With five days of private testing under his belt, Forward Racing Team’s Luca Marini headed back to the Circuito de Jerez this week for the first official IRTA test, riding alongside all his competitors of the Moto2 World Championship. Hot and sunny weather ensured similar conditions to what has to be expected for the race weekend in May, which rate these three days an ideal opportunity to be prepared for the opening European battle of the season.

Marini used the precious track time to evaluate different setup options for his 2017 Kalex machine in order to leave the Spain circuit with a strong base for the nine-month lasting Championship. Together with his experienced crew the 19-year old improved the overall balance of his bike, as well as his consistency with used tyres. In the course of the three days Marini did 175 laps, with a fastest time of 1’42.692, which placed him in eleventh position in the overall standings.

While running the 4.428 km layout Marini had a special spectator, as Lorenzo Baldassarri decided to sit out the test because of an inflamed tendon in his left arm. The Italian opted to take the rare opportunity to study his rivals from the sidelines in order to prepare for the intense fights in the ultra-competitive intermediate class. The 20-year old concentrated as well on several physiotherapeutic treatments effected by the staff of the Clinica Mobile, which the whole Forward Racing Team wants to thank for their outstanding effort.

Baldassarri, who is now close to full fitness, is already eagerly looking forward to the final test, which commences in exactly one week’s time at the Losail International Circuit in Qatar. There, both Forward Racing Team riders are going to carry out their ultimate pre-season preparations for the opening round of this year’s Moto2 World Championship.


Luca Marini – 11th (1’42.692)
“Overall, I can’t be more pleased about how our pre-season went. Previously to this first official test we already worked a lot in Valencia as well as here in Jerez, and that’s what we did also this week. It feels like we tried all possible solutions on our bike: different setups, several suspension options, new and old tyres, we did long runs on full fuel load, we experimented with the balance of the bike and finally found a good base, which should put us in a strong position for the race here. Moreover, I’m really satisfied with my pace, which I was able to improve a lot compared to last year’s race. It’s not an easy task to do score a decent lap time on this track, when the temperatures are that high, but we gradually increased my feeling with the front and our grip level. The next step is to improve my pace during the opening laps, because that’s where you can make a difference, but I’m convinced it’s just a matter of time and we’ll get there. In general, I’m very satisfied with this test and for the moment, I can’t wait to arrive in Qatar and get the season started.”


Lorenzo Baldassarri
“Obviously, it’s not easy to watch the track action as a spectator, but I still tried to make the most of it using these days to analyze the different riding styles of my competitors. I’m convinced, that this was a great help, as not everybody has this chance. Moreover, I got an intense and exceptional treatment from the guys in the Clinica Mobile, so it is thanks to them that I already feel a lot better and well prepared for Qatar. I really can’t wait to hit the track again next week.”


Giovanni Cuzari – Team Owner
“The whole team did an outstanding job again. Luca was very fast, which is a promising sign ahead of the start of the championship. It was very interesting to see him against the other competitors and we could draw first conclusions from these three intensive days of testing. For Lorenzo, it’s a real pity he couldn’t ride, yet I’m sure he used this week in order to be all set for next outing in Qatar. I know spend his time well, working hard on his condition and preparation of the season. I also want to express a special thanks to the staff of the Clinica Mobile and the management of the VR46 Riders Academy for supporting us during these days. Of course, I’m also grateful for the efforts of both riders and all the team. Now let’s just go to Qatar, as we can’t wait!”


Ulteriori passi in avanti per Marini nei primi test ufficiali del 2017


Dopo i cinque giorni di test privati nelle scorse settimane, il pilota del Forward Racing Team Luca Marini è tornato al Circuito di Jerez pronto per affrontare i tre giorni di test insieme ai suoi rivali del Campionato del Mondo Moto2. I test IRTA sono stati un banco di prova ideale grazie a condizioni meteo ottimali che hanno garantito circostanze simili a quelle del fine settimana di gara in Maggio, consentendo ai piloti di prepararsi al meglio per quello che sarà il primo Gran Premio in Europa.

