tutte le carte in regola per arrivare nei primi 15. Dominique, a sua volta, è sempre molto costante e crediamo che nonostante la posizione in griglia, che di certo avremmo auspicato essere migliore, domani potrà fare una buona prestazione e combattere anche lui per la zona punti. La gara sarà calda e di certo impegnativa a livello tecnico e fisico per i due piloti, ma entrambi sono ben preparati e quindi speriamo di poter fare bene”.


"Dominique and Stefano will have to face the race tomorrow from the seventh and eighth rows respectively. Unfortunately neither of them was able to show their potential, or rather, with this bike we can have a constant time but not to lower significantly the times with new tires. Stefano prefers the harder compound and there are less in allocation, then he could not qualify with the new tires as he preferred to save them for tomorrow. Dominique, in turn, is always very consistent and we believe that despite the position on the grid, which we certainly would have liked to have been better, tomorrow he will be able to make a good performance and also fight for the points zone. The race will be warm and certainly demanding from a technical and physical point of view for the two riders,, but both are well prepared and so we hope to do well".


GP DI CATALOGNA: SI CONCLUDE LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA FORWARD RACING

GP DI CATALOGNA: SI CONCLUDE LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA FORWARD RACING

Dopo la conclusione della gara di casa al Mugello, il team MV Agusta Forward Racing ha terminato, oggi, i primi due turni di prove libere sul circuito del Montmelò, dove si svolgerà questo fine settimana il settimo round della stagione 2019.

I piloti del team italo-svizzero hanno iniziato a prendere dimestichezza con la pista catalana, che con le sue molte curve in appoggio e il lungo rettilineo sul traguardo risulta essere una delle più tecniche del calendario. Il circuito di Montmelò, negli ultimi anni, ha vissuto inoltre una serie di modifiche per poter rispecchiare i nuovi standard di sicurezza e a tal proposito, proprio lo scorso anno, l’asfalto è stato rifatto per essere più agibile.

Dominique Aegerter ha iniziato la sua giornata spagnola con un buon feeling con la moto. Dopo le FP1 mattutine, il giovane svizzero nel pomeriggio si è migliorato molto. In seguito alle difficoltà riscontrate nel secondo e nell’ultimo settore della pista, è riuscito a fare uno step avanti per quanto riguarda la prima parte del circuito. Domani insieme alla squadra lavorerà per migliorare il suo tempo sull’ultima parte di pista.

Al suo fianco nel box, Stefano Manzi ha girato bene sin dal mattino e ha lavorato sul suo feeling con la moto nelle curve per lui più difficili da affrontare. Rispetto ai test di qualche settimana fa su questo circuito ha migliorato la sintonia in sella. Nel pomeriggio ha migliorato il suo tempo e domani proseguirà il lavoro iniziato oggi.

La squadra ed i piloti restano concentrati in vista di domani: l’appuntamento è fissato per le 10:55 con l’ultimo turno di prove libere ed alle 15:05 con l’inizio delle qualifiche.

CATALUNYA GP: THE FIRST DAY OF FREE PRACTICE FOR THE RIDERS OF THE TEAM MV AGUSTA FORWARD RACING IS ENDED.

After the end of the home race at Mugello, the MV Agusta Forward Racing team has today completed the first two free practice sessions at Montmelò circuit, where the seventh round of the 2019 season will take place this weekend.

The riders of the Italo-Swiss team have begun to become familiar with the Catalan track, which with its many corners and the long straight at the finish line is one of the most technical on the calendar. The Montmelò circuit, in recent years, has also undergone a series of changes to reflect the new safety standards and in this regard, just last year, the tarmac has been rebuilt to be more viable.

Dominique Aegerter started his Spanish day with a good feeling with the bike. After the morning FP1s, the young Swiss rider improved a lot in the afternoon: following the difficulties he had in the second and last sections of the track, he managed to make a step forward for the first part of the circuit. Tomorrow he and the team will work to improve his time on the last part of the track.

In the other part of the box, Stefano Manzi rode well in the morning and worked on his feeling with the bike in the corners that were difficult for him to overtake. Compared to the tests of a few weeks ago on this circuit has improved the feeling on the bike. In the afternoon he was able to improve his time and tomorrow he will continue to work with the team in view of the qualifying session.

The team and the riders remain focused ahead of tomorrow: the appointment is set for 10:55 with the last free practice session and 15:05 with the start of qualifying.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 - P24 1’46.133

“Dopo le due sessioni di oggi mi sento abbastanza positivo. La posizione sicuramente non è delle migliori, però nel pomeriggio siamo riusciti a tenere un buon ritmo. Dopo il test che abbiamo fatto qui qualche settimana fa, dove avevo avuto qualche difficoltà, oggi invece ho ritrovato un buon feeling con la moto. Ovviamente ora proseguiremo con il lavoro sul setup, perché abbiamo notato che perdo molto nel T4. Domani mattina cercheremo di migliorare lì e vediamo come va, sono molto fiducioso”.

"After two sessions today, I feel quite positive. The position is definitely not the best, but we managed to keep up a good pace this afternoon. After the test we did here a few weeks ago, where I had some difficulties, today I found a good feeling with the bike. Obviously we will now continue to work on the setup because we have noticed that I lose a lot in T4. Tomorrow morning we will try to improve there and see how it goes, I am very confident".


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 - P21 1’45.668

“Questa prima giornata a Barcellona è iniziata abbastanza bene anche perché abbiamo fatto un test qui tre settimane fa e quindi avevamo già una buona base da cui partire. Ovviamente qua è più complicato girare bene, siamo tutti attaccati e il gap tra i piloti è davvero basso. Oggi faceva davvero caldo, abbiamo girato il più possibile in vista della gara. Ovviamente il nostro obiettivo è di riuscire a modificare il set up per migliorare il grip e guadagnare in velocità per riuscire ad entrare in Q2. Tra domani e domenica sono previste alte temperature quindi dovremo lavorare al meglio e tenere monitorato il consumo delle gomme. Oggi ho fatto una piccola scivolata ma nulla di grave, sono già pronto per domani”.


"This first day in Barcelona started quite well also because we did a test here three weeks ago and so we already had a good base from which to start. Obviously it's more complicated to run well here, we're all together and the gap between the riders is very small. Today it was really hot, we rode as much as possible in view of the race. Obviously our goal is to be able to change the set up to improve the grip and gain speed to get into Q2. High temperatures are expected between tomorrow and Sunday so we will have to work hard and check tyre consumption. Today I made a small slide but nothing serious, I'm ready for tomorrow".


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“Entrambi i piloti oggi hanno iniziato a lavorare bene sui rispettivi set up in vista di domenica e hanno valutato le mescole a disposizione in funzione delle alte temperature dell’asfalto previste per questo fine settimana.  Abbiamo identificato delle aree di miglioramento per entrambi su cui ora ci concentreremo in vista di domani. Dopo un’accurata analisi dei dati siamo fiduciosi di poter entrare in Q2 domani. Siamo ben consapevoli di quanto questa categoria sia super competitiva con più di 20 piloti in 1 secondo e per questo siamo positivi e pensiamo di poter fare bene domani. 

"Today both riders have started to work well on their set ups ahead of Sunday and have tested the tyres compound available according to the high asphalt temperatures expected for this weekend.  We have identified some areas for improvement for both of them and we will now focus on them for tomorrow. After a deep analysis of the data we are confident that we can enter Q2 tomorrow. We are well aware of how competitive this category is with more than 20 riders in 1 second and for this reason we are positive and we think we can do well tomorrow. 




BAOMARC GROUP SI UNISCE AL TEAM MV AGUSTA FORWARD RACING A PARTIRE DAL GRAN PREMIO DEL MUGELLO 2019

BAOMARC GROUP SI UNISCE AL TEAM MV AGUSTA FORWARD RACING A PARTIRE DAL GRAN PREMIO DEL MUGELLO 2019

MV Agusta Forward Racing Team è lieta di annunciare la nuova partnership con Baomarc Group, che lo vede sponsor ufficiale del team italo-svizzero per il ritorno del marchio italiano più vincente della storia del Motomondiale. La collaborazione ha preso il via con il primo GP d’Italia della stagione 2019, il Mugello, il quale si è svolto nel week-end del 31 maggio, 1-2 giugno.
 

Andrea Mazzesi, Chief Executive Officier di Baomarc Group ha dichiarato: 
“Partecipiamo con grande piacere a supportare il ritorno del grande marchio italiano MV Agusta nelle competizioni dei massimi livelli, e che si sta impegnando per riprendersi la posizione che merita nel panorama motociclistico mondiale. Saremo al fianco del team per questa fantastica avventura che, siamo certi, ci porterà importanti soddisfazioni”.
 

Giovanni Cuzari, Team Owner MV Agusta Forward Racing Team, ha commentato: 
“Siamo felici di annunciare questo nuovo legame con il gruppo Baomarc, azienda inserita intrinsecamente nel settore motoristico e telaistico grazie al grande know-how tecnologico acquisito negli anni.”

 

Baomarc

Baomarc Group, appartenente al Gruppo cinese Baowu-Baosteel - secondo Gruppo siderurgico mondiale - ha una lunga storia di innovazione e soluzioni tecnologiche sviluppata in diversi settori industriali, soprattutto nell’ambito automobilistico.  L’approccio al mercato motociclistico è considerato come un proseguo dell’espansione applicativa, mirata a sviluppare nuovi materiali compositi e leghe leggere, high-end della filiera produttiva del Gruppo.

 

MV Agusta Forward Racing team

MV Agusta Forward Racing Team, è la squadra corse italosvizzera, che da quest’anno ha l’onore e onere di riportare il celebre marchio costruttore italiano MV Agusta sul palco iridato del motomondiale nella categoria Moto2.

 

BAOMARC GROUP JOINS THE MV AGUSTA FORWARD RACING TEAM FROM THE GRAND PRIX OF MUGELLO 2019

 

MV Agusta Forward Racing Team is pleased to announce the new partnership with Baomarc Group, as official sponsor of the Italian-Swiss team for the return of the most successful Italian brand in the history of MotoGP. The collaboration started with the first Italian GP of the 2019 season, Mugello, which was held on the weekend of May 31, June 1-2.


Andrea Mazzesi, Chief Executive Officier of Baomarc Group said: 
"We are delighted to support the return of the great Italian brand MV Agusta to top-level racing and it is committed to regaining the position it deserves on the world motorcycle scene. We will be at the team's side for this fantastic adventure that, we are sure, will bring us important satisfactions".


Giovanni Cuzari, Team Owner MV Agusta Forward Racing Team, commented: 
"We are proud to announce this new partnership with the Baomarc group, a company deeply involved in the engine and chassis department thanks to the great technological know-how acquired over the years”.


Baomarc

Baomarc Group, part of the Chinese Baowu-Baosteel Group - the second largest steel group in the world - has a long history of innovation and technological solutions developed in various industrial sectors, especially in the automotive sector.  The approach to the motorcycle market is considered as a continuation of the applicative expansion, aimed at developing new composite materials and light alloys, high-end of the Group's production chain.


MV Agusta Forward Racing team

MV Agusta Forward Racing Team, is the Italian-Swiss racing team, which from this year has the honor and burden of bringing the famous Italian brand manufacturer MV Agusta on the world championship stage in the Moto2 category.

Volge al termine il primo Gran Premio d’Italia della stagione per il team MV Agusta Forward Racing

Volge al termine il primo Gran Premio d’Italia della stagione per il team MV Agusta Forward Racing

È terminato il primo Gran Premio di casa della stagione per i piloti del team MV Agusta Forward Racing sul Circuito del Mugello, una delle piste più tecniche e difficili del calendario iridato.

I due portacolori del team italo-svizzero, hanno corso oggi con livrea e tuta tricolori, in occasione della festa della Repubblica Italiana.

Dominique Aegerter, partito bene dalla griglia di partenza, ha successivamente perso alcune importanti posizioni. Ciò lo ha fatto chiudere 17esimo, ad un soffio dalla bramata zona punti.

Stefano Manzi, a sua volta, ha recuperato ben sei posizioni dopo lo spegnimento dei semafori. Al settimo giro, però, una scivolata inaspettata all’Arrabbiata 1 ha stroncato la sua corsa, costringendolo ad un ritiro prematuro.

La concentrazione rimane alta ed il team MV Agusta Forward Racing è già proiettato alla prossima tappa del campionato del mondo: Barcellona, il week-end del 14, 15 e 16 giugno.

The first Italian Grand Prix of the season for the MV Agusta Forward Racing team comes to the end

The first home Grand Prix of the season for MV Agusta Forward Racing riders has ended at the Mugello Circuit, one of the most technical and difficult tracks on the World Championship’s calendar.

The two riders of the Italian-Swiss team raced today in livery and overalls in Italian colors, on the occasion of the celebration of the Italian Republic.

Dominique Aegerter, who started well from the starting grid, then lost some important positions. This made him close 17th, a breath from the points zone.

Stefano Manzi, in turn, has recovered six positions after the traffic lights turning off. In lap seven, however, an unexpected crash at Arrabbiata 1 stopped his race, forcing him to retire prematurely.

Concentration remains high and the MV Agusta Forward Racing team is already looking forward to the next round of the World Championship: Barcelona, the weekend of June 14, 15 and 16.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi - DNF

“Sono molto dispiaciuto per come si è conclusa la giornata di oggi. In primis vorrei chiedere scusa alla squadra perché cadere così nella gara di casa è davvero un peccato. Ho fatto una scivolata inaspettata all’arrabbiata uno, stavo tenendo un buon passo però poi sono caduto. Ringrazio la squadra, CRC e tutti gli sponsor che sono stati con noi questo week end. Ci vediamo a Barcellona”.


"I am very sorry for the way the day ended. First of all I'd like to apologize to the team because it's a shame to fall like this in our home race. I crashed unexpectedly at the Arrabbiata 1, I was keeping up a good pace but then I crashed. I thank the team, CRC and all the sponsors who have been with us this weekend. See you in Barcelona".


