Si è concluso in maniera poco soddisfacente il sabato del Gran Premio del Giappone, sul Twin Ring Circuit di Motegi.

Le qualifiche Ufficiali non hanno portato i risultati sperati nel venerdì di libere per entrambi i piloti.

Stefano Manzi è stato vittima di una caduta dopo pochi minuti da inizio turno, compromettendo così l’intera sessione: nonostante l’incredibile lavoro del Team che ha riparato la moto in tempo record, il pilota riminese ha avuto pochi minuti prima della bandiera a scacchi per rientrare in pista e provare a migliorare il proprio tempo sul giro.

Dall’altra parte del box Isaac Viñales ha migliorato notevolmente il suo passo in pista, abbassando il distacco da chi lo precede, nonostante trova ancora delle difficoltà in frenata che gli impediscono di spingere come vorrebbe.

Per entrambi i piloti domani servirà una partenza determinata e una gara di rincorsa, per scalare più posizioni possibili e conquistare posti di rispetto dopo la bandiera a scacchi. 

Questi gli orari di domani: si comincia alle 2:10,  09:10 ora locale con il Warm Up, per poi scendere in pista alle 5:20, le 12:20 ora locale, per i 22 giri del Gran Premio del Giappone.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - P27

“La caduta ad inizio turno proprio non ci voleva: purtroppo alla curva uno mi si è chiuso l’anteriore e sono finito nella ghiaia. Poi, grazie al lavoro dei ragazzi nel box, che mi hanno sistemato la moto a tempo di record, sono rientrato in pista, ma mancavano pochi minuti e ho trovato molto traffico, così non sono riuscito a fare il giro che volevo. Sono stato sfortunato, ma non demordo: domani mi aspetterà un’altra gara in rimonta, dove voglio fare bene”.


_MG_0233.jpg

Isaac Vinales - P29

“Rispetto alla giornata di ieri oggi ci siamo migliorati molto, abbiamo fatto un passo in avanti e nelle due sessioni odierne sono riuscito ad abbassare il gap dai primi, e questo mi fa ben sperare in vista di domani. Nonostante ciò ho riscontrato ancora qualche difficoltà in frenata, quindi spesso preferisco essere prudente in pista piuttosto che rischiare. Ora procederemo con i ragazzi della squadra ad analizzare i dati per fare ancora meglio domani e scendere in pista per portare a casa una buona prestazione”.


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“C’è delusione per questa giornata: sicuramente ci aspettavamo risultati migliori dalle qualifiche. Stefano, con la caduta, ha visto compromettersi l’intero turno: una volta rientrato in pista, dopo l’eccezionale lavoro della squadra per rimettere in sesto la moto, alla quale va il mio più grande ringraziamento, ha trovato molto traffico in pista e non è riuscito a realizzare un buon tempo. La sfortuna l’ha colpito anche quest’oggi. Isaac, dal canto suo, ha abbassato notevolmente i propri tempi rispetto a ieri, ma soffre ancora di problemi in frenata, area dove siamo tuttora al lavoro, analizzando i dati, per vedere di portare modifiche utili per la gara di domani. Per entrambi servirà una partenza determinata, per provare a recuperare da subito più posizioni possibili”.


MOTUL JAPAN GRAND PRIX - SATURDAY


The Saturday of the Japanese Grand Prix, on the Twin Ring Circuit of Motegi, ended in an not very satisfying way.

Official qualifying did not bring the results hoped for in Friday's free practice for both riders.

Stefano Manzi was victim of a crash after a few minutes from the start of the timed session, thus compromising the entire qualifying: despite the incredible work of the team that repaired the bike in record time, the rider from Rimini had a few minutes before the chequered flag to return to the track and try to improve his lap time.

On the other side of the box Isaac Viñales has improved his pace considerably on the track, lowering the gap from the top, despite still finding difficulties in braking that prevent him from pushing as he would like.

Tomorrow both riders will need a determined start and a race of chase, to climb as many positions as possible and gain respectable places after the chequered flag. 

Tomorrow's schedule is as follows: start at 2:10, 09:10 local time with the Warm Up, and then the race starts at 5:20, 12:20 local time, for the 22 laps of the Japanese Grand Prix.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - P27

"The crash at the start of the session didn't really need to happen: unfortunately at turn one the front rear closed and I ended up in the gravel. Then, thanks to the work of the guys in the box, who fixed my bike in record time, I got back on track, but there were only a few minutes to go and I found a lot of traffic, so I couldn't make the lap I wanted. I was unlucky, but I don't give up: tomorrow there will be another comeback race, where I want to do well".


_MG_0233.jpg

Isaac Vinales - P29

"We have improved a lot since yesterday, we have taken a step forward and in today's two sessions I have managed to close the gap to the front and this gives me hope for tomorrow. Despite that I still had some problems with my braking, so I often prefer to be careful on track rather than take risks. Now we will proceed with the guys of the team to analyze the data to do even better tomorrow and be on track to bring home a good performance”.


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

"There is some disappointment for this day: we certainly expected better results from qualifying. Stefano, with the crash, saw the whole session compromised: once back on track, after the excellent work of the team to get the bike back on track, to which my biggest thanks goes, he found a lot of traffic and was unable to achieve a good time. Bad luck hit him again today. Isaac, on the other hand, has considerably lowered his times compared to yesterday, but he still suffers from problems in braking, an area where we are still working, analyzing the data, to see if we can make useful changes for tomorrow's race. For both it will be necessary to have a determined start, to try to recover as many positions as possible from the start".