The Aragon Grand Prix got underway today in bright sunshine, after some fog hampered the proceedings this morning. Thereby, Lorenzo Baldassarri was able to score vital championship points after some tough battles, while Luca Marini didn’t get the well-deserved laurels after a solid display over the weekend.
 
During this morning’s warm up, which was shortened by five minutes, Baldassarri and his experienced crew took advantage of the information collected yesterday and fine-tuned his race setup. Later on, when the 21-lap encounter got underway the 20-year old got off a good start, although he was involved in some hard duels during the initial laps, whereby he found himself shifted back in 18th position. From the second lap onwards, Baldassarri fought back to recover one position after another to finally complete the race in 13th, which.
 
On the other side of the Forward Racing Team garage, Marini improved with each outing during this weekend’s 14th round of the 2017 Moto2 World Championship. In warm up he was missing just half a second to the top of the timesheets. With a decent start, he managed to defend his position in the highly-competitive field and was waiting for the right moment to attack the top 10, when he could not prevent to lose the front of his Kalex machine in turn eight during the tenth lap of the race. Fortunately, the promising Italian came away from the crash without any serious consequences.
 
Now the entire Forward Racing Team takes a short break, before the World Championship heads over to Japan for the first stage of the annual triple oversea rounds, kicking off in less than three weeks’ time.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 13th (+21.243)
“It was my target to finish the race and that’s what we did, plus we learned many things for the future with this bike, therefore I’m quite satisfied. I’m not completely happy though, as obviously, the result doesn’t reflect our potential. I started very well and passed the entire row in front of me in the first corners, but a bit later another rider overtook me aggressively and I went wide, so I fell back a bit. From there, it was difficult to catch up, because I needed some laps to feel comfortable with the bike again and until could reach the group in front of me, some time passed. Later on, I was doing well, but then the tyre started to drop towards the end and I could just manage to pass two more riders before the chequered flag came. However, I’m pleased to leave Aragon with some points and for sure we will be stronger in Japan in a couple of weeks.”


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - DNF
“Overall, we headed well prepared into today's race. I knew that the MotorLand would be a difficult place for me, but thanks to our good work during the weekend, I had a quite decent feeling during the shortened warm up this morning. At the beginning of the race when the lights went out, I came off the line well and during the course of the first laps, I could keep the speed of the first group as I followed the guys in front, studying their lines. About the crash, there's not much I can say as I honestly don't know what happened. It's a pity as we missed out on a solid result today, but that's racing. To take the positives away, we clearly made a step also here in Aragon, which is one of the most difficult tracks for me. Now we'll analyze the data to come back stronger for the upcoming flyaway rounds starting in Motegi.”


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“This 14th round has definitely been a very tricky one for our Forward Racing Team. The facilities are ultra-modern, but the track layout isn’t easy at all. Lorenzo showed a solid performance today, taking home at least a few important points and it’s good to see him back finishing races after the recent difficulties. On Luca’s side, we did expect a complicated weekend as Aragon is definitely not his favorite track, but he has shown one more time how much he improved during the last twelve months, by being just half a second off the pace in this morning’s warm up. Unfortunately, during the race a minor mistake prevented him from finishing the 21 laps, but that’s all part of the growing progress. I’m sure he will be back even stronger in Japan. I want to thank all the guys in our team for their excellent work at all times and of course, we need to mention our fantastic sponsors, who make all this possible. The Spanish crowd was amazing today, but even more important for me personally was to have Martina and her family with us for this Aragon GP. Diseases like hers are still very unknown and the families affected need our help, therefore it has been a great joy to invited them and get the possibility to spend all this precious moments together.”


Baldassarri porta a casa punti importanti da Aragon


Il Gran Premio di Aragona si è svolto oggi sotto un sole cocente, dopo che nella mattinata la nebbia aveva ritardato l’inizio della competizione. Lorenzo Baldassari è riuscito a conquistare punti vitali per il Campionato dopo alcune battaglie serrate, mentre Luca Marini non ha ottenuto quanto meritato dopo un weekend consistente.
 
Durante il warm up della mattina, accorciato di 5 minuti per via della nebbia, Baldassarri e il suo team hanno tratto vantaggio dai dati raccolti ieri affinando il set up della moto.
Piu tardi, durante la gara, il centauro ventenne ha centrato una buona partenza, anche se subito dopo è stato coinvolto in alcuni duri duelli durante il giro iniziale che lo hanno fatto retrocedere in diciottesima posizione. Dal secondo giro Baldassarri ha iniziato la sua rimonta che posizione dopo posizione lo ha portato fino al tredicesimo posto finale.
 
