Si torna finalmente in pista, e a far parlare il cronometro, per il quattordicesimo appuntamento del Mondiale Moto2, presso il Motorland Circuit di Aragon.

Sui 5.077 m del tracciato spagnolo, i piloti del Team Forward scenderanno in pista con i buoni propositi di sempre e tanta voglia di far bene: Stefano Manzi è determinato nel continuare il suo trend positivo dimostrato anche durante il weekend di Misano, su un circuito dove si è sempre sentito a proprio agio.

Isaac Viñales, invece, ha utilizzato i giorni di riposo per recuperare al meglio il post intervento al braccio, che lo ha costretto a fermarsi anche nel GP di San Marino. Quella di Aragon per Isaac è una gara di casa, quindi avrà ulteriori stimoli per dare il meglio di sé, davanti al suo pubblico.

Il Gran Premo Movistar di Aragon prenderà il via venerdì, con il primo turno di prove libere per la categoria intermedia fissato alle ore 10.55.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - Rider

“Aragon è una pista che mi piace molto, dove l’anno scorso ho girato bene. Spero di ripetermi anche quest’anno, magari facendo meglio. A Misano il weekend era stato positivo, prendiamo il meglio della tre giorni di gare e portiamo avanti il lavoro, insieme alla squadra ”.


_MG_0233.jpg

Isaac Viñales - Rider

“Quello di Aragon è un circuito spagnolo, quindi questa è una delle mie gare di casa. Sono molto motivato, in quanto il braccio va molto meglio: spero, quindi, di disputare una buona gara e, in generale, che sia un weekend positivo”.


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“Quello di Aragon è un circuito moderno, con un tracciato molto tecnico, e un tifo, quello dei fan spagnoli, davvero caloroso. Ripartiamo da qui, lavorando sugli aspetti positivi che ci ha lasciato il weekend di Misano. Stefano, lo scorso anno, ha fatto molto bene su questa pista, quindi speriamo possa ripetersi con la nostra moto. Per Isaac la speranza è che la sua condizione fisica sia migliore, affinché possa disputare una buona gara di casa”.


GRAN PREMIO MOVISTAR DE ARAGÓN –MOTORLAND CIRCUIT


It's finally time to be back to the track, and to make the timekeeper speak, for the fourteenth round of the Moto2 World Championship, at the Motorland Circuit of Aragon.

On the 5,077 m of the Spanish track, the Forward Team riders will be on track with the good aims of always and a great desire to do well: Stefano Manzi is determined to continue his positive trend shown during the weekend in Misano, on a circuit where he has always felt at ease.

Isaac Viñales, on the other hand, used his rest days to recover the best of his post-operation time, which forced him to stop also in the GP of San Marino. The Aragon race for Isaac is an home race, so he will have further motivation to give his best, in front of his crowd of fans.

The Movistar Gran Prix of Aragon will start on Friday, with the first free practice session for the intermediate category set at 10.55 am.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - Rider

"Aragon is a track that I really like, where last year I did well. I hope to repeat myself this year, maybe doing better. At Misano the weekend was positive, we take the best of the three days of racing and we continue the work, together with the team”.


_MG_0233.jpg

Isaac Viñales - Rider

"Aragon is a Spanish circuit, so this is one of my home races. I am very motivated, because my arm doesn't hurt and I feel much better: I hope, therefore, to have a good race and, in general, that it is a positive weekend”.


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

"The Aragon circuit is a modern one, with a very technical track, and a very warm support from the Spanish fans. Let's start from here, working on the positive aspects that the Misano weekend left us. Last year Stefano did very well on this track, so we hope he can do it again with our bike. For Isaac the expectation is that his physical condition will be better so that he can have a good home race”.