E’ stato un sabato in salita per i piloti del Forward Racing Team.

Isaac Viñales, rispetto a ieri, è tornato a sentire parecchio dolore al braccio destro, complice la caduta subita ieri nelle FP2: troppo il fastidio al gomito per girare sereno e concentrato, domani proverà a stringere i denti, con la speranza che possa prendere parte alla gara.

Stefano Manzi, invece, nonostante una caduta nelle qualifiche, ha fatto registrare un buon tempo, a solo un secondo dai primi, distacco ragionevole considerati i più di 5000 m della lunga pista spagnola. Tuttavia la penalizzazione attribuitagli a Misano lo vedrà scattare, domani, dalla prima casella della decima fila della griglia di partenza: sarà per lui l’ennesima gara di rincorsa, che senz’altro lo vedrà protagonista.

Questi gli orari di domani: alle 9:10 la sessione di Warm Up, in preparazione alla gara che prenderà il via alle ore 12:20.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - Rider

“Se analizziamo i tempi, oggi ho chiuso a un secondo dai primi e, su questa pista non è un risultato negativo. Purtroppo dovrò scontare la penalizzazione presa a Misano e partirò dalla decima fila: inutile abbattersi, domani sarà un’altra gara di rincorsa, dove darò il mio massimo, come sempre ”.


_MG_0233.jpg

Isaac Viñales - Rider

“Oggi è stata una giornata difficile: per la caduta di ieri è tornato forte il dolore al braccio operato e, in entrambe le sessioni, ho faticato molto nella guida. Vedremo domattina come sarà il fastidio al gomito, sperando di riuscire a disputare una buona gara ”.


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“E’ stato un sabato difficile quello appena concluso. Isaac è tornato a soffrire il dolore al braccio operato, facendo davvero fatica a girare in pista: la speranza è quella che, con le cure e il riposo, possa riuscire a correre domani. Stefano, invece, domani dovrà interpretare l’ennesima gara di rincorsa, alla quale ormai ci ha abituato: la distanza dei tempi in classifica è cortissima ed essere a soltanto un secondo dai primi fa ben sperare per arrivare ad ottenere un risultato positivo”.


GRAN PREMIO MOVISTAR DE ARAGÓN –SATURDAY


It was an uphill Saturday for the Forward Racing Team riders.

Isaac Viñales, compared to yesterday, has returned to feel a lot of pain in his right arm, thanks to the fall of yesterday in the FP2: too much discomfort in the elbow to turn quiet and concentrated, tomorrow will try to clench his teeth, with the hope that he can take part in the race.

Stefano Manzi, on the other hand, despite a fall in qualifying, recorded a good time, just one second from the first, a reasonable gap considered the more than 5000 m of the Spanish track. However, the penalty given to him in Misano will see him start tomorrow from the first place of the tenth row of the grid: it will be yet another come back race for him to run, which will certainly see him as a protagonist.

Tomorrow's schedule is as follows: at 9:10 the Warm Up session, in preparation for the race that will start at 12:20.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - Rider

"If we look at the time schedule, today I finished one second behind the leaders and, on this track, it is not a negative result. Unfortunately I will have to pay the penalty taken at Misano and I will start from the tenth row: it's useless to beat down, tomorrow it will be another race of chase, where I will give my best, as always".


_MG_0233.jpg

Isaac Viñales - Rider

"Today has been a difficult day: yesterday's crash has brought back the pain in the operated arm and, in both sessions, I struggled a lot in driving. We'll see tomorrow morning how the discomfort in the elbow will be, hoping to be able to have a good race".


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

"It was a difficult Saturday. Isaac has returned to suffer from the pain of his operated arm, making it really difficult to run on the track: the hope is that, with care and rest, he can be able to run tomorrow. Stefano, on the other hand, will have to take part to a comeback race tomorrow, to which he has become accustomed: the distance between the times in the standings is very short and being just one second from the leaders gives us hope for a positive result".