Il terzo appuntamento di stagione del Campionato del Mondo Moto2 sembra essere iniziato in maniera propositiva per il Forward Racing Team.

Dopo l’incertezza nell’arco della mattinata delle condizioni metereologiche sul circuito Texano, il tempo ha comunque concesso turni asciutti anche per questa giornata di qualifiche ai piloti del team Elvetico. Ciò ha permesso ai due portabandiera di conseguire ulteriori miglioramenti dei propri tempi.

Eric Granado e Stefano Manzi hanno entrambi riscontrato una serie di problemi di traffico in pista, i quali hanno purtroppo determinato un piazzamento più basso del previsto nella prestazione finale.

Il Giovane brasiliano, che mancava dal circuito americano da ben 3 edizioni, partirà domani dalla 24esima casella dello schieramento. I miglioramenti ad oggi sono in continua crescita, basti considerare il recupero tra ieri ed oggi di oltre 2 secondi rispetto al gruppo di testa, e vi è ancora ampio margine di lavoro.

Il riminese Manzi, invece, che ha riscontrato alcuni problemi in frenata e con il setting della sua MMX2. Domani partirà, in griglia di partenza, dalla 28esima casella, ma con le giuste condizioni ha la possibilità anche lui di condurre una gara in rimonta.

L’appuntamento è dunque fissato per domani alle 12:20 ora locale, con i 18 giri di gara sul circuito texano.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi  – P28 (2:12.729)

“Abbiamo lavorato tantissimo con diversi settaggi della moto. Sono contento di aver finalmente girato con la pista asciutta, la moto risponde, dopo aver riscontrato alcuni problemi in frenata, ora ho più stabilità e so per certo che abbiamo margine di miglioramento nell’anteriore. Il perfezionamento che stiamo cercando di apportare è un lavoro complesso e lento, ma progressivo. In pista, inoltre, ho trovato molto traffico e questo non mi ha di certo agevolato. Punto tutto sulla gara di domani, sono certo che recupererò molte posizioni nei primi giri. Mi aspetto molto da questo Gran Premio, sono partito bene e so che domani posso cercare di fare una gara tutta in rimonta e chissà, magari anche raccogliere buoni frutti".


unnamed-2.jpg

Eric Granado – P24 (2:12'278)

"Sono molto contento del lavoro svolto insieme alla mia squadra, abbiamo fatto buoni progressi rispetto alle FP3 e sono riuscito ad abbassare notevolmente il distacco dalla testa. I cambiamenti apportati sono stati molto utili.  All'inizio l’asfalto era molto sporco e ciò mi ha fatto perdere un po’ di tempo nel cercare il giusto feeling.  Al mio primo turno ero nervoso perché non riuscivo a fare un buon tempo, ma dopo il rientro ai box con il team abbiamo trovato la giusta soluzione e al mio rientro in pista ho ridotto il distacco con il gruppo di testa fino ad 1 secondo e 6 decimi. Manco da questa pista da tre anni e mi sono dovuto riabituare alle traiettorie del circuito. Questo tracciato e molto tecnico, lungo e con molte curve.  Ora voglio solo concentrarmi il più possibile per la giornata di domani, continuare a studiare la pista e capire dove posso migliorarmi ancora".


WhatsApp Image 2018-04-21 at 23.48.44.jpeg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

“È stata sicuramente una giornata di duro lavoro, qui ad Austin. Il circuito è molto lungo e faticoso ed Eric e Stefano hanno continuato la messa a punto della moto. Granado è migliorato dalle FP3 all a QP e questo denota come il lavoro stia procedendo nella giusta direzione. Stefano, a sua volta, ha condotto delle FP1 molto positive per concludere invece la giornata di qualifica in 28esima posizione. Siamo fiduciosi e molto concentrati in vista della giornata di domani che sono sicuro, darà la possibilità ai nostri piloti di recuperare terreno e posizioni e migliorarsi sempre di più”.


BEGINNING FULL OF GOOD INTENTIONS HERE IN THE LAND OF THE FREE AND THE HOME OF THE BRAVE


The third appointment of the season of Moto2 World Championship seems to be started in a positive manner for the Team Forward Racing.

After the uncertain conditions this morning and the predicted rain, for once the weather conditions have been gentle with the entire Moto2 field, ensuring two dry sessions today. This enabled with Forward Racing Team flag bearers to further improve their personal best times during both practices.

Eric Granado and Stefano Manzi have both found some problems of traffic on the track, which determined a lower placement than expected on their final position. The young Brazilian will start from the 24th raw, but people have to remember that he had been missing for three editions from the American Circuit. The improvements are still growing up, just consider the recovery of more than two seconds among yesterday and today, in relation to the heading group. There is still a large margin of improvement. The young riminese Manzi has encountered some problems under breaking and with the setting of his MMX2, which were then solved during the qualifying session. Tomorrow he will start from the 28th raw, but with the right conditions he will have the possibility to do a comeback race.

The rendez-vous is fixed for tomorrow at 12.20 (local time) with the 18 rounds on the Texan Circuit.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - P28 (2:12’729)

“We have done a massive job with the team regarding the settings of the bike. I’m very happy to have finally done a dry round, my bike is reactive and after a few breaking-problems, I now have more stability and I’m sure we still have some margin of improvement in the front part. The perfecting we are trying to get is a complex and slow job, but it is progressive. On track I found some traffic and this did not help me. It’s all point on tomorrow’s race, and I’m sure I will recover many positions in the firsts laps. I expected a lot from this Grand Prix, I started well and I know I can try to do a race in all comeback, and who knows, maybe I will collect good fruits.”


unnamed-2.jpg

Eric Granado - P24 (2:12’278)

“I’m very happy about the work done with my crew, we have made some good progress compared to the FP3, and I also lowered the detachment with the leading group. The changes made were very useful. At the beginning, the asphalt was very dirty and that made me lose some time to find the right feeling. During my first turn I was nervous because I wasn’t capable to do a good time, but, after the returning to the box me and the team were able to find a solution and when I came back on track I reduced my detachment with the leading group until arriving at 1 second and 6 tenth.

I have been missing from this track for three years and I had to get used to the trajectories of the circuit. This one is a very technical, long and full of curves track. Now I just want to concentrate as good as possible for tomorrow, and I will continue to study the circuit and where I can still improve.”


WhatsApp Image 2018-04-21 at 23.48.44.jpeg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

“For sure it was a challenging day here in Austin. The circuit is so long and tiresome, and Eric & Stefano continued the setup of the bike. Eric improved from the FP3 to the afternoons qualify, and that’s a sign that the job is going in the right way. On the other hand, Stefano has done some good FP1 and he concluded the qualify day in the 28th position. We are confident and very concentrate on the day of tomorrow that I’m sure it will give to our riders the possibility to recover some land and improve more and more.”