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter - P17 +24.081

“Questa gara al Mugello è stata difficile e impegnativa. Siamo partiti dalla 21a posizione e ho fatto una buona partenza. In gara mi sentivo bene in sella e il feeling era migliore rispetto a quello delle qualifiche, in ogni caso non mi sono spinto al limite durante i primi giri e per questo mi dispiace perché avrei potuto chiudere la gara a punti. In conclusione però c’è da dire che questo week end abbiamo lavorato bene sull’aerodinamica, provando tanti aggiustamenti che abbiamo testato sia a Barcellona che in galleria del vento. Ora pensiamo già alla prossima gara dove spero che riusciremo a far bene sin dal venerdì. Grazie a tutti i fan e gli sponsor”.

"This race at Mugello has been difficult and demanding. We started from 21st position and I made a good start. In the race I felt good on the bike and the feeling was better than in qualifying, in any case I didn't push to the limit during the first laps and that's why I'm sorry because I could have closed the race in points. In conclusion, however, we have to say that this weekend we have worked well on aerodynamics, trying many adjustments that we have tested both in Barcelona and in the wind tunnel. Now we are already thinking about the next race where I hope we can do well from Friday. Thanks to all the fans and sponsors".


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“Prima di parlare della gara di oggi vorrei ringraziare vivamente tutti gli sponsor che sono stati con noi questo week end e hanno reso ancora più emozionante questo Mugello 2019. Allo stesso tempo ci dispiace per non aver raggiunto un risultato migliore. Entrambi i piloti oggi hanno dato il massimo in gara, hanno fatto entrambi una buona partenza: Stefano purtroppo ha commesso un piccolo errore e la sua gara è finita anzitempo; in ogni caso ha fatto un buon week end, ha lavorato bene ed è stato molto professionale nel provare il nuovo materiale: per questo mi sento di dire che possiamo tornare a casa a testa alta. Allo stesso tempo Dominique è stato sfortunato per non essere riuscito a portare a casa un risultato sperato. Lottando fino alla fine ha chiuso con un distacco di 24 secondi dal primo, che su una pista così lunga non è un risultato da sottovalutare. Per poco abbiamo finito la nostra gara fuori dai punti, però avevamo il nuovo pacchetto aerodinamico per questa gara e possiamo dire che in questo abbiamo fatto veramente dei passi avanti importanti, che ci rendono molto fiduciosi in vista della prossima tappa di Barcellona, dove abbiamo svolto i test qualche giorno fa. Speriamo di poter iniziare il prossimo weekend col piede giusto, così da poter portare a casa un risultato importante per ringraziare chi con tanta passione crede in noi e in questo emozionante progetto”.


"Before talking about today's race I would like to thank all the sponsors who have been with us this weekend and have made this Mugello 2019 even more exciting. At the same time we are sorry for not having achieved a better result. Both riders gave their best in the race today, they both made a good start: unfortunately Stefano made a small mistake and his race ended prematurely; in any case he had a good weekend, he worked well and he was very professional in testing the new material: that's why I feel like saying that we can go home proudly. At the same time Dominique was unlucky for not being able to bring home a hoped-for result. Fighting to the end he closed with a 24-second gap from the first, which on such a long track is not a result to be underestimated. We almost finished our race out of the points, but we had the new aerodynamic package for this race and we can say that in this we have really made some important steps forward, which make us very confident in view of the next stage in Barcelona, where we did the tests a few days ago. We hope to start next weekend on the right way, so that we can bring home an important result to thank those who believe in us with such passion and in this exciting project”.


SI CONCLUDE TRICOLORE LA SECONDA GIORNATA DEL GRAN PREMIO D’ITALIA AL MUGELLO

SI CONCLUDE TRICOLORE LA SECONDA GIORNATA DEL GRAN PREMIO D’ITALIA AL MUGELLO

Si sono concluse anche la terza sessione di prove libere e le qualifiche sotto l’estivo sole toscano.

Dopo una mattinata che ha visto i due piloti del team MV Agusta Forward Racing continuare ad incrementare costantemente il lavoro iniziato ieri, questo pomeriggio la squadra corse italo-svizzera ha sfiorato l’entrata in Q2.

Stefano Manzi, che sta conducendo un week-end in rimonta, nel corso del suo miglior giro lanciato stava riuscendo ad accedere al secondo turno di qualifica, quando a causa di un rallentamento di un pilota davanti a lui stato costretto a frenare la sua corsa a questo primo importante traguardo. Ciò ha compromesso la sua qualifica e domani partirà dall’ottava fila. L’umore è comunque alto e il giovane cadetto della VR46 Riders Academy è carico per salire in sella alla sua MV Agusta F2 tinta, per l’occorrenza, del tricolore della bandiera italiana.

Dominique Aegerter partirà una posizione davanti al suo compagno di squadra e, come al solito, darà il suo massimo per poter condurre una gara tutta in rimonta.

La giornata si è conclusa con la presentazione ufficiale della livrea speciale dedicata al primo Gran Premio italiano, non solo della stagione, bensì anche del ritorno del marchio storico MV Agusta. Domani, quindi, sarà doppiamente emozionante: non solo il GP di casa e la livrea tricolore in onore della festa della repubblica, ma anche il primo ritorno ufficiale sulla pista nazionale della casa costruttrice varesina.

L’appuntamento è quindi fissato per domani, il 2 giugno, alle 9:10 con il warm-up e alle 12:20 con la gara.

THE SECOND DAY OF THE ITALIAN GRAND PRIX AT THE MUGELLO CIRCUIT ENDS TRICOLOR

The third free practice session and the qualifying ended today under a Tuscan summer sun.

After a morning that saw the two riders of the MV Agusta Forward Racing team continue to constantly increase the work begun yesterday, this afternoon the Italian-Swiss racing team has a very close look at the entry in Q2.

Stefano Manzi, who is leading a weekend in comeback, during his fast lap was managing to enter the second qualifying round, when due to a slowdown of a rider in front of him was forced to brake his ride to this first important goal. This compromised his qualification and tomorrow he will start from the eighth row. The mood is still high and the young cadet of the VR46 Riders Academy is fully engaged to ride his MV Agusta F2 painted with the Italian flag.

Dominique Aegerter will start from a position in front of his teammate and, as usual, will give his all to be able to lead a race all comeback.

The day ended with the official presentation of the special livery dedicated to the first Italian Grand Prix, not only of the season, but also of the return of the historic brand MV Agusta. Tomorrow, therefore, will be exciting twice: not only the home GP and the Italian livery in honor of the celebration of the Republic, but also the first official return on the national track of the manufacturer from Varese.

The appointment is set for tomorrow, June 2nd, at 9:10 with the warm-up and 12:20 with the race.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi - P22 1'52.438

“Rispetto a ieri abbiamo avuto un buon ritmo fin dal mattino: ero molto contento, anche perché siamo stati molto vicini dall’entrare in Q2 direttamente.

Oggi pomeriggio, con il caldo, abbiamo provato a fare qualche aggiustamento che, però, non è andato a buon fine e la moto non ha tratto benefici.

In ogni caso, con la nuova aerodinamica e tutti i nuovi aggiornamenti abbiamo fatto veramente un salto in avanti: cominciamo a essere molto più competitivi e, per questo, ringrazio CRC e tutto il Team.

Domattina proveremo a migliorarci ancora un po’ nel Warm Up, lavorando sul passo gara, nella speranza di compiere una gara di rimonta, nel circuito di casa del Mugello con la splendida livrea speciale tricolore”.


"Compared to yesterday we had a good pace since the morning: I was very happy, also because we were very close from entering directly in Q2.

This afternoon, with the hot tarmac, we tried to make some adjustments that, however, did not go well and the bike did not benefit.

In any case, with the new aerodynamics and all the new updates we have made a real step forward: we are starting to be much more competitive and, for this, I thank CRC and the whole team.

Tomorrow morning we will try to improve a bit more in the Warm Up, working on the race pace, hoping to make a comeback race, in the home circuit of Mugello with the splendid Italian livery".


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter - P21 1'52.325

“In questo sabato del Gran Premio d’Italia siamo riusciti a migliorarci ad ogni uscita anche se devo dire che questo non è uno dei miei tracciati preferiti. Non sono completamente soddisfatto per come sono andate le qualifiche, anche se abbiamo migliorato molto la velocità sul giro. Ora analizzeremo i dati in vista del Warm Up. Domani partiremo dalla ventunesima posizione e nonostante ciò farò del mio meglio per regalare emozioni al team, a MV Agusta e a tutti i nostri sponsor che sono con noi in questo gran Premio di casa, che lo è anche per me, perché è bello vedere cosi tante bandiere svizzere al Mugello. Questo mi da grande motivazione e quindi darò il massimo per fare una buona gara e riguadagnare il maggior numero di posizioni possibili”.

"On this Saturday of the Italian Grand Prix we managed to improve at every turn, although I have to say that this is not one of my favourite tracks. I'm not completely satisfied with the way qualifying went, even though we improved our lap time a lot. Now we will analyze the data in view of the Warm Up. Tomorrow we will start from twenty-first position and despite this I will do my best to give emotions to the team, to MV Agusta and to all our sponsors who are with us in this home Grand Prix, which is also a bit home race for me, because it's nice to see so many Swiss flags at Mugello. This gives me great motivation and so I will give my all to make a good race and regain as many positions as possible”.


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“Sinceramente abbiamo sperato di passare in Q2 con almeno un pilota quest’oggi e credo ce lo saremmo anche meritato per il tanto lavoro e perché questa è la nostra gara di casa.

Un peccato perché, analizzando i tempi, il tempo migliore dei parziali di Stefano glielo avrebbe anche permesso: purtroppo nel suo giro più veloce ha trovato un pilota davanti a sé che ha chiuso il gas a causa di un errore, costringendolo a rallentare.

Partiremo dalla settima e ottava fila, ma sono certa che entrambi i piloti, con una buona partenza e la motivazione extra che dà la gara di casa e la livrea speciale tricolore, potranno lottare per portare a casa altri punti.

Ringraziamo tutti gli sponsor presenti in questo weekend: è emozionante sentire il loro supporto e speriamo di regalargli grosse soddisfazioni nella giornata di domani”.

"We sincerely hoped to be in Q2 with at least one rider today and I think we deserved it because of the hard work and because this is our home race.

Unfortunately, on his fastest lap he found a rider in front of him who closed the throttle due to an error and forced him to slow down.

We will start from the seventh and eighth rows, but I am sure that both riders, with a good start and the extra motivation that gives the home race and the special Italian livery, will be able to fight to bring home more points.

We would like to thank all the sponsors attending this weekend: it is exciting to feel their support and we hope to give them great satisfaction tomorrow".


SI CONCLUDE CON UN COSTANTE MIGLIORAMENTO LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE DEL GRAN PREMIO D’ITALIA

SI CONCLUDE CON UN COSTANTE MIGLIORAMENTO LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE DEL GRAN PREMIO D’ITALIA

I due turni di prove libere, FP1 e FP2, del primo Gran Premio italiano della stagione, sono stati caratterizzati dal caldo sole toscano, che ha irradiato la splendida quanto tecnica pista del Mugello. 

Dopo un inizio in leggera salita, questo pomeriggio i piloti della squadra corse italo-svizzera sono riusciti a migliorare costantemente, recuperando posizioni e velocità. Dopo i test di Barcellona della scorsa settimana e le successive prove in galleria del vento, il team ha finalmente avuto modo di mettere in pratica il lavoro svolto fino ad oggi.

Stefano Manzi, dopo qualche aggiustamento, ha iniziato a riscontrare il giusto feeling con la sua MV Agusta F2.

Dominique Aegerter, dall’altra parte del box, ha faticato maggiormente ad adattarsi al nuovo setting; nonostante ciò il miglioramento è stato evidente anche da parte sua, con un recupero di quasi un secondo rispetto alle FP1.

 L’appuntamento è fissato per domani alle 10:55 con le FP3 ed alle 15:05 con le qualifiche, mentre alle 18:45 si terrà la presentazione della nuova moto e della livrea speciale dedicata al Mugello, la quale potrà essere seguita anche Live sui social del team.

 

ENDS IN A CONSTANT IMPROVEMENT THE FIRST DAY OF FREE PRACTICE OF THE GRAND PRIX OF ITALY

The first two free practice sessions of the first Italian GP of the season, were characterized by the warm Tuscan sun, which was shining today on the splendid and technical track of Mugello. 

After a slight uphill start, this afternoon the Italian-Swiss racing team's riders managed to improve constantly, recovering positions and speed. After last week's tests in Barcelona and subsequent wind tunnel tests, the team has finally had the opportunity to put into practice the work done up to now.

Stefano Manzi, after some adjustments, started to find the right feeling with his MV Agusta F2.

Dominique Aegerter, on the other side of the box, struggled more to adapt to the new setting, but the improvement was also evident on his part, with a recovery of almost a second compared to the FP1.

 The appointment is set for tomorrow at 10:55 with the FP3 and 15:05 with the qualifying, while at 18:45 will be held the presentation of the new bike and the special livery dedicated to Mugello, which will also can also be followed Live on the team's social media.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi - rider P22 1'53.342

“Il week end del Mugello è finalmente arrivato. Ero impaziente di tornare in pista su questo circuito. Come sempre questa pista regala grandi emozioni e mi piace davvero tanto girare qua. Oggi pomeriggio mi sono sentito bene in sella dopo la partenza un po’ in salita di stamattina. Siamo consapevoli che c’è ancora qualche aggiustamento da fare ma il feeling è buono e l’obiettivo sarà quello di entrare in Q2, non ce l’abbiamo ancora fatta dall’inizio dell’anno, ma ho buone sensazioni per questo week-end”.

