Today the third round of the 2017 Moto2 World Championship got underway under bright skies at the Circuit Of The Americas (COTA) where the Forward Racing Team duo Lorenzo Baldassarri and Luca Marini took advantage of the first two free practice sessions to familiarize themselves with the tricky track layout of the 5.516 km circuit, finishing the day in 16th and 21st position overall.
 
Lorenzo Baldassarri kicked of his weekend with a promising sixth place finish during this morning’s FP1, despite a small crash at the beginning of the practice. The young Italian, who fortunately walked away unhurt, concentrated on evaluating different setup options during the second practice of the day and the Forward Racing Team will now analyse the data in order to bounce back strong during tomorrow’s qualifying shootout. 
 
In the meantime, Marini made significant progress during the opening day. The 19-year old needed a few more laps under his belt before adapting to the demanding 20 corner counting track. However, after some technical adjustments he was able to lower his lap time notably by more than two seconds to finally end the first day with a fastest time of 2’12.415 and positive signs for the remainder of the weekend.
 
Now the whole Forward Racing Team prepares for the third and last Free Practice on Saturday morning, before the all-important qualifying at 15:05 local time (22:05 CET) decides about the starting positions of the GP of the Americas.


Lorenzo Baldassarri – 16th (2’11.907)
“We must be happy about our start this morning, although overall the first day didn’t go completely according to plan. As soon as I got on the bike this morning I had a good feeling with the bike and was able to post competitive lap times. Yet, this afternoon the track conditions changed and I struggled a bit, especially with the front end of the bike. I found it tricky to complete a quick lap, as I was lacking feedback from the bike. That’s why I made a few mistakes, so I decided not to push to the limit. Now we’ll check our data to understand in which direction we have to head to be up to speed again tomorrow.”


Luca Marini – 21st (2’12.415)
“In general I have to say, that both practice sessions today went ok, albeit I had some slight physical issues. We worked a lot on our Kalex, because this track is very difficult. Therefore, it is important to have a good bike, which is easy to handle and strong in turning. We did a good step in between FP1 and FP2, yet I am sure there is still margin of improvement to be made. For that reason, I’m confident that we can improve further on Saturday as we try to get the maximum out of our package.”


Giovanni Cuzari – Team Owner
“Today has not been an easy opening to our American adventure. We struggled during the first sessions of the weekend, but I’m not worried at all, as I know our riders are very professional and I’m convinced that together with their technicians they will find some decent solutions for tomorrow. We really enjoy to be here in Texas, because the track with its facilities is truly fantastic and the American fans are just amazing.”


Produttivo primo giorno per Baldassarri e Marini in Texas


E’ iniziato oggi il terzo appuntamento del Campionato del Mondo Moto2, sotto il cielo limpido del Circuit Of The Americas, dove i giovani talenti del Forward Racing Team, Lorenzo Baldassari e Luca Marini, hanno sfruttato le prime due sessioni di prove libere per familiarizzare con i 5.516m dell’impegnativo tracciato, concludendo la giornata rispettivamente in sedicesima e ventunesima posizione.
 
Lorenzo Baldassarri, nonostante una piccola scivolata all’inizio del primo turno, da cui è fortunatamente uscito illeso, ha dato il via al suo week end di gara con un promettente sesto posto durante le FP1 di questa mattina. Il numero 7 oggi si è concentrato prettamente sulla valutazione di differenti opzioni di setup, soprattutto durante il secondo turno e ora, insieme alla squadra, si dedicherà all’analisi dei dati per essere piò competitivo nella seconda sessione di prove libere di domani.
 
Nel frattempo, Marini ha mostrato progressi significativi in questa giornata di apertura. Il diciannovenne, dopo qualche giro iniziale di ricognizione, ha cercato il ritmo adatto alle impegnative 20 curve del tracciato, e, dopo alcuni aggiustamenti tecnici, è stato abile nell’abbassare notevolmente il suo tempo di più di due secondi, registrando a fine turno il suo miglior giro in 2:12.415, un segnale molto positivo in visione della gara.
 
Ora, i due alfieri del Forward Racing Team si prepareranno per la terza sessione di prove libere di Sabato mattina, prima delle qualifiche ufficiali che prenderanno il via alle 15:05 ora locale (22:05 CET) e stabiliranno le posizioni di partenza del GP delle Americhe.


Lorenzo Baldassarri – 16° (2:11.907)
“Dobbiamo essere soddisfatti di questo primo giorno, anche se non è andato esattamente secondo i piani. Appena salito in sella questa mattina, ho avuto un buon feeling con la moto e sono stato in grado di segnare tempi competitivi. Poi oggi pomeriggio le condizioni della pista sono cambiate e per questo ho faticato un po’, soprattutto con l’anteriore. Mi è stato difficile realizzare un giro veloce perché la mia moto non aveva un assetto perfetto. Ho commesso qualche errore, quindi ho preferito essere prudente e non spingere al limite. Ora analizzeremo i dati per capire in quale direzione sia meglio procedere per tornare ad essere competitivi domani.”


Luca Marini – 21° (2:12.415)
“Posso dire che tutto sommato entrambe le sessioni di prove libere di oggi sono andate bene, nonostante abbia avuto un piccolo fastidio all'avambraccio destro. Abbiamo lavorato molto sulla mia Kalex, il COTA è un tracciato è molto complesso ed è importante trovare un buon assetto, in modo che la moto sia facile da gestire e sia stabile in curva. Abbiamo ottenuto buoni miglioramenti tra le FP1 e le FP2, ma sono certo che ci sia ancora un ampio margine di miglioramento. Per questo motivo sono certo che potremo ulteriormente incrementare le nostre prestazioni durante l'ultimo turno di prove di sabato. Domani avremo molto su cui lavorare, ma siamo fiduciosi di potere ottenere il massimo.”


Giovanni Cuzari - Team Owner
“Oggi non abbiamo avuto un inizio facile per la nostra avventura nel continente nord americano. Abbiamo dovuto affrontare qualche imprevisto durante le prime sessioni di prove del week end, ma in generale non sono preoccupato, poiché so bene che i nostri piloti sono molto preparati e professionali e sono certo che insieme alla squadra troveranno le giuste soluzioni per domani. Oltre tutto, siamo davvero entusiasti di essere in Texas, perché il circuito e le strutture sono davvero incredibili e i fan americani sono semplicemente fantastici.”