Following a positive FP1, this afternoon gusty winds blew away the chances of Forward Racing Teams’ Lorenzo Baldassarri and Luca Marini of a fantastic Friday on one of their favourite tracks. Although the sun was out for the first day of action in Phillip Island, the 16th round of the 2017 season, cold temperatures and a heavy wind delivered tricky conditions during the course of the day.
 
Baldassarri kicked off the Australian GP in a great fashion. A promising base setup combined with a consistent pace saw him finishing the first session in ninth position after completing 24 strong laps. This afternoon the Italian tried to improve his speed on his beloved 4.448 kilometer Phillip Island Circuit, but got taken out by a wind gust in turn one, before reaching the half-time pint of the session. Luckily, Baldassarri came away from the fall without any serious injuries.
 
Meanwhile Marini tried to adapt himself and his 2017 Kalex machine to the requirements of the unique track. The Italian went into corner eight in a less favourable moment and hit a wind gust just like his team mate, which saw him crashing out at over 215 km/h. After some initial checks at the track’s Medical Center, Marini was brought to the Wonthaggi Hospital to exclude any further damage to his neck and head.
 
Dr. Michele Zasa, head of the Clinica Mobile made the following statement about Marini’s current conditions: “Luca suffered several minor contusions, including one on the neck, which apparently involves just a soft tissue, mainly the muscles, therefore it’s a muscle contusion, but because of the sensitive area – considering the clinical picture – we decided, together with the Medical Center to send Luca to the closest hospital for a check and maybe a CT scan to his neck. If everything is ok, he will be back soon and probably able to continue riding tomorrow.”
 
The medical checks eventually revealed that Marini has no serious injuries, therefore he will be able to ride again after a final permission from the medical stuff at the circuit on Saturday morning.
 
The entire Forward Racing Team hopes to see Marini and Baldassarri well back in action for the third free practice session, which is set to commence tomorrow at 11.55 local time (2.55 CET).


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 11th (1’34.255)
“First of all, I am truly happy to be back here on my favourite circuit. This morning I had a great feeling with the harder tyre, plus I was riding well and also had a good rhythm. Overall, we found a decent base to start the weekend. This afternoon the conditions were a bit different. Step by step I got used to the situation and increased my rhythm, but then I decided to try the race tyre, therefore I went into the box. When I went out on track again, I felt different in corner entry and I was running wide, therefore I tried to adapt my riding style in order to be faster and closer to the rumble strip inside the corner, but when I touched the brake, I lost the front and had a huge crash. Anyway, I was lucky to be quite ok, apart from some pain all over my body, but now I just want to concentrate on the rest of the weekend, as tomorrow is another day.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“It goes without saying, that this was not the start of the weekend we have hoped for. Obviously and mainly, we desire, that both of our riders are ok. We checked the data and it seems it happened just due to the conditions. Apparently, both were unlucky to meet a gust of wind on their braking points, which caused the crashes, so they didn’t do any mistake themselves. We truly hope that he’ll be alright. Lorenzo instead showed this morning, that he was really strong, he had a good rhythm and was close to the top. I feel sorry for them, but also for our guys in the garage, who have a lot of work now. By any means, we still stay positive for the weekend and hope that both of them will have better fortune tomorrow.”


Una difficile giornata di apertura per Baldassarri e Marini nella ventosa Australia


Dopo aver concluso positivamente la prima sessione di prove libere, nel pomeriggio le forti raffiche di vento hanno soffiato via le possibilità dei due piloti del Forward Racing Team, Lorenzo Baldassari e Luca Marini, di concludere una buona prima giornata a Phillip Island, uno dei loro tracciati preferiti. Nonostante il sole abbia illuminato il venerdì di prove libere del 16° GP stagionale del Campionato del Mondo Moto2, le temperature basso e il forte vento hanno costretto i piloti ad affrontare condizioni difficili.
 