"The Mugello weekend is finally here. I was looking forward to getting back on track at this circuit. As always, this track gives great emotions and I really like to ride here. This afternoon I felt good on the bike after the start a bit 'uphill this morning. We are aware that there are still some adjustments to be made but the feeling is good and the goal is to enter Q2, we have not made it since the beginning of the year, but I have good feelings for this week-end”.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter - rider P24 1'53.618

“Oggi abbiamo girato con la nuova carena, quella che abbiamo testato a Barcellona e che abbiamo provato anche in Galleria del vento la scorsa settimana. Rispetto a prima abbiamo in primis guadagnato velocità sul rettilineo, un elemento che già di per se rappresenta un gran passo avanti e per questo è giusto ringraziare tutti coloro che hanno lavorato sodo la scorsa settimana per farci arrivare pronti qui. Sarà importante sfruttare questo step qua al Mugello, visto che ci sono molti rettilinei, così come anche a Barcellona.  Per quanto riguarda la giornata di oggi devo dire che ho avuto qualche difficoltà: la moto è diversa e anche il setting e le gomme, quindi ho bisogno di un po’ di tempo per adattare il mio stile di guida alla nuova moto. Ora lavorerò con il team per analizzare i dati e migliorarmi in vista delle FP3. Anche domani farò di tutto per entrare in Q2, ma sono sicuro che ci aspetta un bel week end pieno di emozioni”.

"Today we have turned with the new fairing, the one we tested in Barcelona and that we also tried in the Wind Tunnel last week. Compared to the first one we have gained speed on the straight, an element that already represents a great step forward and for this reason it is right to thank all those who worked hard last week to get us ready here. It will be important to take advantage of this step here at Mugello, as there are many straights, as well as in Barcelona.  The bike is different and the setting and tires are changed, so I need some time to adapt my riding style to the new bike. Now I will work with the team to analyze the data and improve myself in view of the FP3. I'll do my best to get into Q2 tomorrow too, but I'm sure we will have an exciting weekend ahead of us”.


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“Sicuramente questa prima giornata del Gran Premio di casa è stata emozionante: portare un marchio storico su un circuito italiano in questa tappa del Mondiale è indubbiamente un evento molto atteso. Abbiamo cercato di prepararci al meglio e siamo contenti di aver appurato oggi che effettivamente il lavoro svolto è nella giusta direzione. Sicuramente entrambi i piloti posso migliorare per meglio esprimere il loro potenziale, durante la serata continueremo il lavoro analizzando approfonditamente i dati e sono certa che domani potremo avvicinarci ulteriormente alla testa della classifica. Un altro fattore che ci rende orgogliosi oggi è che la maggior parte dei nostri sponsor e partner sono qui con noi in questo fine settimana speciale e quindi daremo il 100% per regalar loro grandi emozioni “.

"Surely this first day of the home Grand Prix has been exciting: bringing such a historical brand on an Italian circuit in this stage of the World Championship is undoubtedly a highly anticipated event. We tried to prepare ourselves at best and we are happy to have found out today that the work we have done is in the right direction. Surely both riders can improve to better express their potential, during the evening we will continue the work by analyzing the data in depth and I'm sure that tomorrow we can get even closer to the first. Another factor that makes us proud today is that most of our sponsors and partners are here with us this special weekend so we will give our 100% to give them great emotions.


VOLGONO AL TERMINE POSITIVAMENTE LE DUE GIORNATE DI TEST PRIVATI, SUL CIRCUITO CATALANO, PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

VOLGONO AL TERMINE POSITIVAMENTE LE DUE GIORNATE DI TEST PRIVATI, SUL CIRCUITO CATALANO, PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

Si sono conclusi i due giorni di test privati sul circuito di Barcellona che il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing aveva programmato subito dopo il GP di Le Mans.

Dopo un primo giorno che ha subito qualche rovescio a livello meteorologico, oggi il sole è finalmente tornato a splendere sulla pista catalana che ospiterà il settimo round della stagione.

Dominique Aegerter, nelle due giornate, ha concluso 154 giri di pista, percorrendo un totale di 713 km. Il pilota svizzero è riuscito ad avere un buon feeling grazie alle nuove componenti aerodinamiche testate ed è pronto per dare il suo 100% la prossima settimana al Mugello.

Stefano Manzi, dall’altra parte del box, durante queste due giornate è stato vittima di due cadute che hanno ridotto notevolmente la sua permanenza in sella. Il cadetto della VR46 Riders Academy ha percorso infine 77 giri complessivi con la sua F2, percorrendo 356 km.

Il prossimo appuntamento è quindi fissato per venerdì 24 maggio con la galleria del vento ed in seguito per il primo week-end di giugno con il Gran Premio d’Italia.

THE TWO DAYS OF PRIVATE TESTING ON THE CATALAN CIRCUIT FOR THE RIDERS OF THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING COME TO A POSITIVE END

The two days of private testing at the Barcelona circuit that the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team planned immediately after the Le Mans GP have come to an end.

After a first day that has suffered some rainstorms, today the sun has finally returned to shine on the Catalan tarmac that will host the seventh round of the season.

Dominique Aegerter, concluded 154 laps, covering a total of 713 km. The Swiss rider has managed to have a good feeling thanks to the new components tested and is ready to give his 100% next week at Mugello.

Stefano Manzi, on the other side of the box, during these two days has been victim of two falls that have significantly reduced his time on the bike. The cadet of the VR46 Riders Academy finally did 77 laps in total with his F2, covering 356 km.

The next round is scheduled for Friday 24 May with the wind tunnel and then for the first weekend of June with the Italian Grand Prix.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 - Rider

“Abbiamo fatto due giorni di test. Nel primo giorno abbiamo trovato un po’ di pioggia, ma sono comunque stati due giorni molto intensi. Abbiamo provato molte nuove componenti tra cui telai, forcelloni e ovviamente diversi settings. Siamo tutti concentrati sullo sviluppo di questa moto e del suo progetto. Sono molto contento, ho fatto tanti giri, e ho delle buone sensazioni. Il progetto è giovane, ma stiamo lavorando duramente per migliorare, svilupparci ed evolvere. Ringrazio sicuramente il team Forward Racing, CRC ed MV Agusta per tutto l’impegno che ci stanno mettendo. In una settimana saremo di nuovo in pista al Mugello e per cercare di restare ovviamente nella zona punti. Ora continuiamo a lavorare anche da casa in attesa di risalire in sella”.

"We did two days of testing. On the first day we found some rain, but it was still a very intense day. We tried many new components including chassis, swingarm and of course different settings. We are all focused on the development of this bike and its design. I'm very happy, I've done a lot of laps, and I have good feelings. The project is young, but we are working hard to improve, develop and evolve. I would like to thank Forward Racing, CRC and MV Agusta for all their efforts. In one week, we will be back on track at Mugello and to try to stay in the points zone of course. Now we continue to work from home waiting to get back on the bike”.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 - Rider

“È stato un test molto impegnativo, con un programma molto fitto di prove di ogni tipo. Tutto questo lavoro è importantissimo per noi per poter progredire con lo sviluppo della nostra F2. Ci tengo a ringraziare la CRC (Centro Ricerche Castiglioni), che sono stati presenti insieme a noi in circuito per supportarci in questo percorso. La settimana non è ancora terminata però, infatti al rientro ci recheremo direttamente in galleria del vento per poter valutare ancora più accuratamente le informazioni raccolte duranti questi test. Sicuramente il programma è stato e continuerà ad essere molto intenso ma certamente tutto ciò è utile per arrivare al nostro GP di casa, il Mugello, più sicuri e, speriamo, anche più performanti di prima”.



"It's been a very demanding test, with a very busy schedule of tests of all kinds. All this work is very important for us to progress with the development of our F2. I would like to thank the CRC (Centro Ricerche Castiglioni), who were present with us on the circuit to support us on this path. The week is not over yet, however, in fact on our return we will go directly to the wind tunnel to be able to evaluate even more accurately the information collected during these tests. Surely the program has been and will continue to be very intense but certainly all this is useful to get to our home GP, Mugello, more confident and, hopefully, even more performing than before”.


MK2-1024x1024.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Terminato anche questo test a Barcellona dove abbiamo provato un telaio nuovo, diversi forcelloni e delle nuove componenti aerodinamiche. Purtroppo il tempo non è stato propriamente dalla nostra e nella giornata di ieri la pioggia ha interrotto le prove; oltre ciò vi sono state anche folate di vento in diverse zone del circuito e soprattutto non omogeneo; tutto ciò non ha aiutato al raccoglimento di dati certi. Per questi motivi non è semplice valutare tutto il materiale provato e al nostro rientro ci recheremo direttamente in galleria del vento per cercare di analizzare i dati in maniera ancora più dettagliata e capire come procedere. Essendo che da regolamento è permesso un unico aggiornamento aerodinamico durante il corso della stagione, non possiamo permetterci di fare passi falsi e vogliamo quindi essere il più certi possibili dei risultati ottenuti e capire se procedere direttamente in questa direzione oppure organizzare ulteriori prove. Dominique ha fatto 154 giri in questi 2 giorni, percorrendo 713 km, mentre Stefano ne ha compiuti 77 e percorso 356 km totali. Ora rimaniamo quindi concentrati per l’appuntamento in galleria del vento e successivamente la prima delle due tappe italiane della stagione: il Mugello”.


"Also, this test ended in Barcelona where we tried a new chassis, several swingarms and new aerodynamic components. Unfortunately, the weather wasn't exactly on our side and yesterday the rain interrupted the tests; besides that, there were also gusts of wind in different areas of the circuit and above all not homogeneous; all this didn't help to collect reliable data. For these reasons it is not easy to evaluate all the material tested and when we return, we will go directly to the wind tunnel to try to analyze the data in even more detail and understand how to proceed. Since the rules allow only one aerodynamic update during the course of the season, we cannot afford to take false steps and we want to be as certain as possible of the results obtained and understand whether to proceed directly in this direction or organize further tests. Dominique has done 154 laps in these 2 days, covering 713 km, while Stefano has completed 77 and covered a total of 356 km. Now we remain focused for the appointment in the wind tunnel and then the first of the two Italian stages of the season: Mugello”.


WEEK-END CON UN RETROGUSTO AMARO PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

WEEK-END CON UN RETROGUSTO AMARO PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

Si è concluso il quinto round stagionale per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. Le condizioni climatiche avverse, hanno da subito preannunciato la difficoltà del week-end appena concluso per i piloti del team italo-svizzero. La giovanissima MV Agusta F2, infatti, ha condotto il suo primo gran premio sul bagnato ed i dati a disposizione erano molto pochi per poter lavorare su basi certe. 

Stefano Manzi, partito grintosamente allo spegnimento dei semafori, è uscito di pista circa a metà gara a causa di un pilota caduto davanti a lui. Questo gli ha fatto perdere molto tempo e posizioni, ma il cadetto della VR46 Riders Academy non si è scoraggiato ed è ripartito riuscendo a concludere, infine, in 15esima posizione e portando a casa il suo primo punto della stagione.

Dominique Aegerter, dall’altra parte del box, ha a sua volta iniziato la gara tutta in rimonta, arrivano a recuperare ben 12 posizioni. All’ultimo giro, purtroppo, è stato vittima di un inconveniente tecnico, nel quale un particolare dell'interno del serbatoio si è mosso ostacolando il normale afflusso della ristretta quantità di benzina imbarcata per lo svolgimento della gara.

Questo Gran Premio è stato sicuramente difficoltoso, ma allo stesso tempo utile per il raccoglimento di dati in condizioni da bagnato. Ora l’attenzione è tutta proiettata sui test di martedì 21 e mercoledì 22 maggio, presso il circuito di Catalunya, dove la squadra corse ed i suoi piloti lavoreranno intensamente per arrivare alla gara di casa ancora più preparati.

L’appuntamento con il prossimo GP è fissato per il 31-1-2 Giugno per la prima delle due gare italiane: il Mugello

WEEKEND WITH A BITTER TASTE FOR THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

The fifth round of the season has ended for the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team. The adverse weather conditions, have immediately announced the difficulty of the weekend just ended for the riders of the Italian-Swiss team. The very young MV Agusta F2, in fact, led its first Grand Prix in the wet and the data available were very few to be able to work on solid bases. 

Stefano Manzi, who started off grittyly at the traffic lights, went off the track about halfway through the race because of a rider who fell in front of him. This made him lose a lot of time and positions, but the cadet of the VR46 Riders Academy was not discouraged and started again, finally finishing in 15th position and bringing home his first point of the season.

Dominique Aegerter, on the other side of the box, started the race all in a comeback, reaching 12 positions. On the last lap, unfortunately, he was the victim of a technical problem, in which a detail inside of the tank moved hindering the normal flow of the small amount of fuel embarked for the development of the race.

This Grand Prix was certainly difficult, but at the same time useful for collecting data in wet conditions. Now the attention is all projected on the tests of Tuesday 21st and Wednesday 22nd May, at the circuit of Catalunya, where the racing team and its riders will work hard to get to the home race even more prepared.

The appointment with the next GP is set for 31-1-2 June for the first of the two Italian races: Mugello.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 – DNF

“Le condizioni climatiche della mattina, nel warm-up, erano stabili e mi sentivo abbastanza bene. In gara sono partito bene, forse il primo giro ha fatto un po’ fatica a sorpassare alcuni piloti ma poi tutto è andato più liscio e sono riuscito a fare una gara in rimonta fino alla tredicesima posizione. Purtroppo però nell’ultimo giro abbiamo avuto qualche inconveniente tecnico e la moto si è fermata. Mi dispiace per il gesto di rabbia mostrato a fine gara e di non essere riuscito a tagliare il traguardo; sono inoltre dispiaciuto per il team, gli sponsor, e per tutti coloro che ci sostengono in questo progetto molto giovane ma allo stesso tempo ambizioso. Sono arrabbiato e probabilmente lo sarò almeno fino a domani, ma da dopodomani penserò solo ai test in Catalunya in vista della gara del Mugello. Le gare sono anche questo, sono anche inconvenienti tecnici, fallimenti, per poi trovare la giusta via. Sono sicuro che avremo modo di riscattarci, quindi ci vediamo in pista tra pochi giorni, sempre con il solito obiettivo. Continuare a migliorare”.

