This weekend’s eight round of the 2017 Moto2 World Championship in the Netherlands started in a positive fashion for the Forward Racing Team duo Luca Marini and Lorenzo Baldassarri, but delivered some obstacles during the course of the weekend with both riders unfortunately leaving the 4,555-meter long track without points.
 
After he secured a fifth row start yesterday, Marini was confident about today’s race and determined to bring home a good result. During the first lap, he already recovered two positions and was on his way towards the top 10, when another rider tried to pass him on lap number two, yet he bravely battled to keep his spot, but was regrettably taken out by his competitor. Fortunately, the 19-year old came away unharmed from the incident and is now looking forward to the next challenge in Germany.
 
Meanwhile, Baldassarri was forced to sit out the eighth contest of the year due to the heavy highside which occurred during yesterday’s qualifying, when the young Italian suffered a fracture to his right ankle as well as a brain concussion. On the positive side, he already has been released from the hospital after the medical staff carried out all necessary checks and scans to exclude consequential damages he might have sustained. The Italian is now on his way home to decide the next steps for a speedy recovery.
 
The upcoming Grand Prix takes place in just a few days’ time at Sachsenring, Germany, followed by the summer break, after which both Forward Racing Team riders want to be back at full fitness.


Luca Marini – DNF
"I'm sorry for how this Grand Prix ended. It’s always a real pity to crash out so early, but you know, every race is unpredictable, yet when it happens for someone else's fault it leaves an even worse taste in your mouth. Some riders are quite aggressive and sometimes they exaggerate, like Corsi did today, because they are so impetuous and think they can win the race already on the first lap. Apart from that, we still have one GP left before the break and we plan to make the most of it. At the Sachsenring, it will be important to get back to work and find again the way to the top positions, the ones that count, especially for me, the ones, where I feel even more comfortable and satisfied. Today it would have been important for me to perform well on this track and to do many laps in the dry, especially since I want to further improve here. I wanted to take advantage of the race just to learn from the strongest riders. I know I could have fought in the front group and stay inside the top 10. Unfortunately, however, the unexpected happened, but the important thing is not to be discouraged. We are already focused on the next race, where we will give our best."


Lorenzo Baldassarri – DNS
"I am very sorry to have missed today's race, but I have to be pleased to be in a decent condition, despite yesterday's incident. I thought of Luca today, who was on the grid while I was here at the hospital and wanted to see him doing a good race, even for our team, but sadly he was very unlucky. As far as I'm concerned, I would really like to thank the Clinica Mobile, especially Dr. Zasa, and all the staff of the Medical Center for their assistance, their help and professionalism. I would also like to take this opportunity to thank everyone for their interest and for the uncountable get well wishes. In the next few days we will decide how to treat my ankle, but I hope to get back as soon as possible and sit on my bike again quickly."


Giovanni Cuzari – Team Owner
"This Dutch TT is definitely an event that will remain well in our minds for a long time. After Lorenzo's terrible accident yesterday, we can only say how fortunate we have been, despite the fracture of the right ankle. The Dutch doctors have released Lorenzo from the hospital just a short while ago and our rider is now returning to Italy to evaluate how to proceed with the treatment in order to be back on track as soon as possible. Due to the absence of Lorenzo, Luca was our only flag bearer on the grid today, but unfortunately luck was not on his side. He was involved in a slightly too aggressive passing attempt by Corsi that did not go to plan and prevented both riders from finishing their respective races. It's a big pity because Luca was setting up a good race and I'm convinced he could bring home an important result, especially considering his physical condition, which is still not ideal. Therefore, I can’t hide my disappointment about how this GP evolved and ended, but I would like to thank the whole team for the hard work done, and I'm sure luck will soon knock on our door and we will be ready to welcome it with open arms."


Niente fortuna per il Forward Racing Team ad Assen


Si è concluso oggi il fine settimana dell’ottavo round di stagione del Campionato del Mondo Moto2 in Olanda, per i due piloti del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri. Nonostante un inizio positivo, il week end ha presentato numerosi ostacoli sul cammino di entrambi i piloti, che hanno lasciato i 4.555m del circuito fiammingo senza raccogliere punti.
 
Dopo essersi aggiudicato la quinta fila in griglia di partenza nelle qualifiche di ieri, Marini ha iniziato la sua domenica olandese con aspettative alte, determinato nel portare a casa un buon risultato. Già durante il primo giro di gara il pesarese ha immediatamente recuperato due posizioni, ma mentre era concentrato nella sua battaglia per il raggiungimento della Top10, Marini, purtroppo, è stato immeritatamente buttato a terra da un avversario che tentava di superarlo. Fortunatamente il diciannovenne è uscito indenne dall’incidente ed è gia proiettato verso la prossima sfida, che si terrà in Germania.
 
