The race day for the fifth round of the 2017 Moto2 World Championship season began in positive fashion with Forward Racing Team's Lorenzo Baldassarri finishing in third place during this morning’s warm up, while Luca Marini commenced the day with a similar pace, just 0.4 seconds from the top. Both Italian riders were set to attack in the 26 laps encounter under the French sun at midday.
 
Baldassarri, starting from eight on the grid, made up two positions in the course of the first lap and snatched another rider afterwards to take over fifth position in the opening stages of the race. The 20-year old fought hard to keep up with the leading group, but unluckily lost the front while fighting for a highly deserved Top 5 result. Yet, Baldassarri showed his strong determination and fighting spirit picking up his 2017 Kalex as he tried to continue racing, but was forced to stop because of a broken foot peg.
 
Meanwhile, Marini showed a superb pace during the whole weekend at the 4.185 kilometer Bugatti Circuit, as he kicked off proceedings the from fourth position, which was his best ever qualifying result. He got off a good start, but his race ended prematurely in turn nine as a contact with another rider interrupted his chances to fight for a first career podium.
 
Baldassarri and Marini are now concentrating on a two days’ private test, which takes place next week at the Misano World Circuit Marco Simoncelli, before the entire Forward Racing Team sets their sights on the first Italian Grand Prix, which takes place in less than a fortnight in Mugello.


Lorenzo Baldassarri – DNF
“Overall, we had a fantastic weekend and a real chance to get our first podium in 2017. It’s a bit of a shame to finish this great Grand Prix in such a way, but that’s racing. At the beginning of the race I pushed hard, because I had the feeling that I could catch the leading group. However, I quickly realized, I was on the limit with the rear tyre, so I decided not to take any unnecessary risk at this point of the race. When Pasini passed me, I made a couple of mistakes while breaking, therefore Aegerter could close the gap. I was still in the hunt for the fifth position, but with Aegerter in front of me, I tried to change my line in order to pass him again. Unfortunately, there was a bump, which I hit and lost the front. Anyway, I wanted to finish the race, but my foot peg was broken after the crash, so it was impossible to carry on for the entire distance. It’s a very unlucky end to what has been a strong weekend so now we’re looking forward to our private test in Misano on Wednesday and our all-important home GP in Mugello.”


Luca Marini – DNF
“We have done very well during this weekend, so it’s a real pity to leave Le Mans without our deserved rewards. I was strong and fast in very single session, plus I enjoyed riding and I also know, that for the next years I’ll be even better, which is important. In addition, I gave my 100% and I’m happy about the work with my team, which I want to thank, because they did a great job. With regards to today, the race is always different from qualifying and practice, as everyone is very close to each other and especially at the beginning, it’s easy to make a mistake. My race today ended before it really began, as I had a collision with Pasini in turn nine during the first lap and as a result of which I went down. Now my shoulder hurts a bit and it will be important to recover well, because in the next days we have an important test in Misano and then the race in Mugello. But I will give it my all to be in the best possible shape.”


Giovanni Cuzari – Team Owner
"Of course, today we can’t hide our disappointment about the final race result, but we have to take away the positives from this weekend! Both our riders have been among the fastest during every single session and they have shown their great potential, which makes us feel confident for the upcoming challenges. This afternoon, we went into the race with high expectations after the excellent work during the last days, which sadly didn't pay off in the end. I'm sorry for our boys in the garage as well as for our fantastic sponsors, who are always in our back and make this dream possible for all of us, so we will come back even stronger in Italy in two weeks’ time. In any case, there are definitely worse things in life, we just have to think about Nicky, his family and his friends in these days. So we continue to hope for the best and send a lot of strength to them! Stay strong and keep fighting, Nicky!"


Il Forward Team lascia la Francia senza raccogliere i meritati frutti


Il quinto appuntamento di stagione del Campionato del Mondo Moto 2 ha avuto luogo oggi sul Circuito Bugatti di Le Mans. La domenica francese è iniziata in maniera positiva per i due piloti del Forward Racing Team, con un emozionante Lorenzo Baldassarri che ha concluso il Warm Up in terza piazza e un incredibile Luca Marini che ha terminato il turno mattutino a 0,4 secondi dalla testa della classifica. Entrambi i giovani portacolori erano altamente preparati per affrontare i 26 giri di pista francese sotto il sole di mezzogiorno.
 
Baldassarri ha iniziato la sua gara dall’ottava casella della griglia di partenza, guadagnando subito due posizioni nel giro di apertura per poi conquistare un'altra pizza nella fase successiva e battagliare per la quinta posizione. Mentre il ventenne ha continuato a inseguire il gruppo di testa, è sfortunatamente caduto e ha dovuto abbandonare l’obiettivo di quello che sarebbe stato un meritatissimo piazzamento all'interno della Top5. In ogni caso il giovane marchigiano ha mostrato la sua forte determinazione e il suo spirito combattivo rialzando la sua Kalex 2017, ma nel tentativo di terminare la gara è stato costretto al ritiro a causa di una pedana rotta.
 
