The Forward Racing Team duo of Luca Marini and Lorenzo Baldassarri experienced a demanding Saturday at the Sepang International Circuit and prepares to roll up the highly-competitive Moto2 World Championship field from the seventh row on the starting grid tomorrow. Thereby, scorching conditions and asphalt temperatures up to 55 degrees this afternoon delivered a challenging qualifying for the penultimate round of the 2017 season.
 
Marini kicked off the day by improving his lap time by nearly 1.3 seconds in comparison to his record from yesterday’s dry FP1. In doing so, he made up five positions, although he still suffers from his neck and shoulder injury sustained one week ago at Phillip Island. In qualifying the 20-year old did even better, despite the exhausting circumstances at the hot and humid 5.543-kilometer track, riding again nearly one second faster in order to miss out on the top 15 narrowly.
 
In the meantime, Baldassarri commenced FP3 with a similar pace like yesterday, completing the third practice session in ninth place. Therefore, the young Italian headed well-prepared into the all-important timed session and got off the right foot to consistently fight for a promising starting position. However, during the final stages of the practice, he fell off in corner 12, which prevented him from further improving his lap time. He’s set to start the Malaysian GP next to his team mate from the seventh row.
 
The Forward Racing duo remains confident for a strong comeback, which is set to commence at 13.20 local time (5.20 CET) when the red lights will turn off for the 17th race of the season.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 19th (2’07.587)
“First of all, I have to admit, that this Saturday overall was pretty positive, despite the final position in qualifying. Physically I'm quite ok; with the guys of the Clinica Mobile we're doing a good job and I'm sure tomorrow will be even better and I can push harder. In addition, I'm glad that I had a decent pace today, although the track is physical wise really challenging for all riders. This is a great fact ahead of tomorrow, in case the race will be dry. It’s obvious, that we are not where we want to be, but I knew I could not claim too much from myself and my body. At the same time, however, the gap to the first is really small considering the length of the track and the fact that it is the first time I ride here in Malaysia with dry conditions. Tomorrow we will give our best as always and I hope to bring home at least a few points.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 20th (2’07.594)
“Today went quite well until the last minutes of the qualifying and I have to admit, that I’m disappointed with the result. I know that we had the base to do a good session, but at the same time I was not fast enough until that point and just tried to improve. Our goal was to stay inside the top 10, but unfortunately, I run wide on the exit of turn 12 and couldn’t avoid the crash. It’s not the starting position we deserve, especially my guys after the hard work they’ve done so far. I feel very sorry for them. Despite of that, I'm glad I didn’t hurt myself too much and it’s just a few scratches here and there. Tomorrow we will try to recover as many positions as possible and give it our all.”


Il clima malese spinge Marini e Baldassarri al limite


Oggi il duo del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri, ha acquisito ulteriore esperienza sul pretenzioso Sepang International Circuit lavorando ai rispettivi setup in preparazione all’appuntamento malese dell’ultra competitivo Campionato del Mondo Moto2. Date le condizioni climatiche tropicali ed umide con delle temperature dell’asfalto, che oggi hanno superato i 55 gradi, Marini e Baldassarri non hanno avuto un compito facile in questa giornata di qualifica. Domani entrambi partiranno dalla settima fila della griglia di partenza.

Marini ha dato il via alla sua seconda giornata a Sepang migliorando il suo tempo di quasi 1.3 secondi rispetto alle asciutte FP1. In questa maniera il pesarese ha guadagnato ben cinque posizioni rispetto a ieri, nonostante il dolore alla spalla e al collo causato dall’incidente della settimana scorsa in Australia. Durante la qualifica Marini e poi riuscito ad abbassare ulteriormente il suo tempo, malgrado le estenuanti condizioni odierne e il caldo torrido dei 5.543m di pista, mancando di pochissimo la Top15.

Nel frattempo Baldassarri ha dato il via alle sue FP3 con un ritmo competitivo come ieri, chiudendo la terza ed ultima sessione di libere al nono posto. Pertanto, il giovane marchigiano si è approcciato fiducioso e ben preparato all’importantissima sessione cronometrata, iniziando con il piede giusto per lottare per le posizioni più ambite. Purtroppo, negli ultimi e cruciali momenti di qualifica, il numero 7 è caduto alla curva 12, inconveniente che gli ha inevitabilmente impedito di migliorare il suo tempo. Baldassarri partirà domani affianco al suo compagno di squadra dalla settima fila della griglia di partenza.

I due piloti del Forward Racing Team rimangono fiduciosi di mostrarsi protagonisti di una grande rimonta; la loro battaglia comincerà alle 13.20 ora locale (5.20 CET) quando i semafori si spegneranno dando l’inizio al penultimo round di stagione.


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - 19° (2:07.587)
“Prima di tutto devo dire che la giornata è stata abbastanza positiva, nonostante la posizione finale ottenuta in qualifica. Fisicamente ho recuperato abbastanza bene; con i ragazzi della Clinica Mobile stiamo facendo un ottimo lavoro e sono certo che domani starò ancora meglio. In più sono contento perché, anche se la pista è davvero impegnativa a livello fisico per tutti i piloti, mi sono trovato bene oggi, e questo è un buon auspicio per domani in caso ci fosse gara asciutta. Chiaramente partiamo un po’ indietro, ma sapevo di non poter pretendere troppo da me stesso e dal mio fisico. Allo stesso tempo però il distacco dai primi è davvero contenuto, considerando la lunghezza della pista e il fatto che è la prima volta che giro qua in Malesia sull’asciutto. Domani come sempre daremo il massimo e spero di poter portare a casa almeno alcuni punti per finire questa tripletta in maniera positiva.”


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 20° (2:07.594)
“Sono molto deluso per il risultato di oggi, soprattutto perché andava tutto abbastanza bene fino agli ultimi minuti delle qualifiche. So che alla base avevamo i requisiti per fare una buona performance, nonostante non fossi ancora velocissimo fino a quel momento, ma stavo migliorando. L’obiettivo di oggi era quello di stare nella Top10, ma purtroppo all’uscita della curva 12 sono andato largo e non ho potuto far nulla per evitare la caduta. Mi dispiace molto partire ventesimo perché per l’ennesima volta partiamo da una posizione che non è la mia e non è nemmeno quella che meritava la squadra dopo il lavoro fatto durante questi giorni. Nonostante tutto sono contento di non essermi fatto troppo male, soltanto qualche botta qua e là. Domani cercheremo di recuperare il più possibile e daremo il nostro massimo.”