Baldassarri è partito all’attacco nel Gran Premio d’Australia con un atteggiamento molto positivo. Un buon setup di base gli ha consentito di tenere un ritmo consistente, e il pilota aveva concluso le FP1 al 9° posto dopo aver portato a termine 24 giri. Nel pomeriggio il marchigiano ha tentato di migliorare la sua velocità sui 4.448m dell’amato circuito australiano, ma è scivolato a causa di una raffica di vento al primo giro.  Fortunatamente Baldassarri è uscito indenne dalla caduta senza riportare conseguenze gravi.
 
Nel frattempo Marini provava ad adattare il proprio stile di guida e la sua Kalex alle richieste di questo particolare tracciato ma, come successo al suo compagno di squadra, Luca è caduto alla curva 8 sempre per una raffica di vento mentre stava viaggiando a 215km/h. Dopo alcuni accertamenti iniziali in circuito; Marini è stato trasportato al Wonthaggi Hospital per sottoporsi ad ulteriori esami al fine di escludere eventuali lesioni al collo.
 
Il Dr. Michele Zasa, coordinatore della Clinica Mobile ha affermato relativamente alle condizioni di Marini: “Luca ha subito numerose contusioni ma di lieve entità, inclusa una al collo, che apparentemente coinvolge solo i tessuti molli, tra cui i muscoli. Si può parlare di contusione muscolare ma, essendo l’area coinvolta molto sensibile e considerando anche il quadro clinico, in accordo con i dottori del centro medico abbiamo deciso di mandare Luca all’ospedale più vicino per un controllo e una TAC al collo. Se andrà tutto bene, il pilota potrà tornare in sella già domani e gareggiare domenica.”
 
Gli esami medici non hanno riscontrato gravi danni, quindi potrà tornare in sella sabato mattina per il terzo turno di prove libere dopo avere ricevuto l'OK definitivo dai medici del circuito di Phillip Island.
 
Il Forward Team al completo si augura di vedere Baldassarri e Marini tornare a combattere in pista per la terza ed ultima sessione di prove libere che si terrà domani alle ore 11.55 ora locale (2.55 ora italiana).


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 11° (1:34.255)
“Prima di tutto vorrei dire che sono molto felice di essere tornato qui in Australia, sul mio circuito preferito. Questa mattina con le gomme dure mi sentivo a mio agio, avevo un buon feeling ed anche un ritmo discreto. Infatti, con la squadra abbiamo subito trovato una solida base per iniziare il nostro week end. Nel pomeriggio invece le condizioni di pista erano diverse, ma passo dopo passo mi ci sono abituato e ho di nuovo migliorato il mio ritmo, quindi ho deciso di rientrare nel box per provare le gomme da gara. Al mio rientro in pista però, avevo una strana sensazione in entrata di curva, infatti, andavo sempre un po’ largo. Ho provato a modificare il mio stile di guida per essere più veloce ed avvicinarmi alla traiettoria interna della curva, ma non appena ho toccato il freno ho perso l’anteriore e sono caduto. Sono comunque stato molto fortunato perché mi sento abbastanza bene, a parte per il dolore un po’ ovunque. Ora tocca concentrarmi sul resto del week end perché domani sarà un altro giorno e noi saremo pronti per attaccare nuovamente durante le FP3!”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Non c’è bisogno di dire che questo non è l’inizio del week end che avremmo sperato. Però, la cosa più importante è che entrambi i piloti sembrino di stare bene. Abbiamo verificato i dati ed è emerso che le cadute sono state probabilmente causate dalle condizioni di pista. Apparentemente sia Luca che Lorenzo non abbiano commesso errori di guida, ma che siano stati semplicemente sfortunati nell’incontrare una raffica di vento proprio in concomitanza del loro punto di frenata, che ha provocato le cadute. Speriamo davvero che Luca non abbia riportato lesioni e che vada tutto bene. Lorenzo invece ha mostrato di essere forte e competitivo sin da questa mattina, aveva un buon ritmo ed era vicino alla testa della classifica. Mi dispiace per tutti e due, ma anche per i ragazzi della squadra, che nel box ora avranno molto lavoro da svolgere. In ogni caso volgiamo rimanere positivi in vista del resto del fine settimana e sperare di avere un po’ di fortuna in più domani.”