The second round of the Moto2 World Championship ended in dry conditions. Despite the gray  and not very reassuring sky, the race was immediately declared dry and the Forward Racing Team riders had to change the settings of their Suter MMX2 again. In fact, the wet was the predominant condition of the weekend, and the two young talents were able to ride with dry setting only during FP1. Stefano Manzi, has shown grit and desire for redemption. After a start that saw him climb nine positions, he managed to get back up to the 18th. Unfortunately, a mistake committed by the Spanish rider Barbera, led the cadet of the VR46 Rider Academy off the track, and, part of the positions recovered up to that moment were lost. The Riminesi finally finished his 23 laps in 21st place. Granado, on the other hand, could not find the right feeling with the dry set-up and ended his Grand Prix of Argentina in 29th position.

The third round of the season will be held in two weeks, in Texas, and the Forward Racing Team is ready to fly to the next round of the Moto2 World Championship. 


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - P21

"I certainly started very well with a good recovery. In fact, after a few corners, I had already recovered several positions and I felt comfortable with the bike. My pace was significantly higher than my starting position. I was able to continuously recover ground and I overtook several riders. In the end, I managed to get up to the 18th position and I could see those who were ahead of me. However, in the end, an unfortunate contact with Barbera cost me three positions. Anyway, I'm happy to have made a comeback race, which gives me a lot of energy. I will prepare myself for the next race, I still have time for improvement. “


unnamed-2.jpg

Eric Granado - P29

"This circuit is certainly very demanding. Of course I am not happy with my final position. But on the other hand,  we could try out the dry setting only on Friday. Today’s start was good: I did my best to keep up with the others, trying to adapt my driving style several times, but I did not think that the track would be so fast. The bike, however, responded well to my input and this encouraged me a lot. After a few laps I managed to find a good race pace, I improved lap by lap, but I lost too much time from the top, and I could not recover more positions. I have a lot to work on to get to the next Grand Prix in Texas, in which i will be certainly much more competitive. “


unnamed.jpg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

"The race was definitely better than yesterday's qualify. I'm happy for the great comeback that Stefano made, starting very strong. Unfortunately, the contact with Barbera made us lose a wonderful 17th position, but we are on the right path. Eric, on the other hand, was not able to express himself at his best in the dry conditions, but improvements during theweekends have been seen. We still have a long way ahead of us, but we remain proactive and now we are concentrating on the third round of the season in Texas.”


Gara in rimonta per il Forward Racing Team in Argentina


È terminato sull’asciutto il secondo round stagionale del Campionato del Mondo Moto2. Nonostante il cielo grigio e poco rassicurante, la gara è stata dichiarata da subito asciutta ed i piloti del Forward Racing Team hanno dovuto nuovamente modificare i settaggi delle loro Suter MMX2. Il bagnato, infatti, è stata la condizione predominante del week-end, ed i due giovani talenti hanno potuto girare veramente sull’asciutto soltanto durante le FP1. Stefano Manzi, ha dimostrato grinta e voglia di riscatto. Dopo una partenza che lo ha visto scalare ben nove posizioni, è riuscito a rimontare fino alla 18esima casella. Purtroppo, un errore del pilota spagnolo Barbera ha portato il cadetto della VR46 Riders Academy fuori pista, che ha così perso parte delle posizioni recuperate fino a quel momento. Il riminese ha infine terminato i suoi 23 giri come 21esimo classificato. Granado, invece, non è riuscito a trovare il giusto feeling con l’assetto d’asciutto ed ha concluso il suo Gran Premio di Argentina in 29esima posizione.

Il terzo appuntamento di stagione si terrà tra due settimane, in Texas, ed il Forward Racing Team è già pronto per volare verso la prossima tappa del Campionato del Mondo Moto2.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - P21

“Sono sicuramente partito molto bene con una bella rimonta, infatti dopo poche curve avevo recuperato già parecchie posizioni e mi sentivo a mio agio con la moto. Il mio passo era nettamente superiore rispetto alla mia posizione di partenza. Riuscivo a recuperare continuamente terreno e ho fatto parecchi sorpassi, alla fine sono riuscito ad arrivare fino alla 18ª posizione  e vedevo vicino anche chi mi precedeva. Vero la fine purtroppo un contatto con Barbera mi ha fatto perdere tre posizioni. Sono comunque contento di aver fatto una gara in rimonta, cosa che mi da molta carica. Mi preparerò al meglio per la prossima gara, ho ancora margine di miglioramento.”


unnamed-2.jpg

Eric Granado  - P29

“Questo circuito è sicuramente molto impegnativo. Naturalmente non sono contento della mia posizione finale, ma d’altronde il setting d’asciutto l’avevamo provato soltanto venerdì. La partenza è stata buona, ho fatto il possibile per mettermi al passo con gli altri, adattando anche più volte il mio stile di guida, ma non pensavo che la pista sarebbe stata così veloce. La moto comunque rispondeva bene ai miei input e ciò mi rincuora molto. Dopo un po’ di giri sono riuscito a trovare un buon passo gara, miglioravo giro dopo giro, ma ormai avevo perso troppo tempo dalla vetta e non sono riuscito a recuperare posizioni. Ho tantissimo da lavorare per arrivare al prossimo Gran Premio  in Texas di certo molto più competitivo.”


unnamed.jpg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

“La gara è andata sicuramente meglio rispetto le qualifiche di ieri. Sono contento per la grande rimonta che ha fatto Stefano partendo fortissimo. Purtroppo il contatto con Barbera ci ha fatto perdere una splendida 17esima posizione, ma siamo sulla strada giusta. Eric, invece, non è riuscito ad esprimersi al meglio sull’asciutto, ma i miglioramenti durante ilweek-end si sono visti. Abbiamo sicuramente ancora molta strada davanti a noi ma rimaniamo propositivi e ora ci concentriamo sul terzo appuntamento di stagione in Texas”.