I risultati  delle qualifiche del Gran Premio di Germania rimangono sotto le aspettative di ieri; oggi, infatti, i piloti del Forward Racing Team hanno dovuto far fronte ad alcune difficoltà. Stefano Manzi, dopo un lungo nella ghiaia, ha dovuto fare i conti con un inconveniente tecnico, subito risolto ma che non gli ha permesso di migliorare la sua prestazione. Per lui la partenza di domani sarà dalla 10ª fila, in quanto dovrà scontare una penalità di 3 posizioni in griglia. Dall’altro lato del box, Eric Granado, che nell’arco dei tre giorni ha notevolmente migliorato le sue prestazioni, vedrà lo spegnimento dei semafori in 9ª fila.

L’appuntamento di domani è per le 12:20 ora locale per la gara del Campionato del Mondo di Moto2 qui al circuito del Sachsenring.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - p30 (1’25.198) 

“Purtroppo quella di oggi è stata una qualifica diversa da ciò che mi aspettavo dopo il promettente inizio di ieri. Al secondo giro sono riuscito a fare un buon tempo, ma nel cercare di migliorarmi sono finito nella ghiaia. Quando sono rientrato in pista la moto scivolava parecchio e son dovuto rientrare in pitlane, i meccanici hanno riscontrato una perdita di benzina da un tubo e hanno risolto prontamente il tutto per rimandarmi in pista e farmi terminare la sessione. Sfortunatamente non sono riuscito ad abbassare ulteriormente il mio tempo. Oltre ciò, domani dovrò scontare una penalità di tre posizioni in griglia. Darò, come sempre, il mio massimo per recuperare più posizioni possibili.”


unnamed-2.jpg

Eric Granado - p27 (1’25.416)

“Quella di oggi è stata una giornata difficile, siamo migliorati abbastanza, ma giustamente hanno fatto lo stesso anche tutti gli altri piloti. Rispetto a ieri abbiamo fatto un grosso cambiamento nella geometria e guido di certo molto meglio. Mi sento più sicuro e veloce, ho margine di miglioramento in alcuni punti e tramite la telemetria stiamo cercando di capire dove puntare in gara per fare altri passi avanti. La posizione non è quella che speravo, ma il ritmo è buono e sono sicuro di poter fare una gara in rimonta.”


Schermata 2018-06-15 alle 19.08.05.png

Milena Koerner - Team Manager

“Onestamente non sono le qualifiche che ci aspettavamo, le prospettive erano buone, l’ottimo lavoro dei giorni scorsi presupponeva una prestazione migliore. Stefano purtroppo, dopo pochi giri, è finito nella ghiaia nel tentativo di migliorarsi ed un inconveniente tecnico lo ha costretto al rientro in pit-lane. Un tubo rotto che porta la benzina perdeva ed i meccanici hanno dato anche questa volta il massimo per permettere il rientro in tempi rapidi. Al suo rientro in pista, però, Manzi non è riuscito a trovare il giusto feeling e non è riuscito a migliorarsi ulteriormente. Dovrà dimostrare tutto il suo spirito combattivo per recuperare posizioni  sui suoi avversari ed a complicare le cose, bisogna far notare che su questo circuito non è di certo semplice superare. Eric, dal suo canto, ha abbassato di 1,5 secondi il suo tempo rispetto alle FP1; è un miglioramento davvero notevole, risultato di un buon lavoro di squadra, ma sappiamo che c’è ancora tanto da migliorare ed anche da lui ci aspettiamo una gara tutta in rimonta.”


Qualifying below expectations for the Forward Racing Team in Germany


Qualifying results for the German Grand Prix remain below yesterday's expectations; today, in fact, the Forward Racing Team riders had to face some difficulties. Stefano Manzi, after a crash that led hin in the gravel, had to deal with a technical problem that was immediately solved but that did not allow him to improve his performance. For him tomorrow's start will be from the 10th row, as he will have to pay a penalty of 3 positions on the starting grid. On the other side of the box, Eric Granado, who significantly improved his performance over the three days, will see the traffic lights turn off in the 9th row.

Tomorrow's appointment is for 12:20 local time for the Moto2 World Championship race here at the Sachsenring circuit.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - p30 (1'25.198) 

"Unfortunately, today's qualifying session was a different one from what I expected after yesterday's promising start. I managed to set a good lap time on second session but, as I tried to improve, I crashed into the gravel. When I got back on the track the bike was sliding a lot and I had to go back to pitlane, the mechanics found a leak of gasoline from a tube and they promptly solved everything to send me back to the track and end the session. Unfortunately I could not lower my time any further. In addition, tomorrow I will have to pay a penalty of three positions on the grid. I will, as always, give my best to recover as many positions as possible.


unnamed-2.jpg

Eric Granado - p27 (1'25.416)

"Today has been a difficult day, we have improved quite a bit, but all the other riders have done the same. Compared to yesterday we made a big change in geometry and I certainly drive much better. I feel better and faster, I have margin for improvement in some points and through telemetry we are trying to figure out where to aim in the race to make more progress. The position is not what I had hoped, but the pace is good and I am sure I can make a comeback".


Schermata 2018-06-15 alle 19.08.05.png

Milena Koerner - Team Manager

“To be honest, it's not the qualifying we expected, the prospects were good, the excellent work of the past few days meant better performance. Unfortunately Stefano, after a few laps, fell into the gravel in an attempt to improve himself and a technical problem forced him to return to the pit lane. A broken tube carrying fuel was leaking and the mechanics have again given their best to allow the return on track quickly. On his return to the track, however, Manzi couldn't find the right feeling and couldn't improve anymore. He will have to show all his fighting spirit to recover positions on his rivals, and, to complicate things, it should be noted that on this circuit is certainly not easy to overcome. Eric, on the other hand, has reduced his time by 1.5 seconds compared to the FP1; this is a really remarkable improvement, the result of good teamwork, but we know that there is still much to be done and we also expect him to make a comeback in the race.”