Questo fine settimana il Forward Racing Team cambierà il suo scenario, passando dalla terra del fuoco alle grandi praterie texane. Tutto è pronto per il gran premio delle Americhe, ad Austin, Stati Uniti.

Dopo aver affrontato un duro week-end in Argentina, gara di casa del pilota brasiliano, il team Forward è pronto a lasciarsi alle spalle le difficoltà e l’amaro del sud America, per dare spazio a positività e voglia di rivincita da portare negli U.S.A.

Messi, dunque, in archivio i primi due tasselli del mosaico del Campionato del Mondo Moto2, il Forward Racing Team si appresta ad affrontare un week-end impegnativo. I piloti del team Elvetico sono bramosi di solcare i 5'515 m di asfalto della pista americana, per mettere a frutto il lavoro svolto fino ad oggi insieme alla loro squadra.

Il terzo Gran Premio di stagione avrà inizio venerdì alle ore 10.55 (ora locale) con la prima sessione di prove libere sul Circuito texano.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi

“Il circuito di Austin non è propriamente uno dei miei tracciati preferiti, ma dopo il progresso che abbiamo fatto sull'asciutto in Argentina con la moto, non vedo l’ora di riscendere in pista per sviluppare le diverse strategie e setup e arrivare in gara quanto più preparati. Speriamo che il meteo sia clemente e che ci permetta di continuare a lavorare e sfruttare il più possibile il tempo in pista a nostra disposizione. Siamo carichi e certi di avere ancora un buon margine di miglioramento”.


unnamed-2.jpg

Eric Granado

“Mi sono allenato molto qui in Brasile in questa settimana di pausa, per arrivare preparato al 100% al circuito di Austin, che è uno dei circuiti più lunghi del campionato. Il tracciato è molto fisico, ci sono molte staccate forti e ho improntato la mia preparazione proprio su questi aspetti. Sono molto carico e non vedo l’ora di riprendere il lavoro con il team. Speriamo di trovare condizioni ottimali che permettano di sfruttare tutti i turni di prove libere al massimo, per arrivare in gara con un buon setup, che mi aiuti a migliorare notevolmente i miei risultati. Sono molto positivo e non vedo l’ora di scendere in pista.”


unnamed.jpg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

“Il week-end in Argentina ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca, soprattutto per quanto riguarda Stefano che si è visto frenare, a pochi giri dalla fine, il grande lavoro di rimonta che stava portando avanti a causa di un contatto con Barberà. Eric, dal canto suo, sull'asciutto non è riuscito a trovarsi a suo agio, questo anche perché si tratta comunque delle sue prime gare di campionato, quindi speriamo che gli USA possano essere luogo di rivincita anche per lui. La pista non è sicuramente tra le più semplici del campionato, anzi, con i suoi oltre 5km di percorrenza richiede una grande prestanza fisica, ma sono certo che tutto il Team darà ancora una volta il 110%”.


FROM THE ARGENTINIAN PAMPAS TO THE BIG TEXAN PRAIRIE


This weekend the Forward Racing Team will change his scenario, passing from the land of fire to the big Texan prairies. Everything is ready for the American Gran Prix, in Austin, United States of America.

After a hard weekend in Argentina, which was the home-race for the Brazilian rider, the Forward Racing Team is ready to leave behind the difficulties and the bitter from South America, to give new space at positivity and desire for revenge to bring to te U.S.A.

So, archived the first two pieces of the Moto2 World Championship, the Forward Racing Team is preparing to face a challenging weekend. The Helvetic Team’s riders are eager to plow the 5.515 m of tarmac of the American track, to show the results of the work done until today, together with their crew.

The third Gran Prix of the season will begin on Friday at 10.55 (local time), with the first free practice session on the Texan Circuit


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi

“The circuit of Austin isn’t one of my favourites at all, but after the progress we made on the dry track in Argentina with the bike, I can’t wait to be back on the circuit to develops the different strategies and setup to arrive at the race as prepared as possible. Let’s hope there will be a good weather that allows us to going on with the work and take advantages as much as possible from the time we have on track. We are excited and sure to still have a large range of improvement.”


unnamed-2.jpg

Eric Granado

“I trained a lot here in Brazil during this week of rest, to be able to come at my best in the Circuit of Austin, which is one of the longest of the Championship. The track itself is very physical, as some really hard breaking zones and I imprinted my own preparation on these aspects. I’m very excited and I can’t wait to be back at work with the team. Let’s hope to find good conditions which allows us to work in the best way during all the free practice sessions to arrive with a good setup on Sunday, and that helps me to improve as much as possible my results. I’m very positive and I can’t wait to get back on track.”


unnamed.jpg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

“The weekend in Argentina left us unsatisfied, especially regarding Stefano, who has had some problems till the end of the race because of another rider, ruining the hard work of remount that he was doing. Eric, on the other hand, on the dry track wasn’t able to find a good feeling, also because these are his first races of the Championship, so we hope that in USA things can goes better and he could take his revenge. The track isn’t one of the easiest at all, on the contrary, despite his more than 5km long truck, its require a big physical prowess. I’m sure that the whole Team will give 110% once again.”