Marini ha sfruttato il prezioso tempo in pista per valutare diversi setup sulla sua Kalex 2017, in modo da lasciare il circuito spagnolo con una base solida da cui partire per il Campionato. Grazie anche all’esperienza della sua squadra, il 19enne ha migliorato il bilanciamento della propria moto, come la sua consistenza con gomme usate. Nei tre giorni, Marini ha completato 175 giri, segnando la sua migliore prestazione in 1:42.692, tempo che gli ha consentito di conquistare l’undicesima posizione nella classifica combinata dei test.

Marini ha avuto uno spettatore di eccezione lungo i 4,428 Km del circuito, infatti Lorenzo Baldassarri ha deciso di non prendere parte ai test a causa di un’infiammazione al tendine del braccio sinistro. Il marchigiano ha colto l’occasione per osservare con attenzione sia il compagno di squadra che i suoi avversari da bordo pista, in modo da prepararsi per le dure lotte che lo aspetteranno nella classe intermedia. Il 20enne si è anche sottoposto alle sedute di fisioterapia con lo staff della Clinica Mobile, che l’intero Forward Racing Team vuole ringraziare per il l’eccezionale impegno.

Baldassarri, che è vicino ad essere in perfetta forma, non vede già l’ora di scendere in pista nell’ultimo test, che inizierà esattamente fra una settimana al Losail International Circuit in Qatar. In quell’occasione, entrambi i piloti del Forward Racing Team porteranno a termine il loro lavoro in preparazione del round di apertura del Campionato del Mondo Moto2.


Luca Marini – 11° (1:42.692)
“Non potrei essere più contento per come stanno andando le cose in questa preparazione alla stagione. Prima di questo test ufficiale, avevamo già lavorato molto sia a Valencia che qui a Jerez, e abbiamo continuato a farlo questa settimana. Penso che abbiamo provato tutto quello che si può provare su una moto: diversi setup, gomme nuove e usate, alcune diverse sospensioni, long run con il pieno di benzina, abbiamo fatto degli esperimenti sul bilanciamento della moto ed alla fine abbiamo trovato una buona base, che ci consentirà di essere in un’ottima posizione quando correremo su questa pista. Più di tutto, sono veramente soddisfatto del mio passo, che sono riuscito a migliorare molto confrontandolo con quello della gara dello scorso anno. Con temperature così alte, non è mai facile far segnare un buon tempo a Jerez, ma passo dopo passo abbiamo migliorato la mia fiducia con l’anteriore ed il grip. Il prossimo passo sarà quello di migliorare il mio ritmo nei primi giri di gara, perché è dove si può fare la differenza, ma sono convinto che sia solo questione di tempo e ci riusciremo. In generale, sono molto soddisfatto di questi test e non vedo l’ora di arrivare in Qatar e di iniziare la stagione."


Lorenzo Baldassarri
“Ovviamente non è facile fare lo spettatore, ma ho provato a sfruttare questi giorni al meglio, analizzando i diversi stili di guida dei miei rivali. Sono convinto che mi sia stato di grande aiuto e non tutti possono avere questa occasione. Inoltre, i ragazzi della Clinica Mobile mi hanno sottoposto ad un trattamento intensivo ed eccezionale, devo ringraziare loro se adesso mi sento molto meglio e pronto per il Qatar. Non riesco ad aspettare di tornare di nuovo in pista la prossima settimana."


Giovanni Cuzari - Team Owner
“L’intero team ha fatto ancora una volta un lavoro eccezionale. Luca è stato molto veloce, un segnale promettente in vista dell’inizio del campionato. È stato molto interessante vederlo lottare con gli avversari ed abbiamo potuto trarre le prime conclusioni da questi tre intensi giorni di test. È stato un vero peccato che Lorenzo non abbia potuto salire in sella, ma sono sicuro che abbia sfruttato questa settimana per mettersi in forma per il prossimo test in Qatar. So che si è preparato bene, lavorando sodo sul suo fisico e sulla preparazione della stagione. Voglio anche esprimere un ringraziamento speciale per lo staff della Clinica Mobile ed il management della VR46 Riders Academy, che ci hanno sostenuto in questi giorni. Naturalmente, sono anche grato per l’impegno di entrambi piloti e della squadra. Ora andiamo in Qatar, non riusciamo più ad aspettare!”