Following three promising private outings in Valencia and Jerez de la Frontera, Lorenzo Baldassarri and Luca Marini are back at the Spanish track this week for the first official Moto2 test in 2017. However, the Forward Racing Team regrets to announce that Baldassarri will not be able to take part in today’s track action due to an inflammation of a tendon in his left arm.

Therefore, the rider, together with his VR46 management and the team, opted to sit out the first days of the official test in Jerez in order to get back to full fitness for the most important first round of the Moto2 World Championship, which will take place in a fortnight in Doha, Qatar. Nevertheless, the 20-year old is working on a speedy recovery together with the staff of the Clinica Mobile in Jerez, where he receives excellent support, for which the Forward Racing Team wants to express its appreciation.

The Italian, who is confident to be capable to ride again at his 100% soon, confirms that the lack of track time at the Jerez Circuit, will not be obstructing his pre-season preparation as the team already collected precious information during the previous three days of testing at the 4.428 km track.


Lorenzo Baldassarri

“It goes without saying that I’m a bit disappointed as I won’t be able to hit the track today, but I prefer to play it safe here in Jerez, where we were already able to gain valuable data during the previous weeks. After our last outing on Wednesday, I started to feel some pain in my left arm and decided to undergo a MRI at home, as a result my doctor confirmed an inflammation of my tendon. Fortunately, there is no damage, but I need to rest as much as possible and give my body the time to heal completely in order to be in perfect shape for the opening round in Qatar in only two weeks’ time. Therefore, we decided together with the team to sit out at least the first days here in Jerez.”


I test IRTA a Jerez iniziano senza Baldassarri


In seguito a tre uscite molto promettenti a Valencia e presso il tracciato Jerez de la Frontera, Lorenzo Baldassarri e Luca Marini, sono tornati questa settimana sul circuito spagnolo per i primi test ufficiali della stagione 2017.

Tuttavia, il Forward Racing Team, in accordo con il pilota ed il Management della VR46 Riders Academy è rammaricato nell’annunciare che Baldassarri, oggi, non prenderà parte alle sessioni di test in pista sul circuito di Jerez, a causa di un’infiammazione al tendine del braccio sinistro.

La scelta preventiva è stata guidata anche dall’imminenza della prima e più importante tappa del Campionato del Mondo Moto2 che avrà luogo tra quindici giorni sul circuito di Losail, a Doha.

Nonostante ciò, il ventenne italiano sta lavorando su un celere recupero grazie anche all’esperto supporto dello staff della Clinica Mobile, alla quale il Forward Racing Team vuole esprimere la sua gratitudine.

Il giovane alfiere, certo di poter tornare molto presto al 100% della sua forma fisica, afferma che la mancata presenza in pista non ostacolerà la sua preparazione pre-campionato, in quanto la squadra, ad oggi, ha già raccolto preziose informazioni durante le tre giornate di test sui 4,428 km del circuito.


Loreno Baldassarri

“E’ ovvio che io sia dispiaciuto di non poter scendere in pista, ma preferisco andare sul sicuro ed essere cauto qui a Jerez, dove siamo già stati in grado di acquisire dati importanti durante le settimane precedenti. Dopo l’uscita di mercoledì scorso ho iniziato a sentire un fastidio al braccio sinistro; per questo motivo ho deciso di sottopormi ad una risonanza magnetica al mio rientro a casa. Purtroppo il referto del medico ha confermato un’infiammazione al tendine che momentaneamente mi costringe a tenere il braccio a riposo.  Fortunatamente non ci sono lesioni però tengo molto a dare al mio corpo il tempo di guarire completamente, in tal modo potrò essere in perfetta forma per la gara di apertura in Qatar, che si terrà tra due sole settimane. Abbiamo pertanto deciso, insieme al team, di stare fermi almeno in questi primi giorni qui a Jerez”.