With a points-scoring finish for Lorenzo Baldassarri and a determined ride for Luca Marini, both of the Forward Racing Team riders were able to achieve some damage limitation following two tough days at the Australian Grand Prix today.
 
Just as during the entire weekend, the weather played again an important role on Sunday, which started with a wet warm up, before a sunny and windy 25 laps sprint in the early afternoon made the Australian fans cheer, before some spots of rain appeared again in the last part of the competition.
 
Baldassarri was able to manage the conditions perfectly once the red lights went out and quickly gained nine positions in the opening laps. Unfortunately, the Italian, who dislocated his right shoulder in yesterday’s FP3, had to play it safe later on, as his injury caused him a lot of pain. Nonetheless he showed a brave fight to the flag to bring home two points at the popular Phillip Island Circuit.
 
On the other side of the Forward Racing Team garage, Marini battled hard with his physical condition to complete the entire distance of 111 kilometers, whereby he eventually succeeded. After starting from 30th on the grid, the 20-year old showed a brave ride which saw him finishing the race in 23th position. Marini did well to keep it upright, following his crash at 217 km/h on Friday, although he lost the contact to the group in front of him.
 
Now, the Forward Racing Team is already preparing the flight cases to head over to Malaysia, where the second last Grand Prix of the season commences next Friday at the Sepang International Circuit.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 14th (+31.214)
“I started the race very well, departing from 19th position, I was in tenth quite fast, so I followed the leading group. I tried to build my rhythm and was very competitive during the first laps, but then I started to feel pain in the braking points of turn four and ten and started to just try to ride safe in these places. Therefore, some riders passed me there and I couldn’t do anything against it. Later on, I lost the rear at the exit of turn six, so I went on the grass and lost time. After this, I only wanted to finish the race, because it was very hard. Anyway, we can be happy to finish inside the points and I want to thank my guys and the medical staff on track for helping me to arrive here today.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 23rd (+1’39.824)
“Actually, we knew before that today would have been a very challenging race and I really struggle to find anything positive to say about this weekend, but one thing I can tell, I did my very best at all times. Already after the first three laps the pain was just too heavy to do more. I tried, but it was too difficult. For sure, it was important to finish the race in a decent way. I did everything I could, but it was impossible to get more out of this, still I tried to learn as much as possible for the future. I want to say a huge thank you to my guys, because after the crash this morning they prepared the bike perfectly. Now we go to Malaysia and we have just two races left this season and I’m really keen to show a great finale.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“The Australian round has certainly been a complicated event for our team. We arrived on the Island with the determination to do well and be competitive, but unfortunately it was an uphill race. The uncertain weather throughout the whole weekend and the falls of both riders did certainly not help us, but I want to congratulate Lorenzo and Luca for gritting their teeth and fighting until the end. Both have definitely suffered greatly during these 25 laps today and I am glad that Lorenzo managed to bring home some points on this track he likes so much. Luca, on the other hand, needs to get as many laps as possible under his belt to regain confidence and return to the positions he deserves. We will use these few days before Sepang to recharge the batteries at our best and start a new and better chapter in Malaysia. I also want to thank the team for the hard work these days because without their commitment all this would not be possible.”


Il Forward Racing Team conclude il week end nella terra dei canguri a punti


I due giovani porta bandiera del Forward Racing Team sono stati abili nel limitare i danni in seguito ad un Gran Premio australiano complicato, terminatosi a punti per Lorenzo Baldassarri, mentre Luca Marini è stato protagonista di una prestazione determinata.
 
Come già successo nel corso dell’intero week end, il tempo ha giocato un ruolo rilevante in questa domenica australiana. La giornata è iniziata con un warm up bagnato, ma i 25 giri di gara si sono svolti su un asfalto asciutto grazie al sole e al vento presentatisi nel primo pomeriggio, prima che il continente dei canguri sorprendesse tutti con un ulteriore colpo di scena con una pioggia improvvisa nella parte conclusiva della gara.
 
Baldassarri è stato abile nel gestire le condizioni di pista sin dallo spegnimento dei semafori. Nei passaggi di apertura ha immediatamente riconquistato ben nove posizioni, ma sfortunatamente il marchigiano, dopo la dislocazione della spalla avventa nelle FP3 di ieri, ha dovuto optare per una guida cauta in quanto, con il passare dei giri di gara, il dolore è aumentato progressivamente. Ciononostante il numero 7 ha mostrato una battaglia coraggiosa, arrivando sotto la bandiera a scacchi con due punti da portare a casa dal rinomato circuito australiano.
 
