Sensational second place at Mugello for Lorenzo Baldassarri

After an epic battle, Lorenzo Baldassarri closed the Italian Grand Prix in second place celebrating in a fantastic way his home Grand Prix and the special livery, specially designed for the occasion.
In a race conditioned by three restarts, the Italian kept his cool from start to finish staying in the lead for most of the race. In the last laps, "Balda" fought hard with Zarco and finally crossed the line in second place by few milliseconds.
Unlucky race for Luca Marini who, after losing some positions at the start, was recovering towards the Top 10 when he found himself on the ground because of a contact. The rider from Pesaro was not able to return to the garage to rejoin the grid after the red flag.


Lorenzo Baldassarri
"It’s an unbelievable achievement; I was focused from start to finish, not easy in a race with all these restarts. Getting podium in front of the home crowd with a special livery, I must be dreaming. We battled with Zarco and I do not know how many times we overtook each other the last few laps, I knew to have a bit more pace but came back to me everytime. I would like to thank everyone: the team, Giovanni and the V46 Riders Academy. After LeMans and Jerez misfortune, here we finally brought home what we deserved. It’s amazing!”.


Luca Marini
"Too bad to end a race like this. I just felt a touch from behind and found myself in the grass. I had bad luck also because I could have started again after the red flag, but the bike was too damaged. We did a great job on what is one of my favorite circuits. We continue our learning process step by step. See you soon in Catalunya".


Giovanni Cuzari
"How nice to celebrate the home race with a second place, Lorenzo was amazing he did an excellent race but I would also would like point that Luca showed his potential but was unlucky this time. I would like to thank the riders, the team, the VR46 Riders Academy and investors who are really supporting us a lot continue to grow this year".


Strepitoso secondo posto per Lorenzo Baldassarri al Mugello

Dopo una battaglia da cineteca del motociclismo Lorenzo Baldassarri chiude il GranPremio d’Italia in seconda posizione celebrando al meglio il Gran Premio di casa e la livrea speciale appositamente ideata per l’occasione.
In una gara segnata da ben tre ripartenze, il marchigiano ha mantenuto la calma dall’inizio alla fine rimanendo lucido e restando sempre nelle posizioni di testa conducendo anche la gara per diverse tornate. Negli ultimi giri “Balda” ha affondato l’assalto al leader Zarco tagliando il traguardo in seconda piazza per pochi millesimi.
Gara sfortunata per Luca Marini che, dopo aver perso qualche posizione in partenza, stava recuperando verso la Top10 quando si è ritrovato a terra per via di un contatto. Il pesarese non è potuto rientrare al box per ripartire in griglia dopo la bandiera rossa.


Lorenzo Baldassarri
“Una soddisfazione incredibile, sono rimasto concentrato dall’inizio alla fine, non è stato facile in una gara con tutte queste ripartenze. Arrivare a podio di fronte al pubblico di casa con la carena speciale, credo di stare sognando. Ce la siamo giocata con Zarco e non so quante volte ci siamo superati gli ultimi giri, sapevo di averne un po’piú di lui ma è stato bravo a rifarsi sempre sotto. Vorrei ringraziare tutti: il team, Giovanni e la V46 riders Academy. Dopo la sfortuna di LeMans e Jerez qui finalmente abbiamo portato a casa quello che ci siamo meritati. Bellissimo!”.


Luca Marini
“Non ci voleva, una gara sfumata cosí. Ho sentito un colpo e mi sono ritrovato nell’erba. Ho anche avuto sfortuna perché sarei potuto ripartire dopo la bandiera rossa ma la moto era troppo danneggiata. Abbiamo fatto un gran lavoro su quello che è uno dei miei circuiti preferiti. Continuiamo comunque a sempre prendere piú confidenza passo dopo passo. Ci vediamo in Catalunya”.


Giovanni Cuzari
“Che bello celebrare la gara di casa con un secondo posto, Lorenzo è stato straordinario e ha fatto davvero un gara eccezionale ma vorrei anche sottolineare la crescita di Luca a cui purtroppo non è andata bene in questa occasione ma si rifarà presto. Vorrei ringraziare i piloti, il team, la VR46 Riders Academy e gli investitori che ci stanno davvero dando molta carica per continuare a crescere quest’anno”.