The Czech GP was a thrilling affair for Forward Racing Team’s Luca Marini and Lorenzo Baldassarri, as well as for the entire Moto2 World Championship. Thereby, Marini was able to master the changing conditions perfectly to conquer fourth position, while Baldassarri grit his teeth during his comeback.
 
The weather played an important role in today's proceedings as some rain during warm up in the morning reshuffled the highly competitive field, yet the asphalt dried out again for the beginning of the race. However, after just 7 laps the rain began to fall again above the 5.403-kilometer track, which forced the competition to be interrupted with 13 laps to go, before the race got restarted with a shortened distance of 6 laps.
 
Marini, who launched his fantastic battle from the third row quickly found himself in a hard fight for seventh. At the time the race got red flagged, he was in ninth, which was also the place he had to occupy at the start of the final sprint. Lap by lap the 19-year old recovered positions and even passed Francesco Bagnaia in lap three on the outside to conquer fourth, which he bravely defended until the chequered flag in order to bring home his career best result on the world championship scene.
 
Meanwhile Baldassarri did his best to overcome the pain caused by a broken ankle he sustained at the Dutch GP. Opening the tenth round of the season from 19th on the grid he got involved in a hardly contested clash and had to restart the race from 23nd position. Already in course of the first lap he was able to regain two places with a good feeling in wet conditions. With a final effort, he crossed the line in 18th with growing confidence on his way to the next Grand Prix.
 
In just five days’ time both Forward Racing Team protagonists get the chance to be back on track for important Championship points when the whole circus is settling over to Spielberg, Austria.


Luca Marini - 4th (+9.190)
“First of all, I have to say, that I’m really happy about this result. It was not too easy to regain the positive feeling after the red flag and the restart, but I quickly felt truly good on the bike. I saw that the other riders had slightly more difficulties to find their rhythm in the wet conditions, so I tried to attack at the beginning of this sprint race, thereby I found my way up to fourth position. Afterwards I tried to close the gap to Oliveira, but I couldn’t catch him anymore. I’m very satisfied, especially because fourth place is my best career result until now, which is really important for me. It’s the ideal way to restart the season after the holidays.”


Lorenzo Baldassarri - 18th (+25.607)
“Overall, it was a strange weekend. The conditions were truly odd today, but anyway the race itself – especially the second part – was nice. In the dry I started well inside a good group, but the feeling was not great and I had to risk quite a lot, so I tried to make up for it on the break, but with these maneuvers I lost the group and was just fighting behind. In the rain, I really enjoyed myself. I had a good rhythm, but it was not easy, as I had a lot of riders to pass and I was still not very strong in the breaking points. It was good fun anyway and a relief to be back. Now I try to recover even more and continue my work next week, which was quite good, although I was not at 100 percent physically.”


Giovanni Cuzari - Team Owner
“This was an incredibly exciting race today and I’m proud of both, Luca and Lorenzo as well as our entire crew. Luca played his cards well in this short-wet race, he rode very clever and showed a strong display to first gain positions and later when the rain got heavier, he safely brought his fantastic position home. On the other side, Lorenzo was intelligent to not force anything, but to give his best in order to regain his feeling on the bike, especially in these tricky conditions. I’m sure he’ll be back to full fitness and show his strong performance very soon. Together with our sponsors, which I’m truly grateful for their support, we can now look forward to a marvelous second half of this season.”


Marini conquista Brno- quarto posto per il suo miglior risultato in carriera


Il Gran Premio della Repubblica Ceca si è rivelato essere una sfida scottante, non solo per i due piloti del Forward Racing Team, Luca Marini e Lorenzo Baldassarri, ma per l’intero Campionato del Mondo moto2. Il talentuoso numero 10 è stato abilissimo nel destreggiarsi nelle mutevoli condizioni di pista conquistandosi un quarto posto, mentre Baldassarri ha stretto i denti concludendo la sua prima gara in seguito all’infortunio in progressione.
 
Le condizioni climatiche quest’oggi hanno giocato un ruolo decisivo presso il circuito di Brno: una lieve pioggia ha inumidito il Warm Up di questa mattina, rimescolando le posizioni stabilitesi nelle qualifiche di ieri. In vista dell’inizio della gara invece l’asfalto è tornato asciutto, ma, dopo soli 6 giri la pioggia è tornata a bagnare i 5.403 m del circuito ceco, fattore che ha costretto l’interruzione della competizione a 13 giri dal termine. La gara è stata poi riiniziata ma con una durata di soli 6 giri.
 