Dall’altro lato del box del Forward Racing Team, Marini ha combattuto duramente durante tutti i 111km odierni, che è riuscito a completare con un grande sforzo. Partendo dalla trentesima casella in griglia il pesarese ha dato prova di una guida coraggiosa che lo hanno visto chiudere la sua gara al ventitreesimo posto. Il giovane numero 10 ha dovuto affrontare la sedicesima sfida del Campionato ben lontano delle sue condizioni ottimali, in seguito al suo spaventoso incidente a 217km/h di venerdì e ha dimostrato grande determinazione, elemento che lo aiuterà per prepararsi al meglio per il prossimo weekend.
 
Ora il Forward Racing Team sta già chiudendo le casse per dirigersi verso la Malesia, dove il penultimo Gran Premio di stagione avrà inizio il prossimo venerdì presso il Sepang International Circuit.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 14° (+31.214)
“Oggi ho iniziato la gara davvero bene, partendo dalla diciannovesima casella in griglia sono arrivato al decimo posto in pochissimi giri mettendomi all’inseguimento del gruppo di testa. Stavo migliorando il mio ritmo e mi sentivo davvero competitivo nella prima parte della gara. Poi però, ho iniziato a patire dolori in frenata, soprattutto nella curva quattro e dieci, quindi ho preferito non rischiare ulteriormente. Di conseguenza, in queste curve, mi hanno superato alcuni piloti, ma non potevo far nulla per impedirlo. Alcuni giri dopo, ho perso il posteriore alla curva sei, andando lungo sull’erba e perdendo ulteriore tempo. A questo punto volevo solo finire la gara in sella, perché il dolore stava aumentando sempre di più. In ogni caso posso dire di essere felice, abbiamo chiuso questo Gran Premio a punti e voglio davvero ringraziare i ragazzi della squadra e tutto lo staff della Clinica Mobile per avermi aiutato ad essere in pista oggi.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 23° (+1:39.824)
“Sapevamo già che quella di oggi sarebbe stata una gara impegnativa ed onestamente è complicato trovare gli aspetti positivi di questo fine settimana. Una cosa posso affermarla, per certo ho fatto davvero del mio meglio in ogni momento. Già dopo i primi tre giri il dolore ha iniziato a farsi davvero forte e non sono riuscito a fare di più, ci ho provato ma era veramente difficile. Sicuramente è stato importante portare a termine la gara in modo discreto. Ho provato in ogni modo a migliorarmi, ma non ho potuto tirar fuori un risultato migliore quindi ho tentato di apprendere il più possibile da questa situazione in vista del futuro perché so che si può sempre imparare qualcosa. Voglio fare un profondo ringraziamento alla mia squadra perché dopo la caduta di stamattina hanno preparato la moto alla perfezione. Adesso pensiamo a volare in Malesia, sono rimaste solo due gare prima del termine della stagione e voglio davvero mostrare un gran finale.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“La tappa australiana è stata senz’altro un appuntamento complicato per la nostra squadra. Siamo arrivati sull’isola con la determinazione giusta per fare bene ed essere competitivi, ma purtroppo è stata una gara tutta in salita. Il meteo incerto durante tutto il weekend e le cadute di entrambi i ragazzi non ci hanno aiutato, però voglio fare i complimenti a Lorenzo e Luca per aver stretto i denti e aver lottato fino alla fine. Entrambi hanno sicuramente sofferto notevolmente durante i 25 giri odierni. Sono contento che Lorenzo sia riuscito a portare a casa qualche punto su questo tracciato che gli piace così tanto. Luca invece ha bisogno adesso di girare il più possibile per riprendere la fiducia e tornare nelle posizioni che merita. Utilizzeremo questi pochi giorni prima di Sepang per ricaricare le batterie al massimo ed iniziare un nuovo e speriamo migliore capitolo in Malesia. Voglio inoltre ringraziare la squadra per il duro lavoro svolto in questi giorni perché senza il loro impegno tutto questo non sarebbe possibile.”