Dall’altra parte del box del Team Forward Racing, Marini è migliorato ad ogni sessione di questa quattordicesima tappa del Mondiale 2017 della Moto 2. Nel warm up si è piazzato a solo mezzo secondo dal leader della classifica. Con una buona partenza è riuscito a difendere la sua posizione dagli agguerriti avversari ed era in attesa di attaccare la Top 10 quando non ha potuto evitare di perdere l’anteriore della sua Kalex alla curva 8 durante il decimo giro della gara.
 
Fortunatamente non vi è stata alcuna conseguenza per il pilota pesarese.
Ora l’intero Team si prenderà un periodo di pausa, prima che il circus del Motomondiale si sposti in Giappone per la prima delle tre tappe oltreoceano che inizieranno tra meno di tre settimane.


Lorenzo Baldassarri_NEW.jpeg

Lorenzo Baldassarri - 13° (+21.243)
“Il mio obiettivo oggi era quello di finire la gara a punti e ce l’abbiamo fatta, inoltre abbiamo imparato diverse cose sulla moto, utili per il futuro, dunque sono abbastanza soddisfatto. Non sono d’altra parte completamente contento perché il risultato non rispecchia appieno il nostro potenziale. Sono partito davvero bene e ho superato l’intera fila davanti a me già alla prima curva; tuttavia subito dopo un altro pilota mi ha passato in maniera un po’ aggressiva, facendomi andare largo e perdere qualche posizione. A quel punto, è stato difficile recuperare, perché ho avuto bisogno di alcuni giri per sentirmi di nuovo a mio agio sulla moto e ci è voluto un po’ di tempo prima che riprendessi il gruppo davanti a me. Successivamente stavo andando bene ma, con il consumo delle gomme verso la fine, non sono riuscito a far altro che passare altri due piloti prima della bandiera a scacchi. In ogni caso sono felice di lasciare Aragon con alcuni punti importanti e sicuramente sarò più forte tra tre settimane in Giappone."


Luca Marini_NEW.jpeg

Luca Marini - DNF
“In generale, abbiamo affrontato questa gara ben preparati. Sapevo che Aragon sarebbe stata un compito difficile per me ma, grazie al buon lavoro che abbiamo fatto durante il weekend, avevo delle buone sensazioni durante il warm up accorciato di stamattina. Quando si sono spenti i semafori, sono partito bene e, nel corso dei primi giri, ho tenuto il ritmo dei migliori; poi sono rimasto in scia, mi sono limitato a seguire e studiare le linee che facevano quelli davanti. Per quel che riguarda la caduta, non c’è molto da dire, onestamente non so bene cosa sia successo. È un peccato che abbiamo perso l’occasione concreta di portare a casa un buon risultato oggi, ma così sono le corse. Guardando il lato positivo, abbiamo fatto un passo avanti anche qui ad Aragon, che è uno dei tracciati più difficili per me. Ora analizzeremo i dati per tornare in pista più forti in vista delle imminenti tappe oltreoceano che inizieranno a Motegi."   


Giovanni Cuzari.png

Giovanni Cuzari - Team Owner
“Questo quattordicesimo round di stagione è stato abbastanza insidioso per noi del Forward Racing Team. Le strutture del circuito sono ultramoderne, ma il tracciato in se non è per niente facile. Lorenzo oggi ci ha dato prova di una performance consistente, portando a casa alcuni punti importanti. E' stato bello vederlo portare a termine la gara, considerate le recenti difficoltà. Quanto a Luca, ci aspettavamo un weekend complesso, dato che Aragon non è sicuramente una delle sue piste preferite, ma nonostante questo ci ha mostrato ancora una volta quanto sia migliorato e cresciuto negli ultimi dodici mesi, facendo segnare un tempo di solo mezzo secondo piu lento rispetto ai migliori durante il warm up di stamattina. Sfortunatamente durante la gara un piccolo errore gli ha impedito di concludere i suoi 21 giri, ma anche questo fa parte del suo processo di crescita. Sono sicuro che arriverà in Giappone ancora più forte. Voglio ringraziare tutti i ragazzi del nostro team per il loro lavoro sempre eccellente e, ovviamente, non saremo mai abbastanza grati di avere sponsor come i nostri, che rendono tutto questo possibile. I tifosi spagnoli sono stati fantastici, ma la cosa ancora più importante per me, personalmente, è stato avere Martina e la sua famiglia con noi qui ad Aragon. La sindrome Cornelia de Lange è ancora ad oggi praticamente sconosciuta e le persone che ne soffrono necessitano il nostro aiuto, quindi siamo veramente contenti di averli avuti come nostri ospiti d’onore per condividere questi preziosi momenti insieme.”