"The weather conditions in the morning warm-up were stable and I felt pretty good. In the race I got off to a good start, maybe the first lap was a bit difficult to overtake some riders but then everything went better and I managed to make a comeback race up to the 13th position. Unfortunately we had some technical problems on the last lap and the bike stopped. I'm sorry for the gesture of anger shown at the end of the race and for not being able to cross the finish line; I'm also sorry for the team, the sponsors, and for all those who support us in this very young but at the same time ambitious project. I'm angry and I'll probably be angry until tomorrow at least, but from the day after tomorrow I'll only be thinking about the tests in Catalunya in view of the Mugello race. The races are also this, they are also technical problems, failures, before finding the right way. I'm sure we'll be able to make up for it, so I'll see you on the track in a few days, always with the usual aim. Continue to improve”.


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 – P15

“Non posso dire che quella di oggi è stata una buonissima gara, perché sono partito bene ma dopo 6-7 giri sono andato lungo per non prendere Lowes che mi è caduto davanti. Sono comunque rientrato in pista, anche se in ultima posizione e sono riuscito a concludere in 15esima posizione, riuscendo a fare il resto della gara con il mio ritmo. Ora siamo già proiettati verso i test di Barcellona di martedì e mercoledì e speriamo di trovare i giusti aggiustamenti per poter arrivare alla gara di casa, il Mugello, più sicuri e forti”.

"I can't say that today's race was a very good one, because I got off to a good start but after 6-7 laps I went out not to hit Lowes who crashed in front of me. I was able to finish in 15th place and do the rest of the race at my own pace. Now we are already looking forward to the tests in Barcelona on Tuesday and Wednesday and we hope to find the right adjustments to get to the home race, Mugello, more confident and stronger”.


MK2-1024x1024.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“È stata una giornata molto sofferta. Entrambi i piloti hanno fatto un’ottima partenza considerate le posizioni iniziali causate dall’inesperienza di tutti noi con queste giovanissime moto sul bagnato. Sia Dominique che Stefano si sono comunque rimboccati le maniche raggiungendo la zona punti. A circa metà gara è caduto un pilota davanti a Manzi e ciò lo ha fatto andare fuori pista. Stefano non si è scoraggiato e ha ripreso la sua corsa, anche se aveva ormai perso molte posizioni e 20 secondi. Perseverando è riuscito comunque a concludere 15esimo, guadagnandosi così il suo primo punto della stagione. Dominique, invece, ha avuto un ottimo passo per tutta la gara, guadagnando ben 12 posizioni rispetto alla griglia di partenza. All’ultimo giro, purtroppo, è stato vittima di un inconveniente tecnico, nel quale un particolare dell'interno del serbatoio si è mosso ostacolando il normale afflusso della ristretta quantità di benzina imbarcata per lo svolgimento della gara. Questo ha causato l’arresto inaspettato della sua F2, facendogli così concludere la corsa da 13esimo, ad un soffio dal traguardo. Sicuramente siamo rammaricati di questa giornata; in Argentina era nella medesima posizione odierna ed è purtroppo caduto all’ultimo giro, poi abbiamo fatto 2 gare consecutive a punti e questa poteva essere certamente la terza. La rabbia del pilota, soprattutto considerato tutto l’impegno che ogni singolo membro sta mettendo in questo progetto, è comprensibile, anche perché è evidente che la sua posizione attualmente è nella zona punti. È stata una conclusione frustrante, certo, per un week-end su una pista che sapevamo dall’inizio che non sarebbe stato facile per noi, ma adesso ci dirigiamo verso Barcellona per i test con ancora più motivazione, per poter prepararci al meglio alla gara di casa del Mugello tra due settimane”.

"It's been a very tricky day. Both riders made a good start considering the initial positions caused by the inexperience of all of us with these very young bikes in wet conditions. But both,  Dominique and Stefano work hard to reach the Top 15. Yet, halfway through the race a rider crashed in front of Stefano and he went into the gravel. However, he was not discouraged and continued to push, even if he had lost many positions and 20 seconds. On the line, he finished in 15th place, earning his first point of the season. Dominique, on the other hand, had an excellent pace throughout the race, gaining 12 positions from the starting grid. But unfortunately, during the last lap, he was a victim of a technical issue, where an internal part of the fuel tank had moved ostaculating the necessary flow of the limited quantity of fuel stocked up for the execution of the race distance.This caused the unexpected arrest of his F2, making it impossible for him to finish the race in 13th place, just a couple of corners from the chequered flag. It's certainly a pity; in Argentina he was in the same position as today when we crashed on the last lap, then we did 2 consecutive races in points and this could have been the third in the row. Dominique's frustration and his disappointment shown at the end of the race may seem esagerated but are understandable, especially considering all the effort each member of the team is putting into this project, yet, they don't reflect his real character.  Moreover, it is clear that his position is currently in the top 15. All together, it was a frustrating conclusion, of course, for a weekend on a track that we knew from the start would not be easy for us, but now we move to Barcelona for two days of testing with even more motivation, in order to be able to arrive well prepared for our home race of Mugello in two weeks”.


TERMINATA ANCHE LA GIORNATA DI QUALIFICHE SUL CIRCUITO DI LE MANS PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

TERMINATA ANCHE LA GIORNATA DI QUALIFICHE SUL CIRCUITO DI LE MANS PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

Si conclude anche la seconda giornata di qualifica dei GP europei per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. Il tempo non è stato clemente quest’oggi, costringendo i piloti del team italo-svizzero e la loro giovanissima MV Agusta F2, a doversi confrontare per la prima volta con le condizioni del bagnato.

Stefano Manzi, che era partito bene nella Q1, ha poi avuto un inconveniente con la gomma. Questo ha fatto si che il cadetto della VR46 Riders Academy chiudesse la giornata a poco più di due secondi dalla vetta. Manzi domani scatterà dall’ottava fila della griglia di partenza.

Dominique Aegerter, dall’altra parte del box, che nel turno della mattina è riuscito a conquistare un ottimo terzo posto, non è riuscito a trovare lo stesso feeling sul bagnato nella Q1, chiudendo quindi la giornata a circa 2.5 secondi dal primo. Il pilota svizzero, domani, partirà per la gara dalla nona fila.

L’appuntamento è quindi fissato per domani, ore 9:10 con il Warm-Up e alle 12:20 con la gara di questo quinto round stagionale.

FINISHED THE DAY OF QUALIFYING ON THE CIRCUIT OF LE MANS FOR THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

End of the second day of qualifying of the European GPs for the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. The weather has not been lenient today, forcing the riders of the Italian-Swiss team and their new born MV Agusta F2, to deal for the first time with wet conditions.

Stefano Manzi, who started well in Q1, then had a problem with the tyre. This meant that the cadet of the VR46 Riders Academy closed the day just over two seconds from the top. Manzi will start tomorrow from the eighth row of the grid.

Dominique Aegerter, on the other side of the box, who managed to take an excellent third place in the morning session, was not able to find the same feeling in the wet in Q1, thus closing the day about 2.5 seconds from the first. Tomorrow the Swiss rider will start the race from the ninth row.

The appointment is set for tomorrow, at 9:10 with the Warm-Up and at 12:20 with the race of this fifth round of the season.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 - P25

“Oggi le condizioni sono state sicuramente difficili. Nelle FP3 la pista era metà asciutta e metà bagnata ma noi siamo riusciti ad andare bene perché io ero credo l’unico ad aver optato per le gomme slick. Nel pomeriggio le condizioni climatiche, invece, sono decisamente peggiorate creando una perfetta condizione da bagnato e per noi questa è stata la prima volta con la nostra F2, quindi abbiamo cercato di fare del nostro meglio con i pochi dati a disposizione. Mi dispiace di non essere entrato in Q2 soprattutto perché è stato determinato dalle condizioni climatiche. Mi sto comunque confrontando anche con il mio compagno di Box per cercare di migliorare entrambi e avere tutti e due un miglior feeling anche con la pioggia”.

"The conditions today have certainly been difficult. In the FP3 the track was half dry and half wet but we were able to do well because I was the only one who opted for slicks. In the afternoon the weather conditions worsened a lot, creating a perfect wet condition and for us and this was the first time with our F2, so we tried to do our best with the few data we have. I'm sorry I didn't get into Q2, especially as it was determined by the weather conditions. However, I'm also comparing myself with my team mate in the box to try to improve both and to have both of them in a better feeling in the rain".


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 - P24

“Oggi ci siamo svegliati con la pioggia e per essere stata la prima volta con la mia F2 sul bagnato direi che non è andata così male. È stato un peccato il risultato finale in quanto in Q1 ero partito bene e sentivo di avere potenziale, ma purtroppo ho avuto qualche disagio con la gomma posteriore che non mi ha permesso di migliorare e passare quindi in Q2. Ora continueremo ad analizzare i dati per capire, anche in base al tempo, che decisioni prendere domani per la gara”.

"Today we woke up with the rain and for being the first time with my F2 in the wet I would say that it did not go so bad. It was a shame the final result as in Q1 I had a good start and felt I had potential, but unfortunately, I had some discomfort with the rear tire that did not allow me to improve and then pass in Q2. Now we will continue to analyse the data to understand, also a


MK2-1024x1024.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Quella di oggi è sicuramente stata una giornata sofferta. Le condizioni climatiche incerte e la prima vera uscita sul bagnato per la nostra giovanissima MV Agusta F2 non hanno di certo contribuito. Se non fosse stato per un feeling non trovato con la gomma, siamo certi che entrambi i piloti sarebbero riusciti a posizionarsi più in alto in griglia di partenza. Ciò nonostante questa giornata, a livello di sviluppo, è stata utile al fine della raccolta dati, ora il team continuerà il suo lavoro nel box per cercare di trovare il giusto set-up in vista di domani, anche perché in un turno di 15 minuti non è stato possibile attuare le modifiche utili per mettere a proprio agio i 2 piloti. Rimaniamo positivi e concentrati per dare il nostro massimo”.

"Today has certainly been a difficult day. The uncertain weather conditions and the first real wet sessions for our new born MV Agusta F2  didn't facilitate us. Yet, if it hadn't been for the lack of confidence with the tyre, we are sure that both riders would have been able to place themselves higher up the rankings. Now the team will continue its work in the garage in order to find the right set-up for tomorrow, also because in a 15-minute session it was not possible to make the necessary changes to make the two riders feel comfortable. We remain positive and focused to give our all".


TERMINA LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

TERMINA LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

Prima giornata impegnativa quella svoltasi sul circuito Bugatti di Le Mans, in Francia, per i piloti del team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. Il tempo, che almeno per oggi è stato clemente, potrebbe subire dei rovesci nella giornata di domani, motivo per cui la squadra corse italo-svizzera ha dovuto cercare di sfruttare al meglio il tempo in pista a disposizione.

La caratteristica di questa pista sono i lunghi dritti, dove ci vuole una buona accelerazione ed i piloti ed il team stanno lavorando intensamente sin da ora per cercare di aggiustare la giovane MV Agusta F2 nel migliore dei modi.

Stefano Manzi, che nel primo turno della mattinata è stato vittima di una scivolata nei primi giri, è riuscito a migliorare il suo tempo nel pomeriggio, riducendo il gap con la testa di due decimi. Il cadetto della VR46 Riders Academy ha, infine, segnato il suo miglior crono a 1:38’148, a poco più di 1.6 secondi dal primo. 

Dominique Aegerter, che manca da 2 anni da questo circuito, non ha ancora trovato il giusto feeling su questa pista, soprattutto in ingresso curva. Il pilota svizzero ha terminato la giornata con un miglior tempo di 1:38'205, a solo un decimo dal suo compagno di squadra e con un gap di 1.7 secondi dal primo.

L’appuntamento è fissato per domani, ore 10:55 con le FP3 e alle 15:05 con le Qualifiche.

ENDS THE FIRST DAY OF FREE PRACTICE FOR THE RIDERS OF THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

The first challenging day was held at the Bugatti circuit in Le Mans, France, for the riders of the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team. The weather, which at least for today was lenient, could suffer reversals in the day of tomorrow, reason why the Italian-Swiss team had to try to exploit at best the time available on the track.

The characteristic of this circuit is the long straight, where it's required a good acceleration and the riders and the team are working hard right now to try to adjust the young MV Agusta F2 in the best way. Stefano Manzi, who in the first session of the morning was victim of a crash in the first laps, managed to improve his time in the afternoon, reducing the gap with the head by two tenths. The cadet of the VR46 Riders Academy finally set his best time at 1:38'148, just over 1.6 seconds from the first. 

Dominique Aegerter, who has been missing from this circuit for 2 years, has not yet found the right feeling on this track, especially at the entrance of the corner. The Swiss rider finished the day with a best time of 1:38'205, just one tenth of his teammate and a gap of 1.7 seconds from the first.

The appointment is set for tomorrow at 10:55 with the FP3 and at 15:05 with the Qualifying.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 - 1:38'205

“Questa prima giornata di prove libere a Le Mans è iniziata discretamente bene. Questa mattina ho fatto molti giri e registrato un buon tempo. Nelle FP2 abbiamo provato qualche aggiustamento e nuove componenti, ma purtroppo non siamo riusciti a migliorare il tempo della giornata. Speriamo che domani il meteo sia bello e non peggiori rispetto a oggi. Il mio obbiettivo sarà migliorare il più possibile il tempo sul giro veloce, probabilmente modificando ancora il setting della mia F2. Cerco di migliorarmi costantemente, quindi anche ora non ci scoraggiamo, analizzeremo i dati e faremo di tutto per arrivare domenica al meglio in griglia di partenza”.

"This first day of free practice at Le Mans got off to a pretty good start. This morning I did a lot of laps and recorded a good time. In the FP2s we tried some adjustments and new components, but unfortunately, we were not able to improve the time of the day. Hopefully the weather will be good tomorrow and not worse than today. My goal will be to improve the fastest lap time as much as possible, probably by changing the setting of my F2 again. I'm trying to improve constantly, so even now we're not discouraged, we'll analyze the data and we'll do everything we can to arrive at our best on Sunday's starting grid".


