The weather complicates qualifying for Baldassarri and Marini

The Dutch weather was once again the protagonist of the qualifying session that have just ended on the Assen TT circuit for the Forward Racing Team. Lorenzo Baldassarri and Luca Marini faced intermittent rain that made the setting choice difficult.  Both riders decided to begin the session with wet tires before moving to slick until it started raining again.
Baldassarri, among the firsts to change tires, was able to hit the Top10 despite the damp track, the Italian finished in tenth place with 1'39.259 still managed to find a good feeling with his Kalex.
Marini instead waited to change tires after spending a good part of the session in the Top5. Unfortunately he did not have enough time to complete some laps before the track became slippery again. "Maro" finished the day in twenty-first position with a personal best of 1'40.545.


Lorenzo Baldassarri
"It was difficult to interpret the day today. The track dries very quickly, I started right away with a rain setup, after a few laps I stopped to put slicks keeping the wet setting. I tried to make the most of the conditions that I found, the top guys were lapping very fast but I did not go back to the pits because I felt the first drops. I pushed as much as possible when it started raining again, I returned to the garage and I could not improve anymore. Anyway, we have done a good job, I really want to race tomorrow, probably it will rain but we are competitive”.


Luca Marini
"Qualifying did not go as we hoped for, we were a bit surprised by the weather. At first it seemed it was going to rain so we put wet tires on, it was not so bad, then the track dried up and I switched to slicks. My feeling was I could post a good time but I only had one more lap and I could not improve myself too much. Too bad because if it had been dry or totally wet we could have done well. In the last part of the round I was running with the wet configuration and we picked up some positive data. Tomorrow we will try to improve the bike again and prepare for the come back ".


Il meteo complica le qualifiche di Baldassarri e Marini

Il tempo atmosferico olandese è stato ancora una volta il protagonista delle qualifiche che si sono appena concluse sul circuito TT di Assen per Forward Racing Team. Lorenzo Baldassarri e Luca Marini hanno affrontato una pioggia intermittente che ha complicato la scelta del setting per cercare il miglior crono, entrambi hanno optato per cominciare la sessione con le gomme da bagnato per poi passare alle slick fino a quando ha ricominciato a piovere.
Baldassarri, tra i primi a cambiare pneumatici, è riuscito a centrare la Top10 nonostante la pista umida, il pesarese ha chiuso in decima posizione con 1'39.259 riuscendo comunque a trovare un buon feeling con la sua Kalex.
Luca ha invece aspettato per cambiare gomme, dopo aver veleggiato nella Top5 all’inizio del turno, non ha avuto tempo di completare un numero sufficiente di giri prima che la pista tornasse scivolosa. “Maro” ha chiuso la giornata in ventunesima posizione con un migliore di 1'40.545.


Lorenzo Baldassarri
“È stato difficile interpretare la giornata di oggi. La pista si asciuga molto velocemente, sono entrato subito con le rain ma dopo pochi giri mi sono fermato per mettere le slick tenendo il setting da bagnato. Ho cercato di ottenere il massimo dalle condizioni che ho trovato, davanti sono andati molto forte ma non sono rientrato per cambiare assetto perché sentivo le prime gocce. Ho spinto il più possibile quando ha ricominciato a piovere sono tornato ai box e non ho potuto più migliorarmi. Abbiamo comunque fatto un buon lavoro, domani ho veramente voglia di correre, probabilmente pioverà ma siamo comunque competitivi”.


Luca Marini
“Le qualifiche non sono andate come speravamo, siamo rimasti un attimo sorpresi dal meteo. All’inizio sembrava dovesse piovere quindi abbiamo messo le gomme da bagnato, non ero messo male, poi si è asciugata la pista e quando sono andato a cambiare le slick sentivo di poter fare un buon tempo ma avendo solo un giro a disposizione non sono riuscito a migliorarmi più ti tanto. Peccato perché se fosse stato asciutto o completamente bagnato si sarebbe potuto fare bene. Nell’ultima parte del turno ho girato con la configurazione wet e abbiamo raccolto dei dati positivi. Domani cerchiamo di mettere a posto la moto ancora e ci prepariamo per la rimonta”.