Il sole spagnolo ha accolto calorosamente i piloti del Forward Racing Team per le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di Spagna. Nella pista di recente dedicata ad Angel Nieto, Eric Granado e Stefano Manzi hanno affrontato rispettivamente un totale di 32 e 34 giri, confermando i continui miglioramenti delle loro prestazioni e riducendo ulteriormente il loro distacco dalla vetta. Una scivolata nell’FP1 e un dritto nelle FP2, hanno complicato il lavoro di Eric Granado. Dall’altra parte del box, Stefano Manzi ha dovuto avere a che fare con l’intenso traffico in pista, che ha compromesso la sua prestazione finale. Il riminese è riuscito ad aggiudicarsi il 23° posto nella classifica combinata mentre il brasiliano il 27°.

L’appuntamento di domani è fissato per le 10:55, con l’ultima sessione di prove libere del week-end e alle 15:05 con le qualifiche che determineranno la posizione di partenza dei due portabandiera del Forward Racing Team.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi  – P23 (1'43.866)

Stefano Manzi - P23 (1'43.866)

“Mi sento molto a mio agio su questa pista, anche se le condizioni e i settaggi sono cambiati notevolmente rispetto ai test invernali. Nei primi settori fino al terzo riesco ad essere competitivo, ma ho ancora da migliorare nella parte finale del tracciato dove perdo un pochino rispetto ai al gruppo in testa alla classifica. Nel pomeriggio siamo partiti con una gomma dura, ma non mi sono trovato a mio agio. In seguito abbiamo optato per la gomma usata anche questa mattina ed effettivamente qualche cambiamento c’è stato, anche se non sono riuscito a migliorare il mio tempo delle FP1. Nel complesso sono fiducioso su come andranno le qualifiche di domani, dove cercherò di correggere i miei errori e darò il massimo per ottenere un buon piazzamento”.


unnamed-2.jpg

Eric Granado – P27 (1'44.414)

“Ad Austin abbiamo trovato un buon setting, lo stesso da cui siamo partiti qui e che abbiamo usato nella prima uscita, ma oggi per noi è stata una giornata abbastanza difficile. È evidente che il circuito sia molto diverso, le curve sono più dolci e l’andamento da tenere qua a Jerez e’ molto più veloce, ci sono meno buche e questa è sicuramente una tra le piste che preferisco. Nonostante ciò c’è ancora molta strada da fare, oggi purtroppo sono caduto due volte; fortunatamente non mi sono fatto male, ma il lavoro da fare è ancora tanto. Ora lavoreremo sulla telemetria e insieme ai tecnici faremo del nostro meglio per trovare la giusta via da seguire in previsione di domenica. Lo scopo è quello di stare nelle posizioni che ci appartengono e daremo il massimo per riuscirci”.


WhatsApp Image 2018-04-21 at 23.48.44.jpeg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

"Siamo finalmente approdati in Europa. In seguito ad un inizio di stagione extra europeo, torniamo in Spagna per la prima volta dopo i test di quest'inverno con molte speranze. In seguito a questa prima giornata risulta essere chiaro che il lavoro da fare per migliorare le prestazioni di entrambi i piloti è ancora tanto, ma l’intero team è pienamente concentrato al fine di cercare riscatto e soddisfazione qui a Jerez. Anche Suter è presente nel box con molte nuove soluzioni che verranno testate nel corso del week-end e per fornirci tutto il sostegno necessario allo sviluppo. Resto fiducioso in vista delle qualifiche di domani".


AN UPHILL OPENING DAY FOR THE FORWARD RACING TEAM AT THE JEREZ CIRCUIT


The Spanish sun warmly welcomed the Forward Racing Team riders’ for the first two free practice sessions of the Jerez Grand Prix. On the track recently dedicated to Angel Nieto, Eric Granado and Stefano Manzi faced a total of 32 and 34 laps respectively, confirming the continuous improvements in their performance and further reducing their gap from the top. A crash during the FP1 and a straight one in the FP2 made Eric Granado's job harder. On the other side of the box, Stefano Manzi had to deal with the intense traffic on the track, that compromised his final performance. The young riminese managed to take 23rd place in the combined standings while the Brazilian took 27th.

Tomorrow's appointment is set for 10:55, with the last free practice session of the weekend and at 15:05 with the qualifying session that will determine the starting position of the two flagships of the Forward Racing Team.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - P23 (1'43.866)

"I feel very comfortable on this track, even though conditions and settings have changed considerably compared to the winter tests. I'm quite competitive in the initial part of the track, yet we need  to improve the final sector where I loose a lot of time. This afternoon we started with hard tyre, which I did not have the same feeling with compared to the soft one. Later we opted for the used tyre from this morning and actually there has been some changes, even if I have not managed to improve my time of the FP1. Overall, I am confident about how tomorrow's qualifying sessions will go. I will try my hardest to improve my performance and do my best to get a good result".

 


unnamed-2.jpg

Eric Granado - P27 (1'44.414)

"In Austin we found a good setting, the same one with which we started here and that we used in the first run, but today was a quite difficult day for us. It is clear that the circuit is very different, the corners are sweeter and the trend to keep here in Jerez is much faster, there are fewer holes and this is definitely one of my favourites track at all. Despite this, there is still a long way to go. Today unfortunately I have fallen twice and fortunately I have not hurt myself, but there is still a lot of work to be done. Now we'll working on telemetry and together with the technicians we'll do our best to find the right way forward for Sunday. The aim is to stay in the positions that belong to us and we will do our utmost to achieve this".


WhatsApp Image 2018-04-21 at 23.48.44.jpeg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

"We have finally arrived in Europe. Following a start into the extra-European season, we return to Spain for the first time after testing this winter with high hopes. After this first day it is clear that there is still a lot of work to be done to improve the performance of both riders, but the whole team is fully focused in order to seek redemption and satisfaction here in Jerez. Suter is also present in the box with many new solutions that will be tested during the weekend and to provide us with all the necessary support for development. I am confident ahead of tomorrow's qualifying session".