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 – 1:38’148

 “La giornata di oggi è stata più complessa del previsto. Già stamattina sfortunatamente siamo partiti in salita, a causa di una scivolata, infatti, ho perso quasi l’intero turno e sono riuscito a fare solo gli ultimi 4 giri nella prima sessione di libere. Nel pomeriggio invece ho provato il long run in vista della gara e abbiamo anche scelto di provare la gomma nuova. Il distacco dai primi è diminuito leggermente, ma il lavoro da fare è ancora tanto. Dobbiamo recuperare il tempo perso oggi ma non ci diamo per vinti. Ora analizzeremo i dati raccolti e lavoreremo in vista di domani”.

"Today has been a more complex day than expected. Unfortunately, this morning we started out uphill, because of a crash I lost almost the entire session and I was able to do only the last four laps in the first free practice session. In the afternoon I tried the long run ahead of the race and we also chose to try the new tyre. The gap to the front was slightly reduced, but there is still a lot of work to be done. We have to make up for lost time today but we are not giving up. Now we will analyze the data collected and work towards tomorrow".


MK2-1024x1024.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Giornata sicuramente più sofferta di quello che avremmo sperato. Questa pista ha un carattere stop_and_go dove l’accelerazione è molto importante e noi sappiamo che si tratta di un punto sul quale dobbiamo ancora migliorare. Sicuramente non abbiamo ancora espresso il nostro potenziale, ma speriamo di riuscire a farlo quanto prima. Entrambi i piloti lamentano la mancanza di grip al posteriore, quindi quello che ci rimane da fare è continuare a lavorare nel box per analizzare i dati della giornata e trovare la giusta strada da percorrere. Le previsioni meteo dicono che dovremmo riuscire a fare delle FP3 asciutte, cosa che ci auguriamo per poter mettere in pratica gli aggiustamenti necessari per migliorare le nostre posizioni in vista delle qualifiche”.

“Today we probably suffered a bit more than we would have hoped. This track has a stop_and_go character where acceleration is very important and we know that this is an aspect on which we still need to improve. We certainly haven't yet realized our potential, but we hope we can do that as soon as possible. Both riders complain about the lack of rear grip, so what we have to do is continue to work in the box to analyze the data for the day and find the right way forward. The weather forecast says that we should be able to make dry FP3s, which we hope will allow us to make the necessary adjustments to improve our positions ahead of qualifying".


 IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING ANCORA A PUNTI NELLA PRIMA GARA EUROPEA

IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING ANCORA A PUNTI NELLA PRIMA GARA EUROPEA

La quarta gara di stagione del Campionato del Mondo Moto2 ha visto il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing conquistare ulteriori punti in questa stagione 2019 sul circuito di Jerez de la Frontera. Volge quindi al termine positivamente la prima gara europea per la squadra corse Italo-Svizzera.

È stata una gara più corta, solo 15 giri, invece dei 23 previsti, in seguito alla bandiera rossa al primo giro che ha determinato anche una seconda partenza.

Dominique Aegerter, partendo dalla 23ª posizione nello schieramento, è riuscito a recuperare ben sei posizioni al primo giro. Continuando a condurre una gara tutta in rimonta, con un ritmo costante che gli ha permesso di effettuare diversi sorpassi e di portarsi in 13ª posizione al traguardo, piazzamento che gli ha permesso di conquistare, per lui e per il team, altri tre punti in classifica generale.

Stefano Manzi nel suo ritorno in sella dopo l’infortunio in Argentina, ha condotto la sua Mv Agusta in 21ª posizione.

Grande emozione quella vissuta oggi, segno che il team ha finalmente preso la giusta strada per riportare in alto il rinomato marchio varesino. Ora il prossimo appuntamento è per martedì in questa stessa pista per ulteriori test in vista della prossima gara del campionato mondiale di Moto2 prevista per il week end del 19 maggio presso il circuito di Le Mans in Francia.

THE MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING TEAM STILL POINTS UN THE FIRST EUROPEAN RACE

The fourth race of the season of the Moto2 World Championship saw the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing win additional points for season 2019 on the circuit of Jerez de la Frontera.  The first European race for the Italian-Swiss racing team therefore comes to a positive end.

It was a shorter race, only 15 laps, instead of the 23 expected, following the red flag on the first lap that also determined the quick restart .

Dominique Aegerter, starting from the 23rd position on the grid, managed to recover 6 positions on the first lap.  Continuing to lead a race all in comeback, with a constant pace that allowed him to make several overtakes and to move to 13th position at the finish line, placement that allowed him to win, for him and the team, three more points in the overall standings.

Stefano Manzi in his return on the bike after his injury in Argentina, led his Mv Agusta in 21st position.

Great emotion the one experienced today, a sign that the team has finally taken the right path to bring up the renowned brand Varese.  Now the next appointment is for Tuesday in this same track for further testing in view of the next race of the Moto2 World Championship scheduled for the weekend of May 19 at the circuit of Le Mans in France.


Aegerter.jpg

DOMINIQUE AEGERTER #77 - p13 +14.179


“È stata una gara più breve del previsto, solo 15 giri da fare: ho fatto una buona partenza, intorno alla ventesima posizione c’e stata bagarre con altri piloti con cui ho anche avuto alcuni contatti. Devo dire che la moto è migliorata molto, ho guidato bene e mi sentivo a mio agio in sella e sono riuscito anche a fare diversi giri veloci. Per me sarebbe stato meglio fare una gara un po più lunga per avere un po’ di tempo in più per recuperare. Sono contento di aver sorpassato anche ottimi piloti e questo é un buon segno. Ringrazio il team, MV Agusta e gli sponsor, sono felice di poter celebrare con loro questi tre punti. Ora guardiamo avanti al test di martedì, abbiamo molte cose da provare in vista della prossima gara a Le Mans. Ora abbiamo 5 punti in campionato e questo è positivo per questo giovane progetto che sta andando nella giusta direzione”. 

“It was a shorter race than expected, only 15 laps to go: I made a good start, around the twentieth position there was batte with other riders with whom I also had some contacts.  I have to say that the bike has improved a lot, I drove well and I felt at ease on the bike and I also managed to do several fast laps. For me it would have been better to have a longer race to have a little more time to recover.  I am happy to have overtaken some good riders and that is a good sign. I thank the team, MV Agusta and the sponsors, I'm happy to celebrate these three points with them.  Now we look forward to the test on Tuesday, we have a lot to try in view of the next race at Le Mans.  Now we have 5 points in the championship and this is good for this young project that is going in the right direction”.


Manzi-1024x1024.jpg

STEFANO MANZI #62 - p21 +27.887

“La gara di oggi è stata un po’ anomala, sicuramente non me lo aspettavo dato il buon warm up di stamattina. Adesso dobbiamo capire cosa è successo, lavorare bene durante i test di martedì in vista della prossima gara in Francia. Sicuramente il mio impegno sarà sempre grande e darò il massimo per trovare il miglior feeling possibile con la mia F2”.


"Today's race was a bit unusual, I certainly didn't expect it, given the good warm-up this morning.  Now we have to understand what happened and work well during Tuesday's tests in view of the next race in France.  I'm sure my commitment will always be great and I'll do my best to find the best possible feeling with my F2".


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

GIOVANNI CUZARI – Team Owner

“Sono contento di questo risultato ottenuto appena alla quarta gara di questo grande progetto. Dopo i punti in Texas, con Dominique, siamo riusciti a confermare che ci siamo; la direzione è quella giusta. Anche Stefano, nonostante il suo rientro dall’infortunio è riuscito a fare un gran lavoro, stiamo costantemente lavorando per lo sviluppo di questa moto anche se la sua posizione al termine della gara non è quella che ci aspettavamo. Sono contento perché questo lavoro costante porta punti importanti. Ringrazio tutti i ragazzi per mettere il cuore ogni giorno in questa ambiziosa sfida e tutti i nostri partner che ci supportano e sostengono. Ora rimaniamo concentrati perché la strada è ancora lunga e i chilometri da percorrere ancora molti”.


“I am happy with this result obtained just at the fourth race of this great project. After the points gained in Texas, with Dominique, we were able to confirm that we are there; the direction is the right one. Even Stefano, despite his return from injury he managed to do a great job, we are constantly working for the development of this bike even if his position at the end of the race is not what we expected. I'm happy because this constant work brings important points. I thank all the guys for putting their heart into this ambitious challenge every day and all our partners who support us. Now we remain focused because the road is still long and there are still many kilometers to go”.


VOLGE AL TERMINE LA QUARTA GIORNATA DI QUALIFICHE DELLA STAGIONE 2019 PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

VOLGE AL TERMINE LA QUARTA GIORNATA DI QUALIFICHE DELLA STAGIONE 2019 PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

Giornata nuvolosa ma senza pioggia quella che ha visto i piloti del team MV Agusta Idealavoro Forward Racing cimentarsi nell’ultima sessione di prove libere del week-end e nel pomeriggio nei turni di qualifica.

Nella categoria intermedia del campionato del mondo, la Moto2, il livello si conferma anche sul primo circuito europeo molto alto. I piloti sono tutti a pochi decimi di distanza gli uni dagli altri ed ogni dettaglio contribuisce a fare la differenza.

Stefano Manzi ha dimostrato di essere tornato in pista ancora più concentrato di prima, riuscendo sin dal primo turno, a migliorare i suoi risultati ed accorciando notevolmente il distacco dai primi. Il cadetto della VR46 Riders Academy sta trovando, ogni giorno di più, il giusto feeling con la sua MV Agusta F2, riuscendo così ad accumulare informazioni utili per il suo continuo progresso in pista. Manzi partirà domani dalla settima fila in griglia di partenza, a soli 8 decimi dal primo.

Dominique Aegerter, dall’altra parte del box, sta ancora migliorando le sue sensazioni con l’impianto frenante. Nonostante ciò, anche il pilota svizzero è in costante crescita e con un’attitudine molto propositiva allo sviluppo e all’evoluzione della giovanissima sella che conduce. Aegerter scatterà questa volta dall’ottava fila.

Il team ed i piloti rimangono concentrati in vista della gara di domani e utilizzeranno anche il warm-up per gli ultimi aggiustamenti prima dei 23 giri di pista che avranno inizio alle 12:20, sul circuito di Jerez de la Frontera, in Spagna.

THE FOURTH DAY OF QUALIFYING OF THE 2019 SEASON FOR THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING IS OVER

A cloudy but not rainy day that saw the riders of the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing engaged in the last free practice session of the weekend and in the afternoon in the qualifying round.

In the intermediate category of the World Championship, Moto2, the very high level is confirmed on the first European circuit. The riders are all a few tenths of a second away from each other and every detail helps to make the difference.

Stefano Manzi has shown to have returned to the track even more focused than before, managing since the first round, to improve its results and significantly shortening the gap from the first. The cadet of the VR46 Riders Academy is finding, every day more, the right feeling with his MV Agusta F2, thus managing to collect useful information for his continuous progress on the spanish tarmac Manzi will start tomorrow from the seventh row of the grid, just 8 tenths of a second from the first row.

Dominique Aegerter, on the other side of the box, is still improving his feeling with the braking system. Despite this, the Swiss rider is also constantly growing and with a very proactive attitude to the development and evolution of the very young bike he leads. This time Aegerter will start from the eighth row.

The team and the riders remain focused ahead of tomorrow's race and will also use the warm-up for the final adjustments before the 23 laps that will start at 12:20, at the Jerez de la Frontera circuit in Spain.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 – p 23 1’42.014

“Abbiamo faticato un po’ in queste qualifiche, ma il ritmo è buono. Il mio passo gara è in netto miglioramento e questo mi fa essere positivo. Mi devo preparare al meglio per i 23 giri della gara, il piazzamento in griglia di partenza non è quello che meritiamo, ma ce la metteremo tutta per dimostrare il nostro potenziale domani. Farò del mio meglio per superare più piloti possibili e portare la mia MV Agusta nelle posizioni che si merita”.


"We struggled a little in these qualifying sessions, but the rhythm is good. My race pace is improving and that makes me feel positive. I have to prepare myself for the 23 laps of the race, the placement on the grid is not what we deserve, but we will do our best to show our potential tomorrow. I will do my best to overtake as many riders as possible and get my MV Agusta into the positions it is worth".


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 – p 19 1’41.896

“Dopo una mattina difficile, siamo ritornati al setting di ieri con il quale mi trovavo bene, le modifiche apportate nelle FP3 non sono state producenti. Per me è la miglior qualifica dall’inizio dell’anno, sono stato a un passo dall’andare in Q2. Sono contento dei continui miglioramenti, siamo molto più vicini alla testa rispetto alla prima gara del Qatar. Ci stiamo preparando al meglio per la gara di domani, che sarà molto lunga e impegnativa, dove darò il massimo come sempre”.

"After a difficult morning, we returned to yesterday's setting with which I felt good, the changes made in the FP3 have not been productive. For me it's the best qualification since the beginning of the year, I've been a step away from going to Q2. I am happy with the continuous improvements, we are much closer to the head compared to the first race in Qatar. We are getting ready for tomorrow's race, which will be very long and demanding, where I will give my all as always".


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari – Team Owner

“Inizio col dire che sono contento. Nonostante le posizioni di partenza di domani non sono quelle che, a mio avviso, ci rappresentano, abbiamo evidenza che i miglioramenti, gara dopo gara, ci sono. In meno di un secondo ci sono ben 22 piloti, questo significa che il livello è davvero alto, siamo tutti vicini e alla nostra quarta gara dal debutto, anche noi stiamo dicendo poco alla volta la nostra. Controllando i dati crediamo che, se gestita bene, la giornata di domani potrà essere positiva. Ora però pensiamo al presente e andiamo avanti a lavorare concentrati per arrivare in gara pronti a dare il massimo”.

"First of all I have to say I'm happy. Despite the starting positions of tomorrow are not those that, in my opinion, represent us, we have evidence that improvements, race after race, there are. In less than a second there are 22 riders, this means that the level is really high, we are all close to each other and to our fourth race since our debut, we are gradually saying little by little that we are there. Checking the data we believe that, if handled well, tomorrow's day will be positive. But now we think about the present and we go on working hard to get in the race ready to give our all".


PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE IN EUROPA TERMINATA PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE IN EUROPA TERMINATA PER I PILOTI DEL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

È sotto il caldo sole spagnolo ed un forte vento pomeridiano, che termina la prima giornata di prove libere per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing.