Nel frattempo, Baldassarri è stato costretto ad astenersi dall’ottava gara di stagione, a causa del forte highside di ieri, accaduto durante la sessione di qualifica, che ha provocato la frattura della caviglia destra e un trauma cranico. L’aspetto positivo è dato dal fatto che il giovane marchigiano è già stato dimesso dall’ospedale, dopo che il personale medico ha eseguito tutti i controlli e le radiografie necessari per escludere ulteriori complicazioni. Il ventenne è ora sulla via di ritorno verso casa dove verrà valutato e stabilito il programma da seguire per il trattamento della sua caviglia infortunata.
 
Il prossimo Gran Premio avrà luogo in soli pochi giorni presso il circuito del Sachsenring, in Germania, cui seguirà la pausa estiva, dopo la quale entrambi i piloti del Forward Racing Team, torneranno in sella alle loro moto al massimo della loro forma fisica.


Luca Marini – DNF
“Mi dispiace per come si è concluso questo Gran Premio. Essere scivolato subito è stato un peccato, ma si sa, ogni gara è imprevedibile, quando poi succede per colpa di qualcun altro si rimane ancor di più con l'amaro in bocca. Alcuni piloti sono piuttosto aggressivi e a volte esagerano, come Corsi oggi, perché si pongono in modo impetuoso e pensano di poter vincere la gara già al primo giro.  Nonostante questo però abbiamo ancora un gran premio prima della pausa, che sfrutteremo al massimo.  Al Sachsenring sarà importante tornare a far bene e piazzarsi nelle posizioni davanti, quelle che contano, soprattutto per me, dove mi sento anche più a mio agio e soddisfatto. Oggi per me sarebbe stato importante guidare bene in pista e fare dei giri sull’asciutto, soprattutto perché voglio migliorare ulteriormente su questo tracciato. Avrei voluto sfruttare la gara proprio per imparare ancora dai piloti più forti. So che avrei potuto battagliare nel gruppo di testa e stare all’interno della Top 10. Purtroppo però gli imprevisti accadono e la cosa importante è non lasciarsi scoraggiare. Siamo già focalizzati sulla prossima gara, dove daremo il massimo.”


Lorenzo Baldassarri – DNS
“Mi è dispiaciuto moltissimo aver saltato la gara di oggi, ma devo essere contento di stare abbastanza bene nonostante l’incidente di ieri. Ho pensato a Luca oggi, che è sceso in pista mentre io ero qua all'ospedale e avrei voluto vederlo fare una bella gara, anche per la nostra squadra, ma purtroppo è stato molto sfortunato. Per quanto mi riguarda vorrei davvero ringraziare la Clinica Mobile, soprattutto il Dottor Zasa, e tutto il personale del Centro Medico per le loro cure, la loro assistenza e la professionalità con cui mi stanno trattando. Vorrei anche cogliere l’occasione di ringraziare tutti per il loro interessamento e per i numerosissimi auguri di buona guarigione. Nei prossimi giorni decideremo come procedere con le cure per la mia caviglia, ma spero di riprendermi il prima possibile e tornare presto in sella alla mia moto.”


Giovanni Cuzari - Team Owner
“Questo Dutch TT è sicuramente un evento che rimarrà ben presente nelle nostre menti per molto tempo. Dopo il terribile incidente di Lorenzo ieri, possiamo solo ribadire quanto fortunati siamo stati, nonostante la frattura alla caviglia destra. I medici olandesi hanno dimesso Lorenzo dall’ospedale proprio poco fa e il nostro pilota sta tornando in Italia per valutare come procedere con le cure al fine di essere di ritorno in pista al più presto. In seguito all’assenza di Lorenzo, Luca è stato l’unico nostro portacolori in griglia oggi, ma purtroppo la fortuna non è stata dalla sua parte. E’ rimasto vittima di un tentativo di sorpasso un po’ troppo azzardato da parte di Corsi che non è andato a buon fine e che ha impedito ad entrambi i piloti di terminare la propria gara. E un grosso peccato perché Luca stava stabilendo un buon passo gara e sono convinto che avrebbe potuto portare a casa un risultato importante, soprattutto considerando le sue condizioni fisiche, non ancora ottimali. Non posso nascondere la mia delusione per come si sia sviluppato e concluso questo GP, ma vorrei ringraziare in ogni caso tutta la squadra per l’ottimo lavoro svolto, sono certo che presto la fortuna busserà anche alla nostra porta e noi saremo pronti ad accoglierla a braccia aperte.”