“Archiviate le due sessioni di test pre-campionato, l’ultima delle quali si è conclusa proprio la scorsa settimana in Qatar, il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing è sceso oggi in pista per affrontare, il suo primo round del Campionato del Mondo Moto2, sul circuito di Losail (Qatar).Dominique Aegerter, nuovo membro della squadra italo-svizzera, si appresta a cominciare la sua nona stagione in Moto2 in sella alla sua giovanissima MV Agusta F2. Il pilota svizzero ha concluso la prima giornata di prove libere del Gran Premio del Qatar in 22esima posizione nella classifica combinata segnando il miglior crono personale di 1:59.904 a poco più di un secondo dal primo.Al suo fianco, Stefano Manzi, pronto a rimettersi in gioco per il secondo anno consecutivo con il team Forward, è riuscito a migliorare il suo tempo rispetto alle FP1 di oltre un secondo, a poche posizioni di distacco dal suo compagno di squadra.Il team insieme ai piloti continuerà a lavorare per la messa a punto delle due moto in vista della giornata di domani, dove l’appuntamento è fissato alle 14:20 (ora locale) con le FP3 e dalle 18:25 con Q1 e Q2.

The wait is over: the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team officially debuts in its first day of free practice in Qatar.


After the two pre-season test sessions held a few days ago in Qatar, the MV Agusta Idealavoro Forward Racing team is back on track to face its first round of the Moto2 World Championship, on the circuit of Losail (Qatar).Dominique Aegerter, new member of the Italian-Swiss team, is getting ready to start his nineth season in Moto2 with his new born MV Agusta F2. The Swiss rider finished the first day of free practice of the Qatar Grand Prix in 22nd place in the combined standings, setting his best personal time of 1:59.904 over a second from the first.Stefano Manzi is ready to race for the second year in a row with the Forward Racing Team. Today he managed to improve his time compared to the FP1 of more than a second, not far away to his teammate.The team and the riders will continue to work on the set-up of the two bikes for the tomorrow’s free practice and qualifying sessions 1 & 2, respectively at 14:20 (local time) and at 18:25.


Aegerter.jpg

Dominique Aegerter - rider p22° / 1:59.904

“Sono molto contento che sia iniziata la stagione. Ad oggi abbiamo appreso molto della nuova moto, ma le cose da provare sono ancora molte. Oggi abbiamo fatto un altro step rispetto ai test: ci siamo avvicinati ancora di più al gruppo di testa, riducendo ulteriormente il gap e questo era nostro obiettivo; ora dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione. Il progetto è nuovo e tutti dobbiamo ancora prendere le giuste misure sia con la moto che la squadra con il mio stile di guida e le mie necessità. Sono molto fiducioso e non vedo l’ora di risalire in sella domani e continuare il lavoro di oggi”.

"I'm very pleased that the season has begun. We've learned a lot about the new bike so far, but there's still a lot to be tested. Today we have taken another step forward from the first tests: we have come even closer to the leading group, reducing the gap and this was our goal. Now we must continue to work in this direction. The project is brand new and we all still have to take the right measures both with the bike and the team with my riding style and my necessities. I'm very confident and I'm looking forward to getting back on the bike tomorrow and continuing today's work".


Manzi.jpg

Stefano Manzi - rider p28° / 2:00.969

“Sono contento del fatto che siamo riusciti a migliorare nei tempi rispetto sia alla scorsa settimana sia alle FP1 di questa mattina, dove ho guadagnato poco più di un secondo. Adesso dobbiamo rimetterci subito al lavoro con il team per cercare di apportare ulteriori modifiche che ci permettano di migliorare ancor di più anche nella giornata di domani. Abbiamo ancora molte componenti da provare e combinare tra loro, tutte variabili che di certo possono fare la differenza. Rimaniamo quindi concentrati in attesa delle FP3 e delle qualifiche”.

"I'm happy that we were able to improve our times compared to both last week and this morning's FP1, where I gained just over a second. Now we have to get back to work with the team and try to make further changes that will allow us to improve even more tomorrow. We still have a lot of components to try and combine, all of which can make the difference. Let's stay focused and wait for the FP3 and qualifying".


DSC06589.jpg

Milena Koerner – Team Manager

“Inutile nascondere che vedere ritornare in scena lo storico marchio MV Agusta, dopo 42 anni di assenza, sul palcoscenico iridato ed esserne anche i protagonisti, è stato realmente emozionante. Parlando della prestazione di oggi, si può dire che rispetto ai test di 5 giorni fa, proprio su questo tracciato, siamo tutti molto più propositivi. Confronto alle prove precedenti, infatti, siamo riusciti ad abbassare il gap dai primi di circa nove decimi e questo è un dato importante per noi, soprattutto in questa prima fase di sviluppo. Il materiale da provare è molto e le moto in pista sono solo due, quindi servirà del tempo prima di riuscire a capire quali siano le migliori combinazioni per i due piloti. Bisogna macinare ancora molti chilometri per raggiungere i risultati che tutti noi ci siamo prefissati. Siamo fiduciosi nel fatto che sia Aegerter sia Manzi abbiano ancora un gran margine di miglioramento”.

"There's no need to hide the fact that seeing the historic MV Agusta brand back on the scene after 42 years, in the world championship and also being the protagonists was really exciting. Speaking of today's performance, we can say that compared to the tests of 5 days ago, on this track, we are much more positive. Compared to the previous tests, in fact, we were able to reduce the gap from the firsts by about nine tenths and this is an important fact for us, especially in this early stage of development. There is a lot of material to try and there are only two bikes on the track, so it will take some time before we can figure out which are the best combinations for the two riders. We still need to grind many more kilometres to achieve the results that we have set. We are confident that both Aegerter and Manzi still have a lot of margin for improvement”.