La mattinata è stata investita positivamente, provando nuovi aggiustamenti e riuscendo a concludere le FP1 con un’importante riduzione del gap dai primi. Anche durante le FP2 sono stati provati importanti aggiornamenti della giovane MV Agusta F2.

Dominique Aegerter ha segnato il suo miglior tempo nella classifica combinata a 1:42'662, a 8 decimi dal primo.

Stefano Manzi, tornato in possesso del suo posto nel box dopo l’infortunio in Argentina, è riuscito da subito ad avere un buon feeling con la sua F2, stoppando il cronometro a 1:42'765.

L’appuntamento è fissato per domani, ore 10:55 con le FP3 e alle 15:05 con i due turni di qualifiche.

FIRST DAY OF FREE PRACTICE IN EUROPE ENDED FOR THE RIDERS OF THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

It is under the hot Spanish sun and a strong wind during the afternoon, which ends the first day of free practice for the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing.

The morning was positively invested, trying new adjustments and managing to conclude the FP1 with an important reduction of the gap from the first. Also during the FP2 have been tried important adjustments of the new born MV Agusta F2.Dominique Aegerter set his best time in the combined standings at 1:42'662, 8 tenths from the first.

Stefano Manzi, back in the box after his injury in Argentina, immediately managed to have a good feeling with his F2, stopping the clock at 1:42’765.

The appointment is set for tomorrow, at 10:55 with the FP3 and at 15:05 with the two qualifying sessions.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 – 1:42’662

“Stamattina è andata piuttosto bene, mi sentivo a mio agio sulla moto e abbiamo chiuso a soli 8 decimi dalla testa. Nel pomeriggio, invece, abbiamo fatto molti più giri, mantenendo la stessa gomma del mattino, e lavorando per la gara, con condizioni climatiche davvero calde.  Il vento era davvero forte e ho fatto fatica a girare veloce. Abbiamo apportato piccole modifiche alla telemetria e prevediamo per domani di provare ulteriori aggiustamenti. Nel complesso la pista è davvero bella quindi sono fiducioso di poter fare un buon lavoro durante il week end. Spero che domani il vento diminuisca un po', l’obiettivo sarà di fare delle buone FP3, e come al solito, tenterò di entrare direttamente in Q2”.


"This morning it went pretty well, I felt comfortable on the bike and we closed just 8 tenths of a second from the top. In the afternoon we did a more laps, keeping the same tyre as in the morning, and working for the race, with really hot weather conditions.  The wind was really strong and I struggled to turn fast. We've made some small telemetry changes and we plan to try some more adjustments tomorrow. Overall the track is really nice so I'm confident I can do a good job over the weekend. I hope that tomorrow the wind will decrease a bit, the goal will be to make good FP3, and again, I will try to enter directly into Q2".


Manzi-1024x1024.jpg

Stefano Manzi #62 – 1:42’765

“Finita anche questa giornata. Intanto ci tengo a dire che sono contento di essere tornato qui insieme al mio team e alla mia moto. In America è stata dura guardare da casa e mi è mancato tutto davvero molto. Questa mattina il turno è andato bene e, nonostante non abbia cambiato la gomma siamo riusciti a terminare a nove decimi ed a ridurre notevolmente il gap dai primi. Nel pomeriggio invece si è alzato un forte vento che non mi ha permesso di migliorare il tempo di questa mattina, come un po’ tutti del resto. In FP2, comunque, ho provato un nuovo aggiornamento della moto che mi piace molto e quindi, sperando che il vento cali, sono propositivo verso la giornata di domani”.


"This day is over. In the meantime I'd like to say that I'm happy to be back here with my team and my bike. In America it was hard to watch from home and I really missed everything. This morning the session went well and although I didn't change the tyre, we managed to finish at nine tenths of a second and reduce the gap from the front. In the afternoon a strong wind got up which didn't allow me to improve the morning's time, like everyone else. In FP2, however, I tried a new update of the bike that I like a lot and so, hoping that the wind drops, I'm positive for tomorrow”.


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari – Team Owner

“Prima di tutto sono molto contento che Stefano sia tornato dopo l’infortunio di cui è stato vittima in Argentina e che lo ha costretto a saltare il GP delle Americhe per via di un intervento al polso destro. Ciò detto, sono soddisfatto di questa prima giornata. Abbiamo, anche questa volta, provato molto materiale nuovo e continueremo a farlo anche domani del terzo turno di prove libere. Entrambi i piloti sono entusiasti degli aggiornamenti proposti e questo ci fa intendere che stiamo imboccando la giusta direzione. Positiva è stata soprattutto la mattinata, dove sia Dominique che Stefano sono riusciti a portare le loro F2 sempre più vicino al gruppo di testa, entrambi a meno di 9 decimi dal primo. Ora rimaniamo concentrati e continuiamo ad analizzare i dati in vista delle qualifiche di domani”.



"First of all I'm very happy that Stefano is back after the injury he suffered in Argentina and that forced him to skip the GP of the Americas because of an operation on his right wrist. Overall I am satisfied with this first day. We have tried a lot of new material this time too and we will continue to do so tomorrow in the third free practice session. Both riders are excited about the proposed updates and this suggests that we are moving in the right direction. The morning was especially positive, where both Dominique and Stefano managed to bring their F2s closer to the front group, both less than 9 tenths from the first. Now we stay focused and continue to analyze the data in view of tomorrow's qualifying".


IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING PORTA A CASA I PRIMI PUNTI SUL CIRCUITO TEXANO

IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING PORTA A CASA I PRIMI PUNTI SUL CIRCUITO TEXANO

La terza gara di stagione del Campionato del Mondo Moto2 ha visto il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing conquistare i primi importanti punti di questa stagione 2019 sul circuito delle Americhe. Volge al termine positivamente, quindi, questo ultimo round della prima tripletta extra Europa per la squadra corse Italo-Svizzera. 

Dominique Aegerter, che al suo 200esimo Gran Premio in carriera è dovuto partire dall’ultima fila, è scattato dalla griglia con grande determinazione, riuscendo a recuperare già nei primi giri ben 13 posizioni. Continuando a condurre una gara tutta in rimonta, il pilota svizzero ha conquistato infine la 14esima posizione al traguardo, piazzamento che gli ha permesso di guadagnare per lui e per il team i primi importanti punti nella classifica generale.

Gabriele Ruiu, alla sua prima gara nel Campionato del Mondo Moto2 su una pista mia vista prima, ha messo a frutto quanto appreso nei giorni precedenti concludendo, al suo esordio, la gara in 21esima posizione.

Grande emozione quella vissuta oggi per il team che ha finalmente portato a punti il rinomato marchio varesino. La concentrazione rimane alta e l’appuntamento è fissato tra due settimane, il 3, 4 e 5 maggio 2019, con il primo Gran Premio europeo che avrà luogo a Jerez de la Frontera, Spagna.

THE MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING TAKES HOME THE FIRST POINTS ON THE TEXAN CIRCUIT

The third race of the season of the Moto2 World Championship saw the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing to gain the first important points of this season 2019 on the circuit of the Americas.  It ends positively, then, this last round of the first trio outside Europe for the Italian-Swiss racing team. 

Dominique Aegerter, who at his 200th career Grand Prix had to start from the last row, started from the grid with great determination, managing to recover in the first laps as many as 13 positions.  Continuing to lead a race all in comeback, the Swiss rider finally won the 14th position at the finish line, placing that allowed him to earn for him and the team the first important points in the overall standings.

Gabriele Ruiu, at his first race in the Moto2 World Championship on a track I saw before, took advantage of what he had learned in the previous days, concluding, at his debut, the race in 21st position.

Great emotion the one of today for the team that has finally brought to points the renowned brand of Varese.  Concentration remains high and the appointment is set in two weeks, on 3, 4 and 5 May, with the first European Grand Prix that will take place in Jerez de la Frontera, Spain.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 - P14 

“Questo era il mio 200esimo GP, mi sento quasi vecchio. È stato un week-end strano, avevamo molto materiale nuovo da provare quindi c’era anche questa difficoltà per noi. A causa delle condizioni climatiche sono state cancellate le FP3, quindi tempo in pista in meno a nostra disposizione e in qualifica abbiamo avuto qualche inconveniente tecnico che non ci ha permesso di guadagnare la posizione di partenza sperata. Alla fine ho fatto una buona partenza, il team mi ha preparato una buona moto e ho potuto recuperare molte posizioni. Non ho fatto errori e posso finalmente dire che al mio 200esimo gran premio MV Agusta è tornata. Questo 14esimo posto mi ha fatto guadagnare 2 punti, a me e al team, quindi sono contento anche perché tutti si stanno impegnando molto per questo straordinario progetto e per portare in pista una moto sempre più competitiva. Ora sono pronto per rientrare in Europa. Dopo Jerez avremo qualche test che ci aiuterà a fare qualche passo avanti. Il lavoro che stiamo svolgendo è molto motivante e speriamo di continuare in questa direzione. Ringrazio tutta la mia squadra, gli sponsor e Giovanni per la grande opportunità di scrivere un pezzo di storia delle corse insieme.”

“This was my 200th GP, I feel almost old.  It was a strange weekend, we had a lot of new material to try out so there was also this difficulty for us.  Due to the weather conditions the FP3 were cancelled, so less track time was available to us and in qualifying we had some technical problems that did not allow us to gain the starting position we had hoped for.  In the end I made a good start, the team prepared me a good bike and I was able to recover many positions.  I didn't make any mistakes and I can finally say that MV Agusta is back at my 200th Grand Prix.  This 14th place gives me 2 points, for me and the team, so I'm also happy because everyone is working hard for this extraordinary project and to bring to the track a more and more competitive bike.  Now I'm ready to go back to Europe.  After Jerez we will have some tests that will help us to take a few steps forward.  The work we are doing is very motivating and we hope to continue in this direction.  I thank all my team, sponsors and Giovanni for the great opportunity to write a piece of history of racing together”.


Ruiu.jpg

Gabriele Ruiu #6 - P21

“Il week-end è andato bene e sono soddisfatto. Siamo riusciti a migliorare ad ogni turno e questa era la cosa importante. La gara è stata un po’ difficile ma anche qui abbiamo migliorato il tempo e il distacco con i primi, peccato che io abbia avuto un problema al braccio che si è indolenzito circa al 12esimo giro e quindi ho fatto più fatica negli ultimi giri. Sono comunque contento e speriamo da qui in avanti di fare sempre meglio. Ringrazio nel mentre tutto il team per avermi fatto sentire a mio agio ed avermi sostenuto in questo mio esordio”.

“The weekend went well and I'm satisfied.  We managed to improve at every turn and this was the important thing.  The race was a bit difficult but also here we improved the time and the gap with the first ones, it's a shame that I had a problem with the arm that became sore about the 12th lap and so I struggled more in the last laps.  I am still happy and we hope to do better and better from here on.  I thank the whole team for making me feel comfortable and supporting me in my debut”.


Giovanni Cuzari MV copia.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“Sono contento di questo risultato ottenuto appena alla terza gara di questo grande progetto. Già in Argentina ci siamo andati vicini e oggi, con

Dominique, siamo riusciti a confermare che ci siamo; la direzione è quella giusta. Anche Gabriele, nonostante la sua inesperienza in questo campionato, è riuscito a terminare la gara e a farsi valere, nonostante le condizioni fossero a suo svantaggio. Sono emozionato perché questi primi punti per noi sono importanti, frutto del grande lavoro di squadra da parte della squadra e dei piloti. Ringrazio tutti ragazzi per mettere il cuore ogni giorno in questa ambiziosa sfida e tutti i nostri partner che ci supportano e sostengono. Il raggiungimento di questo primo obiettivo è dedicato a tutti noi, che ci abbiamo creduto e continuiamo a crederci senza mollare. Un ringraziamento speciale va alla CRC che ci supporta in maniera ineccepibile. Ora rimaniamo concentrati perché la strada è ancora lunga e i chilometri da percorrere ancora molti".

"I'm happy with this result just achieved in the third race of this great project.  Already in Argentina we have been close and today, with Dominique, we have managed to confirm that we are there; the direction is the right one.  Gabriele, despite his inexperience in this championship, also managed to finish the race and to assert himself, despite the conditions were at his disadvantage.  I am excited because these first points are important to us, the result of great teamwork by the team and the riders.  I thank all the guys for putting their hearts into this ambitious challenge every day and all our partners who support us.  The achievement of this first goal is dedicated to all of us, who believed in it and continue to believe in it without giving up.  A special thanks goes to the CRC that supports us in an impeccable way.  Now we stay focused because the road is still long and the kilometers to cover still many”.


Si è conclusa la terza qualifica di stagione per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing

Si è conclusa la terza qualifica di stagione per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing

Giornata ricca di variabili quella svoltasi quest’oggi sotto il cielo texano. Il circuito delle Americhe, alla sua settima edizione, non ha potuto ospitare la terza sessione di prove libere di alcuna classe del motomondiale, a causa delle gravose condizioni climatiche. Ciò non ha permesso al team MV Agusta Idealavoro Forward Racing di portare a termine il lavoro in programma per il week-end. Fortunatamente, il miglioramento del tempo nel pomeriggio ha permesso, invece, il regolare svolgimento dei turni di qualifica.

Gabriele Ruiu, debuttante nel motomondiale, alla sua terza uscita in pista è riuscito a dimostrare miglioramenti costanti in sella alla sua giovane MV Agusta F2. 

Domani avrà modo in gara di dimostrare quanto appreso.

Dominique Aegerter, dall’altra parte del box, è stato vittima di un inconveniente tecnico che, in soli 15 minuti di qualifica, non poteva essere risolto. 

L’appuntamento è fissato per domani alle 9:10 (ora locale) con il Warm-Up e alle 12:20 (ora locale) per i 18 giri di gara.

The third qualifying of the season for the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing has ended.

