Sotto il sole andaluso si è conclusa la seconda giornata di azione sul circuito di Jerez de la Frontera.

Le qualifiche non hanno riservato high lights questa volta al Forward Racing Team. Stefano Manzi partirà in dalla testa della ottava fila, al termine di una sessione in cui ha comunque saputo interpretare bene la pista, stampando un tempo di 1.43,064 a poco più di sei decimi dalla top5.  Il Brasiliano Eric Granado, invece, è stato vittima di una caduta iniziale, che ha compromesso la sua qualifica, proprio mentre stava significativamente migliorando il proprio tempo di percorrenza.

L’appuntamento è fissato per domani alle ore 12.20, con i 23 giri della prima gara del 2018 nel vecchio continente.


unnamed-1.jpg

STEFANO MANZI  - P22 (1’43.064)

“La giornata di oggi è stata strana, soprattutto in qualifica. La temperatura non ci ha sicuramente aiutato, infatti è aumentata molto rispetto a ieri e infatti nel pomeriggio abbiamo faticato maggiormente. Nonostante ciò, sono comunque riuscito a migliorare in qualifica registrando il mio miglior tempo, sia di questo week end sia in generale su questa pista. Il distacco dagli altri piloti è molto ridotto e siamo tutti davvero vicini. Domani lavoreremo intensamente durante il warmup e per la gara onestamente sono fiducioso: l’obiettivo è quello di recuperare il maggior numero di posizione e farò sicuramente del mio meglio per tutti e 23 i giri”.


unnamed-2.jpg

ERIC GRANADO  - P28 (1’43.943)

“Oggi ha fatto molto caldo, ma nonostante ciò siamo andati tutto sommato bene. È stata una giornata strana e complicata perché, nonostante nelle FP3 io sia migliorato molto, abbia trovato una buona strada e fossi convinto di poter fare delle belle qualifiche, nel turno del pomeriggio, purtroppo, non è andata come speravamo. Dopo pochi giri in qualifica ho preso una curva, mi si è chiuso l’anteriore e sono caduto, ma non ho ben capito cosa sia successo. Sfortunatamente ho fatto solo 3 giri nella sessione cronometrata e questo mi ha penalizzato moltissimo. Sono dispiaciuto non solo per me stesso, ma anche per il team e per gli sponsor, perché ero sicuro di poter fare un buon lavoro. Ora analizzeremo tutti i dati in nostro possesso e la telemetria, al fine di cercare di capire come migliorare. L’obiettivo è dare il massimo sia nel warmup di domani mattina che soprattutto in gara”.


WhatsApp Image 2018-04-21 at 23.48.44.jpeg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

“Il week-end sicuramente non si è presentato nella sua veste migliore. Stiamo lavorando tanto e i ragazzi al box stanno dando il massimo. Stefano oggi ci ha dato prova di che pasta è fatto e delle sue potenzialità, registrando il suo miglior tempo di sempre qui a Jerez, oltre che il suo miglior tempo del week-end. La presenza del tecnico Suter ai box si è fatta notare e pian piano ne raccoglieremo i frutti. Per quel che riguarda Eric stiamo ancora cercando di arrivare al punto di svolta che lo faccia rimontare. Pensiamo a domani e vedremo cosa ci riserverà la gara”.


DETERMINATION AND CONFIDENCE FOR THE FORWARD RACING TEAM IN JEREZ


Under the Andalusian sun ended the second day of action at the circuit of Jerez de la Frontera.

Qualifying did not involve high lights this time for the Forward Racing Team. Stefano Manzi will start from the head of the eighth row, at the end of a session in which he was able to interpret the track well, registering his time at 1.43,064 a little more than six tenths from the top5.  The Brazilian Eric Granado, on the other hand, suffered an initial crash that compromised his qualifying just as he was significantly improving his time.

The appointment is set for tomorrow at 12.20 pm, with the 23 laps of the first race of 2018 in the old continent.


unnamed-1.jpg

STEFANO MANZI  - P22 (1’43.064)

"Today was a strange day, especially during qualifying session. The temperature certainly did not help us, in fact it has increased much compared to yesterday, and in fact in the afternoon we struggled more. Despite this, I managed to improve my lap time in qualifying, both this weekend and on this track in general. The gap to the other drivers is very small and we are all really close. Tomorrow we will work hard during the warm-up and I am honestly confident for the race: the aim is to recover as many positions as possible and I will certainly do my best for all 23 laps".

 


unnamed-2.jpg

ERIC GRANADO  - P28 (1’43.943)

"It was very hot today, but we did well overall. It was a strange and complicated day because, although in the FP3s I improved a lot, I found a good way and I was convinced I could do some good qualifying, in the afternoon session, unfortunately, it didn't go as we hoped. After a few laps in qualifying I took a corner, the front end closed and I crashed, but I didn't really understand what happened. Unfortunately, I only did three laps in the timed session and this penalised me a lot. I'm sorry not only for myself, but also for the team and the sponsors, because I was sure I could do a good job. Now we will analyze all the data and telemetry, in order to try to understand how to improve. The aim is to do everything possible both in tomorrow's morning warm-up and, above all, in the race".


WhatsApp Image 2018-04-21 at 23.48.44.jpeg

Giovanni Cuzari - CEO Forward Racing Team

"The weekend certainly didn't come in its best guise. We're working hard and the guys in the box are doing their best. Stefano showed us today how much strong he is and its potential, registering his best time ever here in Jerez, as well as his best time of the weekend. The presence of the Suter technician in the pits was noticed and we will gradually reap the benefits. As for Eric we are still trying to get to the turning point that makes him comeback. We'll think about tomorrow and see what the race holds for us".