The qualifying day in South America was characterized by tricky weather conditions during both Moto2 sessions. In the morning, scattered rain showers caused the surface to only be wet in first corner, yet the challenging circumstances couldn’t hamper Lorenzo Baldassarri from taking over the top of the third free practice, while Luca Marini significantly improved his feeling to finish in 14th position.
 
However, the rain above the Autodromo Termas de Rio Hondo didn’t facilitate the tyre choice for the all-important qualifying in the afternoon. Baldassarri and Marini took the right decision to commence the session with rain tyres, but in order to adapt to the very fast drying racing line, both Forward Racing Team riders opted to change to slicks during the following stages of the timed practice.
 
Baldassarri was quickly up to speed scoring several fast laps, before finishing the qualifying inside the Top 10. On the other side of the Forward Racing Team’s garage, Marini boosted his confidence to end up right behind his teammate ahead of the second round of the 2017 Moto2 World Championship, which is due to begin this Sunday at 14.20 local time (19.20 CET).


Lorenzo Baldassarri – 10th (1’46.420)
“First of all, thank you to the whole team for their great job today. We were fast in all conditions, which gives us a lot of confidence. Overall the qualifying was not easy. We started with rain tyres, but the track was not completely wet, so we changed to slicks, which was definitely the right choice. However, I’m not too happy about this session. I was building up my pace gradually. Therefore, I decided to calm down a bit for one lap in order to attack again in the final stages, yet, my plan didn’t work out. It’s a real pity, as it doesn’t really reflect my performance, because all the weekend we were doing truly well. Now we focus 100% on tomorrow in order to do a great race.” 


Luca Marini – 11th (1’46.482)
“Overall, I’m quite happy about today’s sessions. I was able to achieve a decent position, although due to the weather conditions we couldn’t take full advantage of these two days in order to set up the bike in the best possible way. Anyway, I’m looking forward to tomorrow with a positive frame of mind. The qualifying session itself today was a bit strange because of the conditions. We started with rain tyres, but the track dried out surprisingly fast. When we put in slick tyres the situation was tricky, because there was only one dry line. I think without a few mistakes from my side and some other riders in front of me, I could have gone even faster in the end. On Sunday, it will be important to start very well and to do a great race like in Qatar.”


Giovanni Cuzari – Team Owner
“Altogether, I’m quite satisfied with today’s performance, which shows the continuous improvement of both our riders. In these tricky conditions, it was definitely not easy to follow a concrete strategy. We probably spent a lot of energy in the first run to post a decent time in case of heavier rain, and that might have been influenced our final results. Anyway, we are more than ready for tomorrow and I can’t wait to see Lorenzo and Luca back on track. In addition, I want to thank the entire team, which does a truly admirable job every day.”


Baldassarri e Marini domano la pioggia e si qualificano in quarta fila


La giornata di qualifiche in Sud America è stata caratterizzata da condizioni climatiche incerte durante entrambe le sessioni di Moto2. Al mattino le piogge sparse hanno bagnato la prima curva, ma le condizioni miste dell’asfalto non hanno ostacolato Lorenzo Baldassarri dal conquistare la prima posizione anche nella terza sessione di prove libere, mentre Luca Marini ha migliorato in modo significativo le sue prestazioni in pista terminando le FP3 con un discreto quattordicesimo posto.
 
Tuttavia, la pioggia sopra l'Autodromo di Termas de Rio Hondo non ha facilitato la scelta delle gomme per l’importantissima sessione di qualifiche pomeridiane. Baldassarri e Marini hanno optato per le gomme da bagnato, ma, al fine di adattarsi alla stretta traiettoria ideale, che si è asciugata molto in fretta, entrambi i piloti del Forward Racing Team hanno scelto di passare a gomme slick durante le successive fasi delle prove cronometrate.
 
Baldassarri è stato subito efficiente nel trovare il suo ritmo segnando innumerevoli giri veloci, prima di terminare la qualifica all'interno della Top 10. Dall'altro lato del box, Marini ha incrementato la sua confidenza con il tracciato concludendo la prova proprio dietro al suo compagno di squadra. 
 
Entrambi i piloti sono entusiasti per il secondo appuntamento di stagione del Campionato del Mondo Moto2 che si disputerà Domenica alle 14.20 ora locale (19.20 CET).


Lorenzo Baldassarri – 10° (1’46.420)
“Sono un po’ dispiaciuto per come è andata la qualifica perché il potenziale iniziale era davvero alto. Nonostante questo, mi sento di dire che siamo davvero competitivi, sono riuscito a stabilire infatti un buon feeling in tutte le condizioni di pista e per la maggior parte della sessione di qualifica sono stato tra i primi. Ho cercato di costruire il mio ritmo, tentando di incrementare la velocità giro dopo giro, ma il circuito si è asciugato velocemente. Solo alla fine ho pensato di rallentare per un momento in maniera da preparare le gomme per un ultimo attacco, ma non sono riuscito a migliorarmi ulteriormente.  In ogni caso, la gara è domani e sono certo ci rifaremo al meglio perché il mio passo è veramente forte.”


Luca Marini – 11° (1’46.482)
“Sono abbastanza soddisfatto per come è andata la giornata di oggi, infatti sono riuscito comunque a raggiungere una buona posizione anche se durante questi due giorni il tempo non ci ha permesso di sfruttare appieno le sessioni di prova per lavorare sulla moto. Mi sento positivo per domani e sono certo che potremmo fare un’eccellente prestazione. Nonostante ciò il turno di qualifica è stato un po’ strano, perché le condizioni della pista erano molto variabili. Abbiamo deciso di partire con le gomme da bagnato, ma la pista si è asciugata velocemente quindi la scelta migliore è stata quella di rientrare con le slick. Anche in questo caso però, non è stato facile girare perché c’era solo una linea asciutta e molto stretta. Avrei potuto fare un po’ meglio nell’ultimo giro veloce, ma ho incontrato altri piloti e ho compiuto qualche sbavatura. Domani partirò undicesimo e darò il meglio per fare un’ottima gara come lo è stata quella del Qatar.”


Giovanni Cuzari - Team Owner
“A conclusione di questa giornata posso dire di essere abbastanza contento per come è andata, prosegue infatti la nostra scalata positiva verso il miglioramento continuo dei ragazzi. Nelle condizioni odierne non è stato sicuramente facile stabilire una strategia precisa; abbiamo utilizzato molta energia soprattutto a inizio turno e questo forse è stato l’elemento che ha fatto la differenza nel risultato finale. Nonostante ciò siamo pronti per domani e sono impaziente di vedere Luca e Lorenzo in pista. Rinnovo il mio ringraziamento all’intero team, piloti inclusi, che svolgono quotidianamente un lavoro davvero ammirevole.”