A day full of variables that took place today under the Texas sky. The circuit of the Americas, in its seventh edition, could not host the third free practice session of any class of the World Championship due to the harsh weather conditions. This has not allowed the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing to complete the work scheduled for the weekend. Fortunately the improvement of the weather in the afternoon allowed, however, the smooth running of the qualifying rounds.

Gabriele Ruiu, rookie in the World Championship, at his third exit on track was able to show constant improvements riding his new born MV Agusta F2. 

Tomorrow he will have the opportunity to demonstrate what he has learned.

Dominique Aegerter, on the other side of the box, was victim of a technical inconvenience that in just 15 minutes of qualifying could not be solved. 

The appointment is set for tomorrow at 9:10 (local time) with the Warm-Up and at 12:20 (local time) for the 18 laps of the race.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77

“Oggi non è stato propriamente un buon giorno. Per iniziare hanno annullato le FP3, poi in qualifica non sono riuscito a migliorare il mio tempo, anche perché sono rientrato due volte ai box a causa di alcuni inconvenienti tecnici che il mio team sta ora cercando di risolvere, in quanto nei 15 minuti di qualifica non vi era il tempo necessario. Sono dispiaciuto di partire molto indietro perché abbiamo bisogno di chilometri, inoltre domani sarà il mio 200esimo gran premio e avrei voluto partire sicuramente più avanti anche perché la pista mi piace molto, ma non mollerò e spero che risolveremo il tutto per il warm-up per poi essere pronti per la gara. Chiedo scusa a tutti per questo risultato, ma la gara è domani”.


"Today wasn't exactly a good day. To start with the FP3s that were cancelled, then in qualifying I was not able to improve my time, also because I went back to the box twice because of some technical problems that my team is now trying to solve, because in the 15 minutes of qualifying there was not the time needed. I'm sorry to start far behind because we need more and more kilometers, and tomorrow it will be my 200th Grand Prix and I would have liked to have started further ahead because I like the track a lot, but I won't give up and I hope that we will resolve everything for the warm-up and then be ready for the race. I apologise to everyone for this result, but the race is tomorrow".



Ruiu.jpg

Gabriele Ruiu #6

“Ci aspettavamo di fare le FP3, cosa che non è successa e questo ci ha messo in difficoltà in quanto 15 minuti sono davvero pochi per il lavoro che volevamo fare. La qualifica comunque è andata abbastanza bene e insieme al mio team abbiamo svolto un buon lavoro sia ieri che oggi e quindi ringrazio la mia squadra. Abbiamo fatto dei miglioramenti e questo mi fa essere positivo. Ora vediamo domani in gara cosa succederà”.

"We expected to do the FP3, which did not happen and this has put us in difficulty since 15 minutes are really few for the work we wanted to do. The qualifying session went pretty well anyway and together with my team we did a good job both yesterday and today and so I thank my team. We have made some improvements and that makes me feel positive. Now let's see what happens tomorrow in the race".



MK2.jpg

Milena Koerner - Team Manager 


“Oggi è stata una giornata molto complicata qui in Texas. Ci teniamo a chiedere scusa a Dominique, in quanto l’inconveniente tecnico della moto non gli ha permesso di far vedere il suo valore. Un grande peccato in quanto certamente aveva la velocità per passare in Q2 e adesso dovrà fare una gara tutta in rimonta domani. Come si dice: non è importante quante volte cadi, bensì quante ti rialzi. I primi punti per questo marchio restano sempre il nostro obiettivo. Gabriele dall’altra parte del box ha fatto un ottimo lavoro oggi, non si è fatto sopraffare ne dalla pressione ne dalle condizioni molto complicate. Sicuramente per lui è stato difficile entrare direttamente in qualifiche senza nemmeno il turno delle FP3 su questa pista nuova. La sua qualifica ha dimostrato il suo grande potenziale e la sua maturità. Anche lui chilometro dopo chilometro sta migliorando e siamo certi che domani potrà mostrarci ulteriori progressi”.



"Today has been a very tricky day here in Texas. We want to apologize to Dominique, because the technical inconvenience of the bike did not allow him to show its value. A great shame because he certainly had the speed to pass in Q2 and now he will have to make a comeback race tomorrow. As they say: it's not important how many times you fall, but how many times you get up. Achieve the first points for this brand is always our goal. Gabriele on the other side of the box did a great job today, he was not overwhelmed either by the pressure or by the very complicated conditions. Surely for him it was difficult to enter directly into qualifying without even the turn of the FP3 on this new track. His qualifying showed his great potential and his maturity. He is also improving kilometre after kilometre and we are sure that tomorrow he will be able to show us further progress".


SI È CONCLUSA LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE SUL CIRCUITO DELLE AMERICHE PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

SI È CONCLUSA LA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE SUL CIRCUITO DELLE AMERICHE PER IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

È ufficialmente iniziata la settima edizione del Gran Premio delle Americhe. Il sole texano ha dato il benvenuto negli Stati Uniti d’America al team MV Agusta Idealavoro Forward Racing, che ha portato a termine la sua prima giornata in pista ad Austin.

Dominique Aegerter, dopo una FP1 che lo ha visto protagonista per gran parte del tempo in quarta posizione per poi concludere dodicesimo a meno di un secondo e mezzo dal primo, non è riuscito a migliorare il suo tempo nelle FP2, mantenendo quindi un miglior crono di giornata di 2'12.291. Il pilota svizzero, in questi due primi turni ha compiuto un totale di 23 giri, provando in pista diverse nuove componenti della sua giovane MV Agusta F2. 

Gabriele Ruiu, al suo esordio nel Campionato del Mondo Moto2 e per la prima volta sul circuito texano, si è saputo difendere con valore, riuscendo a concludere la giornata a poco più di 4.5 secondi dalla testa. Il giovanissimo pilota romano, che sostituisce Stefano Manzi, rimasto a casa a causa di un infortunio durante lo scorso GP in Argentina, ha portato a termine 28 giri complessivi segnando un miglior tempo di 2’14.832.

L’appuntamento è fissato per domani, sabato 13 aprile, alle 10:55 (ora locale) con le FP3 e alle 15:10 (ora locale) con le Q1 e Q2.

ENDED THE FIRST DAY OF FREE PRACTICE ON THE CIRCUIT OF THE AMERICAS FOR THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

The seventh edition of the Grand Prix of the Americas has officially begun. The Texan sun welcomed the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team to the United States of America, which completed its first day on the track in Austin.

Dominique Aegerter, after an FP1 that saw him protagonist for most of the time in fourth position and then finishing twelfth, less than a second and a half from the first, failed to improve his time in the FP2, thus maintaining a best time of 2'12.291. The Swiss rider, in these first two rounds has completed a total of 23 laps, testing on track several new components of his new born MV Agusta F2. 

Gabriele Ruiu, at his debut in the Moto2 World Championship and for the first time on the Texas circuit, was able to defend himself with value, managing to finish the day with just over 4.5 seconds to go. The young Italian rider, who replaces Stefano Manzi, who remained at home due to an injury during the last GP in Argentina, completed 28 laps overall, setting a best time of 2'14.832.

The appointment is scheduled for tomorrow, Saturday, April 13, at 10:55 (local time) with the FP3 and at 15:10 (local time) with the Q1 and Q2.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter #77 – P23

“Abbiamo iniziato abbastanza bene in FP1 mentre in FP2 non siamo riusciti a migliorarci in quanto abbiamo fatto prove di geometria della moto diverse che non hanno portato al risultato sperato e ci siamo concentrati sulle nuove componenti che avevamo a disposizione da testare. Abbiamo inoltre provato differenti gomme e tutto ciò non ci ha permesso di progredire nella seconda sessione di prove della giornata. Stiamo lavorando duramente e non è sempre scontato prendere la direzione corretta soprattutto in questa fase iniziale. Continueremo a lavorare sui dati per migliorare per domani, possiamo essere veloci qui e darò il massimo per raggiungere il miglior risultato possibile. Probabilmente domani ci saranno dei cambiamenti inerenti alle condizioni climatiche quindi vedremo anche questa variabile come inciderà sul nostro andamento. L’obiettivo rimane quello di entrare in Q2 per cercare di avere una buona posizione di partenza in gara. Ringrazio il mio team e CRC per il grande lavoro che hanno continuato a svolgere anche questa settimana, mentre io ero in vacanza, per fornirmi una moto sempre migliore e nuove componenti che contribuiscono in maniera decisiva allo sviluppo della mia MV Agusta F2; tutto questo supporto mi motiva molto ad andare avanti e cercare di fare sempre meglio”.

"We started quite well in FP1 while in FP2 we were not able to improve, as we focused more on the geometry of the bike and on the new components that we had available for testing. We also tried different tyres but that didn't give us the feedback expected during the second session of the day. We are working hard and it is not always easy to find the right way especially at this early stage. We will continue to work on the data to improve for tomorrow, we can be fast here and I will do my best to achieve the best possible result. Probably tomorrow there will be some changes in the weather conditions so we will see how this variable will affect our performance. The goal remains to enter Q2 to try to get a good starting position in the race. I thank my team and CRC for the great work they have continued to do this week, while I was on holiday, to provide me with a constantly improving bike and new components that contribute decisively to the development of my MV Agusta F2; all this support motivates me to go forward and try to do even better".


Ruiu.jpg

Gabriele Ruiu #6 – P28

“Diciamo che abbiamo lavorato molto oggi. È stata una giornata impegnativa ma sono contento. La moto mi è piaciuta fin da subito, mi sono trovato comodo e anche la posizione di guida era già praticamente a posto. Ho avuto un po’ di difficoltà a gestire il freno motore ed ad imparare a gestire il motore stesso che sotto ha molta spinta e che ha quindi avuto qualche ripercussione sulla gestione delle gomme. La pista è bella, è molto particolare e impegnativa, ma mi piace. Bisogna sicuramente stare molto attenti ma continuerò a lavorare anche fuori dalla pista per essere più pronto possibile per domani”.

"Let's just say we've done a lot of work today. It's been a tough day but I'm happy. I liked the bike right from the start, I found myself comfortable right away and the riding position was already pretty much in place. I had a bit of trouble managing the engine brake and I need some time to become used to the engine itself, which has a lot of push underneath, so I also had consequently a bit of difficulty with the tyres. I like the track, it is very particular and demanding, but it’s a great experience for me. You have to be very careful but I will continue to work off the track to be as ready as possible for tomorrow".


MK2.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Sensazioni miste dopo questa prima giornata in Texas. Siamo arrivati qui con un programma lavorativo molto intenso, considerate anche le molte componenti nuove da provare. Bisogna sottolineare come questa attività non sia sicuramente semplice per un pilota, soprattutto durante un Gran Premio. Abbiamo avuto un ottimo inizio in FP1, dove Dominique è stato in TOP10 per la maggior parte del turno, mentre in FP2 abbiamo effettuato alcune prove che purtroppo non hanno dato il riscontro che ci aspettavamo, ma d’altronde le corse sono anche questo. Dall’altra parte del box, Gabriele si è comportato molto bene, usando le FP1 per imparare la pista e le FP2 per ridurre il suo gap dalla testa di 1.6 secondi. Ha fatto un ottimo lavoro, soprattutto considerando che non conosce la moto. Siamo sicuri che nei prossimi giorni potrà migliorare ulteriormente e farci vedere di che pasta è fatto”.

"Mixed sensations after this first day in Texas. We came here with a very intense work schedule, also considering the many new components to try. It should be underlined that this activity is certainly not easy for a rider, especially during a race weekend. We had a great start in FP1, where Dominique was in Top 10 for most of the round, while in FP2 we did some tests that unfortunately did not give the feedback we expected, but on the other hand, the races are also this. On the other side of the box, Gabriele behaved very well, using the FP1s to learn the track and the FP2s to reduce his gap from the front by 1.6 seconds. He did a great job, especially considering that he doesn't know the bike. We are sure that in the next few days he will be able to improve further and show us his skills".


ROTTURA DELLO SCAFOIDE DESTRO PER STEFANO MANZI. IL SOSTITUTO IN AMERICA SARA’ GABRIELE RUIU.

ROTTURA DELLO SCAFOIDE DESTRO PER STEFANO MANZI. IL SOSTITUTO IN AMERICA SARA’ GABRIELE RUIU.

Archiviato da pochi giorni il GP dell’Argentina, il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing deve purtroppo annunciare, che Stefano Manzi non potrà prendere parte al GP di Austin, che si terrà il week-end del 12,13 e 14 aprile.

Il cadetto della VR46 Riders Academy, infatti, rientrato in Europa lunedì scorso, si è immediatamente sottoposto ad ulteriori esami dopo la brutta caduta durante la gara della scorsa settimana. Da questi è emersa una rottura dello scafoide destro e dovrà quindi sottoporsi il prossimo martedì (9/04/2019) ad un’operazione da parte del Dott. Morigi.

A sostituirlo per il terzo round stagionale sarà Gabriele Ruiu (18 anni). Il giovane pilota italiano ha già maturato 2 anni di Moto2 nel CEV, per poi proseguire la sua esperienza motociclistica prendendo parte ad alcune gare del Mondiale SuperBike, dove si è fatto riconoscere per essere stato il pilota più giovane ad aver collezionato punti in campionato, e del Mondiale SuperSport.

Al momento la sostituzione di Manzi è da considerarsi unicamente per il GP delle Americhe.

Tutto il team augura una pronta guarigione a Stefano e accoglie a braccia aperte Gabriele per questo suo esordio nel Campionato del Mondo Moto2.

RIGHT SCAPHOID RUPTURE FOR STEFANO MANZI. HIS SUBSTITUTE IN AMERICA WILL BE GABRIELE RUIU.

Filed a few days ago the GP of Argentina, the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing must unfortunately announce that Stefano Manzi can not take part in the GP of Austin, which will be held on the weekend of 12th, 13th and 14th April.

The cadet of the VR46 Riders Academy, in fact, returned to Europe last Monday, immediately underwent further exams after the bad crash during the race last week. From these, a breakage of the right scaphoid has emerged and he will have to undergo an operation by Dr. Morigi next Tuesday (9/04/2019).

