Il sabato del Gran Premio di Australia, terzultima prova del Campionato del Mondo 2018, ha visto entrambi i piloti del Team Forward protagonisti di cadute che hanno compromesso le loro prestazioni.

Stefano Manzi ha disputato un turno di libere del mattino in maniera molto positiva, facendo registrare un buon passo gara, con tempi vicini a quelli dei piloti di testa. Nel pomeriggio ha iniziato le proprie Qualifiche in maniera altrettanto positiva poi, a diciannove minuti dal termine, dopo esser rientrato in pista con gomme nuove per provare ad abbassare ulteriormente il suo tempo, è scivolato alla curva 2: il pilota riminese è stato portato subito al Medical Center, dove è stato sottoposto ad un check-up medico che ha riscontrato contusioni di poco rilievo sul fianco sinistro, mentre con esami strumentali sono state scongiurate fratture al polso sinistro, molto gonfio. Domattina sarà necessario un’ulteriore controllo medico per capire se Manzi avrà autorizzazione a prender parte alla gara e sfruttare quindi la diciassettesima posizione di partenza che resta, in ogni caso, la sua miglior qualifica in stagione.

Issac Viñales, invece, è stato vittima di una caduta nelle FP3 del mattino: lo spagnolo non è riuscito ad evitare la moto di un pilota caduto davanti a sé, finendo per terra e sbattendo forte la spalla destra. Ha così disputato un turno di qualifiche piuttosto sofferto, compiendo pochi giri di pista e chiudendo in trentesima posizione.

La giornata di domani avrà inizio alle ore 2:10, le 11:10 ora locale, con il Warm Up, mentre alle ore 4:20, le 14:20 ora locale, si spegneranno i semafori che daranno il via alla gara.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - Rider P17

“Miglior qualifica dell’anno quella di oggi, anche se è durata troppo poco: quando ho montato la seconda gomma, infatti, ho fatto una brutta caduta in curva 2. Adesso dobbiamo solo aspettare domani mattina per vedere le mie condizioni: farò un check medico dove vedremo se mi daranno l’ok per prendere parte alla gara”.


_MG_0233.jpg

Isaac Viñales - Rider P30

“Oggi, purtroppo, non è andata bene: sono caduto al mattino, non per colpa mia, e ho picchiato forte la spalla. Nel pomeriggio sono riuscito a concludere pochi giri, senza riuscire a stabilire un buon feeling con la moto. Speriamo di stare meglio domani e sentire meno dolore, per poter disputare una buona gara”.


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

“E’ stata una giornata sfortunata quella di oggi: Isaac è caduto al mattino e ha picchiato forte la spalla. Per questo ha disputato delle qualifiche sofferte, compiendo pochi giri. Stefano, invece, ha girato molto bene nelle FP3, dando buone aspettative per le Qualifiche. Purtroppo, anche lui, nel pomeriggio è stato vittima di una caduta, terminando anzitempo il turno in diciassettesima posizione, miglior qualifica personale in stagione. Ora ha il polso sinistro molto gonfio, ma le radiografie non hanno evidenziato fratture. Domattina dovrà sottoporsi ad un check medico per avere l’idoneità a disputare la gara: speriamo vivamente di vederlo protagonista in sella per sfruttare la sua miglior posizione di partenza di quest’anno”.


MICHELIN® AUSTRALIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX  2018 – SATURDAY


On Saturday of the Australian Grand Prix, the third last round of the 2018 World Championship, both Forward Team riders crashed, compromising their performance.

Stefano Manzi had a very positive morning free practice session, recording a good race pace, with times close to those of the leading riders. In the afternoon he started his qualifying session in an equally positive way then, with nineteen minutes to go, after returning to the track with new tyres to try to lower his time even further, he slipped at turn 2: the rider from Rimini was taken immediately to the Medical Center, where he was subjected to a medical check-up that found minor bruises on his left side, while instrumental examinations have been avoided fractures on his left wrist, very swollen. Tomorrow morning it will be necessary to have a further medical check to see if Manzi will have permission to take part in the race and then take advantage of the seventeenth starting position that remains, in any case, his best qualification of the season.

Issac Viñales, however, was victim of a fall in the FP3 in the morning: the Spaniard could not avoid the bike of a rider fallen in front of him, ending up on the ground and hitting his right shoulder hard.

He has thus disputed a qualifying session rather suffered, completing a few laps on track and closing in thirtieth position.

Tomorrow's day will start at 2:10 a.m., 11:10 a.m. local time, with the Warm Up, while at 4:20 a.m., 2:20 p.m. local time, the traffic lights that will make the race start will turn off.


unnamed-1.jpg

Stefano Manzi - Rider P17

"The best qualifying session of the year was today, even if it didn't last long: when I fitted the second tyre, in fact, I crashed in turn 2. Now we just have to wait tomorrow morning to see my condition: I'll have a medical check-up where we'll see if they give me the ok to take part in the race".


_MG_0233.jpg

Isaac Viñales - Rider P30

"Unfortunately today didn't go well: I crashed in the morning, not because of me, and I hit my shoulder hard. In the afternoon I managed to finish a few laps without being able to establish a good feeling with the bike. Hopefully we'll be better tomorrow and feel less pain so we can have a good race".


Cuzari.jpg

Giovanni Cuzari - Team Owner

"It was an unlucky day today: Isaac crashed in the morning and hit his shoulder hard. Then he took part in a difficult qualifying sessions for him, completing a few laps. Stefano, on the other hand, did very well in the FP3, giving good expectations for the Qualifying. Unfortunately, he too, in the afternoon was victim of a fall, finishing early the round, in seventeenth position, the best personal qualification of the season. His left wrist is now very swollen, but the X-rays have not shown any fractures. Tomorrow morning he will have to undergo a medical check-up to be able to compete in the race: we sincerely hope to see him as a protagonist on the bike  to take advantage of his best starting position this year”.