Marini oggi ha dato il via alla sua domenica di gara da una fantastica terza fila della griglia di partenza. Nel momento in cui sopra il tracciato ha sventolato la bandiera rossa, il giovane pesarese si trovava in nona posizione e proprio da quella il pilota ha fatto la sua ripartenza. Curva dopo curva il diciannovenne è stato capace di guadagnare posizioni fino a sorpassare Francesco Bagnaia a tre giri dalla fine. Conquistando il quarto posto e difendendolo saldamente fino alla bandiera a scacchi, Luca Marini ha raggiunto anche il suo miglior risultato nel mondiale moto2.
 
Nel frattempo Baldassarri ha dato il massimo per sopportare il dolore causato dalla caviglia destra, fratturata durante una forte caduta nel Gran Premio d’Olanda.  Il numero sette ha iniziato la sua seconda parte di Campionato dalla diciannovesima casella della griglia di partenza. Il giovane marchigiano è stato incastrato nel gruppo degli inseguitori e ha dovuto effettuare la ripartenza sul bagnato dal ventiduesimo posto. Già dal primo giro Baldassarri è stato in grado di riguadagnare due posizioni grazie al buon feeling con la moto sul bagnato e, grazie ad uno sforzo conclusivo, è stato infine in grado di passare la linea del traguardo in diciottesima posizione, raccogliendo un numero significativo di dati e acquisendo ulteriore confidenza in previsione del prossimo Gran Premio.
 
Tra pochi giorni entrambi i protagonisti del Forward Team avranno nuovamente il compito di battagliare per guadagnare importanti punti di Campionato. I tendoni e i camion del paddock sono infatti diretti ora verso Spielberg, in Austria, dove il prossimo weekend si terrà l’undicesimo appuntamento di stagione.


Luca Marini - 4° (+9.190)
“Prima di tutto devo dire che sono realmente entusiasta di questo week end! All’inizio non è stato facile trovare un buon ritmo dopo la ripartenza, ma poi mi sono sentito progressivamente meglio in sella alla moto. Ho notato che gli altri piloti erano in difficoltà nel riprendere il ritmo sul bagnato, quindi ho cercato di approfittarne immediatamente e guadagnare il maggior numero di posizioni fino alla quarta piazza. Ho poi cercato di colmare il gap con Oliveira, ma purtroppo non sono riuscito a raggiungerlo. Sono davvero soddisfatto, anche perché questo quarto posto, ad oggi il mio miglior risultato in carriera, è un buon punto di partenza per iniziare al meglio la seconda parte di Campionato. Ora pensiamo all’Austria fiduciosi e con un umore davvero positivo.”


Lorenzo Baldassarri - 18° (+25.607)
“Quello di questo Gran Premio è stato uno strano rientro in pista. Abbiamo cercato di dare il massimo in questo fine settimana, anche se le condizioni del tempo sono cambiate spesso e velocemente. Ovviamente avrei voluto stare nelle posizioni di testa, ma nonostante ciò devo dire però che mi sono divertito, è stata una buona gara, soprattutto nella seconda parte. Sull’asciutto ho iniziato bene, nonostante fossi in gruppo numeroso e quindi rischioso. Ho cercato di rimediare nella seconda parte di gara, e devo dire che sul bagnato mi sentivo bene e avevo un buon ritmo, nonostante ciò alcuni piloti mi hanno superato e non sono stato abbastanza forte nei punti di frenata. In ogni caso è stato bello tornare in sella. Adesso l’obiettivo è quello di tornare a casa e riprendere con gli allenamenti e i trattamenti di fisioterapia per continuare il recupero con la caviglia ed arrivare in Austria pronto per un’ulteriore progressione.”


Giovanni Cuzari - Team Owner
“Questa gara è stata incredibilmente entusiasmante e sono fiero sia di Luca che di Lorenzo, così come sono orgoglioso della mia squadra. Luca ha giocato bene le sue carte durante questa breve ma intensa gara sul bagnato, ha guidato in modo furbo ed intelligente e ci ha dato prova di una buonissima performance nel tornare nelle prime posizioni nonostante le difficili condizioni del tracciato. Anche Lorenzo ha condotto la gara intelligentemente riacquistando man mano buone sensazioni sulla moto. Voglio ringraziare un’altra volta la squadra e gli sponsor per il continuo supporto e dire che adesso possiamo pensare al gran premio d’Austria ed alla seconda parte di stagione.”