To substitute him for the third round of the season will be Gabriele Ruiu (18 years). The young Italian rider has already matured 2 years of Moto2 in the CEV, and then continue his motorcycle experience by taking part in some races of the World SuperBike Championship, where he was recognized for being the youngest rider to have collected points in the championship, and in the World SuperSport.

At the moment the replacement of Manzi is to be considered only for the GP of the Americas.

The whole team wishes Stefano a speedy recovery and welcomes Gabriele with open arms for his debut in the Moto2 World Championship.


ruiu 22.jpg

Gabriele Ruiu #6 - Rider

“Come prima cosa auguro a Stefano di riprendersi in fretta. Allo stesso tempo sono davvero entusiasta di questa possibilità. Non vedo l'ora di entrare in pista e confrontarmi con i piloti top del motociclismo mondiale in sella ad un marchio storico delle due ruote. Cercherò di imparare il più possibile per dire la mia e ottenere il massimo da questa esperienza. Ci vediamo in Texas”.


“First of all, I wish Stefano a speedy recovery. At the same time, I'm really excited about this possibility. I can't wait to get on the track and compete with the top riders in world motorcycling on a historic two-wheeler brand. I will try to learn as much as I can to get the most out of this experience. See you in Texas.”


Il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing lascia l’Argentina con l’amaro in bocca, ma con tanta voglia di riscatto

Il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing lascia l’Argentina con l’amaro in bocca, ma con tanta voglia di riscatto

Il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing è tornato oggi sul caldo circuito di Termas de Río Hondo (Argentina), per il secondo round della stagione 2019. Dopo aver diminuito notevolmente il gap con il gruppo di testa durante le due giornate di prove libere e qualifiche, la squadra ha potuto raccogliere ancora più dati in vista della gara del Texas.

Dominique Aegerter, partito dalla settima fila, ha condotto una gara in rimonta e che lo ha visto recuperare ben 7 posizioni, arrivando fino al 13esimo posto e quindi in zona punti. Una scivolata a due curve dalla fine ha purtroppo rovinato la sua corsa al coronamento dell’importante risultato. Riprendendo la gara è riuscito a passare la bandiera a scacchi in 20a posizione.

Stefano Manzi, partito a sua volta dall’ottava fila, dopo un warm-up che lo ha portato a soli 9 decimi dalla vetta, è riuscito a fare una buona partenza in gara, che gli ha permesso di recuperare ben 5 posizioni prima di cadere a causa di un contatto con un altro pilota, successivamente ad una staccata al limite. Al centro medico, il dottore ha rilevato un’infrazione del radio distale del polso destro senza apparenti fratture. A seconda del dolore dei prossimi giorni Manzi potrebbe dover essere sottoposto ad ulteriori accertamenti.

Nonostante il risultato finale il team è positivo. La gara di Dominique e l’intero lavoro svolto durante il fine settimana, hanno dimostrato che la direzione intrapresa è quella giusta. I piloti e la squadra sono già proiettati alla prossima tappa del Mondiale Moto2 in Texas (Stati Uniti) il week-end del 12, 13 e 14 aprile.

The MV Agusta Idealavoro Forward Racing team leaves Argentina with a sour taste, but with a great desire to redeem itself.

The MV Augusta Idealavoro Forward Racing Team is back today on the hot track of Termas de Río Hondo (Argentina), for the second round of the 2019 season. After having considerably reduced the gap with the leading group during the two days of free practice and qualifying, the team has been able to collect even more data in view of the race in Texas.

Dominique Aegerter, who started from the seventh row, managed a comeback race that saw him recover 7 positions, reaching the 13th place and being in the points area. A crash at two corners from the end has unfortunately ruined his race to the crown of the important result. He resumed the race and managed to move into 20th position under the checkered flag

Stefano Manzi, who started from the eighth row, after a warm-up that took him just 9 tenths from the top, managed to make a good start in the race, which allowed him to gain 5 positions before crashing due to a contact with another rider, after a braking at the limit. At the medical center, the doctor detected an infraction of the distal radius of the right wrist without apparent fractures. Depending on the pain of the next few days, Manzi may have to be subjected to further examination.

Despite the final result the team is positive. The race of Dominique and the entire job made during the weekend, have proved that the direction taken is the right one. The riders and the team are already looking forward to the next round of the Moto2 World Championship in Texas (United States) on the weekend of 12, 13 and 14 April.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter – rider P20 +56.934

“Quando è iniziato il week-end abbiamo capito che avevamo fatto dei passi avanti. Partendo dalle prove fino alla gara sono stato più vicino ai primi rispetto che in Qatar. Oggi ho finalmente combattuto a punti e non ho perso molto rispetto al gruppo di testa; questo era uno dei nostri goal. Se non fossi caduto alle ultime curve probabilmente avrei finito la gara 13esimo a 16 secondi dal primo quindi con meno 10 secondi rispetto alla prima gara e questo è sicuramente positivo. Ho spinto molto e dato il mio 100% e purtroppo ho commesso un errore mentre cercavo il mio limite. Mi dispiace per il risultato non coronato e per il team che ha lavorato davvero intensamente tutto il week-end per darmi una moto sempre migliore, ma garantisco che continuerò a mia volta a lavorare duramente per riportare MV Agusta e la squadra al top”.

“When the weekend started, we knew that we had made progress. Starting from the practice to the race I was closer to the front than in Qatar. Today I finally fought for points and I didn't lose a lot compared to the front group; this was one of our goals. If I would not have crashed in the last corners, I would probably finish the race in 13th place at 16 seconds from the first so with less than 10 seconds distance in comparison to the first race and this is definitely positive. I pushed a lot and gave my 100% but unfortunately, I committed a mistake while I was looking for my limit. I am sorry for the unrealized result and for the team that has worked really hard the entire weekend to give me a better bike, but I guarantee that I will continue to work hard to get back MV Agusta and the team to the top”.


Manzi.jpg

Stefano Manzi – rider DNF

“È stata una caduta abbastanza stupida perché ero nel primo giro lanciato, ma purtroppo per superare gli altri piloti ho dovuto azzardare una staccata un po’ brusca per recuperare più tempo possibile e siccome non ero di fianco, ma dietro, l’altro pilota non mi ha visto e ha chiuso la curva. Quando sono rientrato non ho fatto a tempo a fermarmi e c’è stato un contatto. Ho avuto una brutta caduta ma per fortuna sto abbastanza bene. Ora vediamo di rimetterci al meglio per la gara di Austin”.

“It was a pretty stupid crash because I was in the first lap launched, but unfortunately to pass another rider I had to hazard a braking a little bit hard to save as much time as possible and since I was not on the side, but behind him, the other rider didn't see me and closed the turn. When I got back, I didn't have time to stop and there was a contact. I had a bad crash but luckily, I'm pretty well. Now let's get back to work for the race in Austin”.


MK2.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Finale deludente per il week-end che è stato, in quanto non siamo riusciti a raccogliere i frutti del buon lavoro svolto nei due giorni passati. In confronto al Qatar le sensazioni erano molto positive, in quanto siamo riusciti a diminuire notevolmente il gap con i primi sia in prova che sulla distanza gara. Dominique ha fatto davvero una bella gara battagliando per la 12esima posizione, ma purtroppo all’ultimo giro ha commesso un piccolo errore perché non voleva arrendersi e perdere la posizione. È un grande dispiacere perché ci sarebbe davvero piaciuto portare a casa questo risultato all’appena seconda gara della nostra giovane MV Agusta F2. Non ci scoraggiamo e ritenteremo sicuramente ad Austin tra due settimane. Dall’altra parte Stefano, che aveva iniziato il fine settimana un po’ in salita, ha lavorato duramente per chiudere il gap che aveva con il suo compagno di squadra. Tutti e due comunque hanno fatto un’ottima partenza ed erano inizialmente entrambi tra la 15esima e la 16esima posizione, poi purtroppo Stefano è caduto procurandosi una lesione del radio distale del polso destro e nei prossimi giorni dovrà sicuramente fare degli ulteriori accertamenti per capire se vi siano fratture. Confidiamo che sarà in condizione per il Gran Premio di Austin e che potremo rifarci del risultato odierno”.

"A disappointing ending for the weekend, as we have not been able to reap the fruits of the good work done in the past two days. Compared to Qatar the feeling was very positive, as we were able to considerably reduce the gap with the leading group both in practice and on the distance race. Dominique did a really good job fighting for 12th position, but unfortunately on the last lap he committed a small mistake because he didn't want to give up and lose the position. It's a great disappointment because we would really like to have this result at the second race of our new born MV Agusta F2. We won't be discouraged and we will certainly try again in Austin in two weeks. On the other side Stefano, who had started the weekend a bit uphill, worked hard to close the gap he had with his team-mate. Both of them made a good start and they were initially both between 15th and 16th position, then unfortunately Stefano crashed causing a lesion of the distal radius of his right wrist and in the next few days he will certainly have to make further examinations to find out if there are any fractures. We are confident that he will be in good shape for the Grand Prix of Austin and that we can make up for today's result".


Si è conclusa la seconda giornata di qualifiche della stagione 2019 per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing

Si è conclusa la seconda giornata di qualifiche della stagione 2019 per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing

AIl team MV Agusta Idealavoro Forward Racing è tornato oggi in pista in Argentina per la terza sessione di prove libere e le qualifiche di questo secondo round del Campionato del Mondo Moto2 2019, in scena sul circuito di Termas de Río Hondo. 

Dominique Aegerter, rispetto alla prima gara in Qatar, è riuscito a ridurre ulteriormente il gap dalla testa, concludendo la sua seconda qualifica con la giovanissima MV Agusta F2 a poco più di otto decimi dal primo; il pilota svizzero scatterà domani dalla settima fila sulla griglia di partenza.

Il suo compagno di squadra, Stefano Manzi, è riuscito a sua volta a migliorare rispetto alla giornata di ieri, concludendo la qualifica a poco più di un decimo dal suo compagno di squadra. Il cadetto della VR46 Riders Academy partirà a sua volta dall’ottava fila sullo schieramento.

I piloti ed il team sono già proiettati alla gara di domani. L’appuntamento è fissato per le 13:20 (ora locale) con la seconda gara di stagione.

The second qualifying day of the 2019 season for the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team is over.

The MV Agusta Idealavoro Forward Racing team is back on track today in Argentina for the third free practice session and qualifying of this second round of the 2019 Moto2 World Championship, in scene on the circuit of Termas de Río Hondo.

Dominique Aegerter, compared to the first race in Qatar, has been able to further reduce the gap from the front, concluding his second qualifying session with the young MV Agusta F2 just over eight tenths from the first; the Swiss rider will start tomorrow from the seventh row on the starting grid.

His team-mate, Stefano Manzi, also improved compared to yesterday, finishing the qualification just over a tenth of a second from his team-mate. The VR46 Riders Academy cadet will start from the eighth row of the line-up.

The riders and the team are looking forward to tomorrow's race. The appointment is set for 13:20 (local time) with the second race of the season.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter  – rider P20  1’43.576 

“Questa è stata la seconda qualifica della stagione e soprattutto con la mia MV Agusta F2. Rispetto al GP del Qatar ci siamo avvicinati ancora un po’ alla testa e questo è sicuramente motivante. Questa mattina abbiamo provato diversi aggiustamenti e in Q1 abbiamo trovato buone soluzioni per essere più veloci. Sul passo gara siamo più forti rispetto che sul giro secco, quindi confido nella giornata di domani dove, come sempre, darò il 100%. L’obiettivo è quello di stare più vicini possibili ai primi anche se bisogna tenere in considerazione la variabile meteo in quanto sembrerebbe avvicinarsi un po’ di pioggia. Sono contento del lavoro che sto facendo con il mio team e attendo con ansia domani per il secondo round di stagione”.

"This was the second qualifying of the season and especially with my MV Agusta F2. Compared to the GP of Qatar we are a little closer to the front and this is definitely motivating. This morning we tried several adjustments and in Q1 we found good solutions to be faster. We are stronger at race pace than on the hot lap, so I am looking forward to tomorrow where I will give my 100%. The goal is to be as close as possible to the top riders, even if we have to take the weather variable into consideration as it seems a little rain is coming. I'm happy about the work I'm doing with my team and I'm looking forward to the second round of the season tomorrow".


Manzi.jpg

Stefano Manzi – rider P23  1’43.727

“La giornata di oggi, tutto sommato, è stata positiva. Sono migliorato notevolmente rispetto a ieri durante le due prove libere, recuperando oltre un secondo e chiudendo quasi completamente il gap con il mio compagno di squadra. Anche dalle FP3 alla Q1 ho recuperato un altro decimo e domani utilizzeremo il Warm-Up per provare altri aggiustamenti in vista della gara, dove darò ovviamente il mio massimo”.



"Today, overall, was a good day.  I improved considerably compared to yesterday during the two free practice sessions, catching up for over a second and almost completely closing the gap with my teammate.  From FP3 to Q1 I also made up another tenth and tomorrow we will use the Warm-Up to try other adjustments ahead of the race, where I will obviously give my all".


MK2.jpg

Milano Koerner - Team Manager

“Questa seconda giornata in Argentina è sicuramente stata positiva per noi, anche se credo che non siamo realmente riusciti a far emergere il nostro vero potenziale. Dominique, in Q1, non ha saputo unire i suoi migliori intermedi nello stesso giro, ma analizzando i tempi abbiamo notato che avremmo avuto la possibilità di aggiudicarci un risultato nei primi 15. Sappiamo bene che le corse non si fanno con i se e con i ma, pero’, questa consapevolezza ci fa capire che stiamo andando nella giusta direzione. Anche il recupero di Stefano durante la giornata odierna ci fa ben sperare nella gara di domani dove sicuramente entrambi daranno il loro massimo”.


"This second day in Argentina has certainly been positive for us, although I believe that we have not really managed to bring out our true potential.  Dominique, in Q1, didn't join his best intermediates times in the same lap, but analyzing the data we noticed that we would have had the chance to win a result in the top 15. We know that the races are not done with the suppositions, however, this awareness makes us understand that we are going in the right direction.  Stefano's recovery during today's race also gives us hope for tomorrow's race where they will certainly both give their all".