Nel frattempo Marini, che ha dimostrato un ottimo ritmo sin dal via di venerdì sui 4.185m del Circuito Bugatti, è partito dal quarto posto in griglia di partenza, miglior risultato di carriera ad oggi per il giovane pesarese. Dopo un promettente inizio, la sua sfida per la conquista del suo primo podio di carriera è stata prematuramente interrotta alla curva nove, a causa di un contatto con un altro pilota che lo ha costretto al ritiro dalla competizione.
 
Prima che l’intera squadra si diriga verso il primo Gran Premio italiano, che avrà luogo tra meno di due settimane al Mugello, i due diamanti di Forward Racing, Baldassarri e Marini, sono focalizzati sui prossimi due giorni di test privati che si terranno questa settimana presso il Misano World Circuit Marco Simoncelli.


Lorenzo Baldassarri – DNF
“Nel complesso credo sia stato un buon week end, durante il quale abbiamo avuto anche la possibilità reale di conquistare il primo podio di stagione. È un peccato concludere così questo Gran Premio, ma si sa, questo è il Mondiale. Oggi siamo partiti davvero forte, mi sentivo bene, il feeling con la moto era buono ed eravamo competitivi, ma purtroppo mi sono accorto quasi subito di essere al limite con il pneumatico posteriore, quindi ho preferito non rischiare. Quando Pasini mi ha sorpassato ho commesso qualche sbavatura e a quel punto Aegerter ha chiuso quel gap. Mentre stavo ancora lottando per il quinto posto avevo Aegerter davanti, quindi ho cercato di modificare la mia traiettoria per sorpassarlo, ho preso però delle buche e sono caduto. In ogni caso volevo finire la gara, ma dopo l’incidente la pedana si è rotta, quindi non sono riuscito a terminare tutti i giri. È stata una fine sfortunata per un week end così positivo. Ovviamente noi non ci arrendiamo mai e sappiamo che è soprattutto dagli errori che si impara. Ora siamo già proiettati verso i test privati a Misano e al mio GP di casa, il Mugello, di cui ho bellissimi ricordi dell’anno scorso.”


Luca Marini – Pos ( tempo )
“Durante questo week end siamo sempre stati competitivi e per questo è un vero peccato lasciare Le Mans senza i meritati risultati. Sono stato veloce e determinato durante ogni sessione, mi sono divertito nel guidare la mia Kalex e sono sicuro che quando torneremo qui l’anno prossimo sarò ancora più forte. Ho dato il 100% e voglio ringraziare la mia squadra per l’ottimo lavoro svolto. Per quanto riguarda la giornata di oggi sappiamo tutti che la gara è sempre diversa dalle qualifiche, anche perché, soprattutto all’inizio, siamo sempre tutti molto vicini e quindi è facile commettere errori. La mia gara oggi in pratica è finita prima che potesse iniziare, perché alla curva nove del primo giro c’è stato un contatto con Pasini, dopo il quale sono caduto. Nei prossimi giorni l’obiettivo sarà quello di riprendermi al meglio, perché  ho preso un colpo alla spalla e voglio essere in forma per gli importantissimi test a Misano e poi non vedo l’ora del GP del Mugello, dove voglio assolutamente fare molto bene perché è una pista che adoro.”


Giovanni Cuzari - Team Owner
“Oggi naturalmente non possiamo nascondere il nostro disappunto per i risultati che portiamo a casa, ma allo stesso tempo non tralasciamo i numerosi elementi positivi di questo week end. Entrambi i nostri piloti sono stati tra i più veloci in ogni sessione, dimostrando il loro grande potenziale, il che ci fa sentire comunque fiduciosi verso le prossime sfide di Campionato. Questo pomeriggio siamo scesi in pista con aspettative alte dopo l’eccellente lavoro condotto negli ultimi giorni, il risultato però alla fine purtroppo non ha ripagato. Sono sconfortato per i ragazzi del box così come lo sono per i nostri fantastici sponsor che sono sempre con noi per rendere questo sogno realizzabile, per questo tra due settimane arriveremo in Italia ancora più forti e determinati. In ogni caso, vorrei fare un piccola parentesi, poiché ci sono fatti molto più gravi che accadono nella vita, sto pensando a Nicky, e vorrei esprimere la mia più sincera vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari in questo momento così delicato. Non possiamo far altro che sperare in bene e cercare di trasmettere loro una grande forza. Tieni duro e continua a combattere Nicky!”